MARANHAO BRASILE, LA ROTTA DELLE EMOZIONI

  • Destinazione: Brasile
  • Durata: 12 giorni, 10 notti

MARANHAO BRASILE

LA ROTTA DELLE EMOZIONI


TOUR DI 12 GIORNI IN BRASILE  


Dune di sabbia talmente soffici da sembrare borotalco che si muovono nella direzione del vento e lagune di acqua trasparente: sono i Lençóis Maranhenses, una sorta di sorprendente Sahara nel cuore di quello che è considerato il Paese più verde al mondo. Un territorio in continuo movimento, un rincorrersi di montagne di sabbia che nascono e muoiono seguendo i capricci del vento e delle maree. Il Maranhão non è solo un deserto di sabbia e acqua. Il paesaggio è talmente surreale (e a tratti lunare) che difficilmente ci si stanca di ammirarlo. L’itinerario naturalistico è preceduto dalla visita delle città coloniali Belem e São Luís con il suo Reviver, dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Il delta del Parnaiba è uno dei paesaggi più affascinanti del pianeta e fa parte di un percorso noto come la Rotta delle Emozioni. Preparatevi a navigare tra mangrovie, stagni, animali selvaggi, fiumi e spiagge con paesaggi paradisiaci sotto un sole splendente e concedetevi il lusso di tornare per un po’ bambini, rotolandovi sulle dune per finire direttamente nell’acqua!


 IMPEGNO: Facile con 1 volo interno

TIPOLOGIA: naturalistico e culturale

ACCOMPAGNATORE DALL’ITALIA: da 8 partecipanti


UN VIAGGIO RIVOLTO A…

Viaggiatori interessati a scoprire una meta genuina il cui highlight è la natura allo stato puro: dune mosse dal vento, lagune e spiagge dai paesaggi paradisiaci.

“Se guardi con attenzione, ti accorgi che la sabbia è ogni giorno in una posizione diversa. Dio ha creato queste montagne bianche e le ha date al vento perché ci giocasse per l’eternità”.

Manuel Brito

(Patriarca della Queimada dos Britos, comunità che vive nel Parco dei Lençois).


FOCUS DEL VIAGGIO

  • VIAGGIO NATURALISTICO Attraversamento del Rio Preguiças che scorre tra dune, palme e mangrovie; Laguna Azzurra, Laguna del Pesce/Laguna Bonita (lagune di acqua cristallina con un colore che va dall’azzurro intenso al verde smeraldo); dune del Canto di Atins e Lagoa da Capivara/Lagoa Tropical; Delta das Americas, creato dal fiume Rio Parnaiba nella sua discesa verso l´oceano che forma un intreccio di isole e insenature regolate dall’alternarsi delle maree; Tatajuba, spiaggia vergine e incontaminata dove visitare Lagoa Grande; escursione in Dune Buggy per conoscere il Parco Nazionale di Jericoacoara e le sue famose spiagge

  • PHOTO Portrait, Street Life, Natura & Landscape, Panorama, Travel Reportage

  • VIEWPOINTS Dalla cima del faro della marina militare (Farol Preguiças) si può godere una bellissima vista panoramica dei Lençóis Maranhenses; Viewpoint panoramico sul paesino di Chaval

  • CULTURA Le città coloniali portoghesi di Belem e São Luís con il suo Reviver, Patrimonio Unesco; maioliche e azulejos del cento coloniale di São Luís

  • MERCATI Mercato regionale di Camocim
  • ANIMALI Cavalli, scimmie, macachi, uccelli acquatici tra cui il "Guará" (Ibis Scarlatto) dal caratteristico colore rosso fuoco, jacaré, piccoli caimani e tartarughe
  • WAY OF LIFE, TRADITION & CUSTOM Chiesa da Sé (con interno decorato da affreschi e motivi ispirati alla palma babaçu)/São Luís; ascoltare e ballare il forró, tipico ballo della tradizione portoghese (a base di fisarmonica, tamburo e triangolo); rotolarsi giù dalle dune come bambini; buona cucina a base di pesce, granchi e frutti di mare; rilassarsi in un’amaca sospesa sulle acque cristalline sorseggiando una buona caipirinha; Jericoacoara, villaggio dove non esistono strade (tutto di sabbia); tramonto sulla duna Por do Sol/Jericoacoara.

PROGRAMMA DI VIAGGIO

B= PRIMA COLAZIONE -  B/D = COLAZIONE E CENA - FB= COLAZIONE PRANZO CENA


GIORNO 1: ITALIA – LISBONA – BELEM (volo) 

Ritrovo all’aeroporto delle rispettive città di partenza. Disbrigo della formalità d’imbarco e partenza con volo di linea per Belém, in Brasile, con scalo a Lisbona (pasti a bordo). Arrivo a Belém in serata dove, effettuate le pratiche d’ingresso, verremo accolti dalla nostra guida/autista che ci accompagnerà in albergo. Cena e serata libera.


GIORNO 2: BELEM CITY TOUR (Giornata intera) (FB)

La mattina del secondo giorno la trascorreremo a Belém per acclimatarci e adattarci al fuso orario. Belém è la capitale dello stato di Parà, nel Nord del Brasile. È una grande città (quasi un milione e mezzo di abitanti) ed è considerata, insieme a di Manaus, una delle porte di accesso dell’Amazzonia. Belém è chiamata la città del mango per l’abbondanza della pianta nella zona.  Fondata dai Portoghesi nel 1616 sulla foce del Rio delle Amazzoni come roccaforte per proteggere il fiume dagli olandesi e dagli inglesi, oggi Belém è una grande città dal lascito coloniale molto forte riscontrabile nelle architetture dei palazzi storici. Dopo pranzo (incluso) partiremo per il City Tour di 4 ore fermandoci nei principali punti turistici. Il caratteristico mercato coperto del pesce Ver-o-Peso è ritenuto il maggior punto commerciale di prodotti naturali dell´America Latina. Secondo la tradizione dell’epoca coloniale il suo nome deriva dal termine "Casa do Haver-o-peso" che indicava il luogo in cui alla corona portoghese venivano pagate le tasse sulle merci portate dalle foreste dell'Amazzonia, ma solo dopo aver misurato il loro peso. Visiteremo la Cittá Vecchia e il complesso Feliz Lusitânia con cui fu denominato dai coloni portoghesi il nucleo iniziale della città sorto intorno alla Cattedrale da Sé dalla bianca facciata. La sua costruzione iniziò intorno al 1748 e fu completata nel 1782 da Antonio Landi in uno stile composito che unisce barocco e neoclassico. Proseguiremo con la visita della Casa das Onze Janelas, un museo di arte moderna situato in uno storico palazzo coloniale (poi trasformato in ospedale militare) che ospita esposizioni temporanee e permanenti di alto valore, e raggiungeremo poi il Forte do Castelo, meglio conosciuto come Forte do Presépio, che si trova sul margine sinistro della foce del Rio Guamà, posizione che gli consente di vigilare sull’entrata del porto e sul canale di navigazione che costeggia l’Ilha das Onças offrendo un bel panorama sul fiume. Passeremo per la Basílica Santuário Nossa Senhora de Nazaré, una delle più importanti chiese del paese, eretta in stile neoclassico – con marmi pregiati importati dall’Europa - nel luogo in cui il meticcio José Placido trovò nel XVIII secolo la statua della Madonna di Nazareth. Concluderemo il tour con la visita del Museo Emilio Goeldi, sede di importanti attività di ricerca scientifica, che include il giardino zoologico e quello botanico; al suo interno si trovano informazioni sulle tribù indigene e sulla storia e la deforestazione dell'Amazzonia. Prima del rientro in hotel faremo una passeggiata lungo la passerella Estação das Docas da cui potremo godere di un bel tramonto sulla Baía do Guajará.


GIORNO 3: BELEM - SÃO LUIS  (volo interno /4X4) (B/D)

Nel primo pomeriggio raggiungeremo l’aeroporto per l´imbarco sul volo diretto a São Luís, porta d’accesso del Maranhão, dove troveremo ad attenderci il nostro incaricato e raggiungeremo l’albergo a bordo di un veicolo climatizzato.


GIORNO 4: SÃO LUIS - BARREIRINHAS (4X4) (B/D)

Partiremo subito dopo colazione con auto privata climatizzata e percorreremo circa 270 km di strada asfaltata fino a raggiungere la città di Barreirinhas, porta d’entrata al Parque Nacional Dos Lençois Maranhenses, area naturale protetta che si estende dalla costa atlantica brasiliana al sud di São Luís e occupa un territorio di più di 150.000 ettari. Il parco è famoso per le sue dune di sabbia bianca, ma comprende anche fiumi, laghi di acqua piovana e mangrovie. L’area dei Lençóis muta costantemente a causa dell’azione del vento che soffiando cambia la forma e la disposizione delle dune di sabbia alte fino a 40 metri. Il caratteristico paesaggio è il risultato di un fenomeno geologico erosivo che ha creato un ambiente apparentemente desertico. Viste dall'alto le dune sembrano lenzuola stese ad asciugare al sole, da cui il nome "lençois” che in portoghese significa appunto lenzuolo. Il periodo migliore per visitare i Lencois va da giugno a settembre quando le lagune si riempiono d’acqua piovana e si trasformano in piscine naturali di indicibile bellezza. Da ottobre a febbraio l’acqua evapora progressivamente e si rischia di trovarle secche. Nel pomeriggio, dopo il pranzo (opzionale, con supplemento), partiremo con una jeep 4X4 non climatizzata (Toyota Bandeirantes), attraverseremo su una chiatta il Rio Preguiças che scorre tra dune, palme e mangrovie, e infine - percorrendo un sentiero di sabbia - raggiungeremo l’entrata del Parco Nazionale dei Lençois Maranhenses. Qui inizieremo a camminare tra le dune fermandoci presso alcune laguna (Laguna Azzurra, Laguna del Pesce o Laguna Bonita). La vista è paradisiaca. Le dune bianchissime si susseguono a perdita d’occhio interrotte da lagune di acqua cristallina che oscillano tra l’azzurro intenso e il verde smeraldo. Dopo aver assistito al tramonto in questo contesto unico al mondo, rientreremo in città dove disporremo della serata libera.


GIORNO 5: BARREIRINHAS - ATINS  (4X4/motoscafo) (B/D)

Subito dopo colazione raggiungeremo il porto della città di Barreirinhas e ci imbarcheremo sul motoscafo per navigare il Rio Preguiça diretti verso l’oceano. Effettueremo una prima sosta nella regione di Vassouras dove visitaremo i Pequenhos Lençois con le scimmie nella baracca nativa Tenda dos Macacos. Ci fermeremo poi nella piccola comunità di pescatori Mandacarù dove saliremo sul faro della marina militare (Farol Preguiças) per godere della bellissima vista panoramica sui Lençóis Maranhenses, sul Rio Preguiça che sfocia nell’oceano e sull’immensa foresta nativa. Arriveremo infine alla spiaggia di Caburé dove pranzeremo (opzionale, con supplemento), faremo il bagno nel fiume o nel mare e ci rilasseremo. Riprenderemo poi il nostro posto in barca per attraversare il Rio Preguiça e in meno di 20 minuti approderemo alla spiaggia di Atins dove troveremo ad attenderci il veicolo che ci condurrà alla pousada. Dopo avere depositato i bagagli, ripartiremo a bordo di una rustica Toyota non climatizzata per raggiungere le dune dei Leonçois Maranhenses note come il Canto di Atins e, a seguire, la Lagoa da Capivara o la Lagoa Tropical. Sulla strada del ritorno ci fermeremo a cena (pasto incluso) in un tipico ristorante locale divenuto famoso per gli eccezionali piatti a base di gamberi.

NOTA BENE: Atins è un villaggio di pescatori e le strade sono di sabbia, non ci sono farmacie, nessuna rete internet e/o telefonica funzionante, l’energia elettrica scarseggia per cui acqua calda e aria condizionata potrebbero non essere disponibili.


GIORNO 6: ATINS – TUTOIA – DELTA DAS AMERICAS - ILHA DAS CANARIAS  (4X4/motoscafo) (B/D)

Lasceremo Atins in mattinata a bordo di una barca con cui attraverseremo il Rio Preguiça fino a raggiungere la spiaggia di Caburè e poi proseguiremo con un 4x4 in direzione della città di Tutoia, sul confine tra gli stati del Maranhão e del Piauì. Percorreremo la strada panoramica per un’ora e mezzo, seguendo piste sabbiose lungo la spiaggia che nella stagione delle piogge sono solite allagarsi. Costeggiando il gigantesco parco eolico costruito di fronte al mare, arriveremo alla cittadina di Rio Novo e poi, da lì, diretti a Tutoia. Durante il tragitto ci fermeremo in un ristorante tipico affacciato su una laguna naturale per il pranzo (opzionale, con supplemente). Raggiungeremo il porto di Tutoia e ci imbarcheremo su un motoscafo per conoscere il Delta das Americas, la seconda meraviglia della regione, che separa il Maranhao dal Piauì. Nella sua discesa verso l’oceano il Rio Parnaiba crea un intreccio di insenatura e isole di varie dimensioni regolate dall’alternarsi delle maree. Navigheremo lungo quella che viene definita la Rotta delle Emozioni, incrociando i pescatori nativi con le loro rudimentali canoe a vela e con un po’ di fortuna riusciremo ad avvistare sulla sponda jacaré, piccoli caimani e tartarughe. Assisteremo alla migrazione quotidiana di centinaia di uccelli acquatici tra cui il "Guará" (Ibis Scarlatto dal caratteristico color rosso fuoco) che ritornano ai loro nidi nella foresta.


GIORNO 7:  ILHA DAS CANARIAS – PARNAIBA – TATAJUBA - JERICOACOARA  ( 4X4/motoscafo) (B/D)

In mattinata riprenderemo il nostro viaggio a bordo del motoscafo diretti al porto di Parnaiba da cui ci muoveremo con una 4x4 verso il villaggio di Jericoacoara. Seguiremo il percorso panoramico passando per le dune di Luis Correia, raggiungeremo la località di Chaval e ammireremo il grazioso paesino con le case incastonate tra pietre gigantesche dall’alto del punto panoramico. Riprenderemo il viaggio fino alla cittadina di Camocim e qui visiteremo un tipico mercato regionale. Dopo pranzo (opzionale, con supplemento) attraverseremo il Rio Coreaù a bordo di una chiatta e dopo 40 km di un bellissimo tratto di litorale costeggiato da dune di sabbia bianca e palme da cocco raggiungeremo Tatajuba, spiaggia vergine e incontaminata, e Lagoa Grande. Arriveremo infine a Jericoacoara, Jeri per gli amici, che è realmente un luogo unico al mondo. Piccolo villaggio situato nel Nordest del Brasile, a circa 300 km da Fortaleza, si compone di sei strade sabbiose su cui, a parte i pedoni, possono circolare solo buggy, quad o jeep. La bellezza della spiaggia di Jericoacoara l’ha resa una meta famosa negli ultimi anni sia per gli amanti del Windsurf e del Kytesurf, sia per coloro che vogliono semplicemente vivere qualche giorno in questo paradiso andando a cavallo, facendo jogging o divertendosi con una partita e beachvolley. Tra i must di Jericoacoara ci sono il tramonto dalla duna Por do sol, uno dei più belli di questo versante del continente, e scatenarsi con il forró, ballo tipico di questa zona del Brasile.


GIORNO 8:  JERICOACOARA – PARCO NAZIONALE – PREA’ - JERICOACOARA  (Dune Buggy) (B)

Fino alla fine degli anni Ottanta Jeri era un semplice villaggio di pescatori che aveva pochissimi contatti con la vita moderna. L'elettricità era generata da motori diesel e l'illuminazione stradale era fornita solo dalla luna e dalle stelle. Nel 1987, dopo la selezione del Washington Post come una delle dieci spiagge più belle al mondo, il turismo subì un’impennata e Jeri divenne una destinazione popolare, senza con questo perdere l’autenticità e la semplicità che l’avevano contraddistinta fino allora. Dopo colazione partiremo per l’escursione in Dune Buggy alla volta del Parco Nazionale di Jericoacoara e delle sue splendide spiagge. Il parco consta di 91 ettari di superficie e ha come obiettivo quello di proteggere la natura e migliorare la qualità della vita dell'uomo, costituendosi come strumento essenziale per la protezione della Biodiversità. Percorrendo piste di sabbia tra le dune, arriveremo alle splendide Lagoa Paraiso e Lagoa Azul dove avremo modo di rilassarci e godere di luoghi incredibili. Lungo il tragitto faremo una sosta nel villaggio di Preá per il pranzo (opzionale, con supplemento) in un ristorante tipico specializzato in pesce e frutti di mare con una vista mozzafiato sulla spiaggia e sul mare. La sera, di ritorno a Jeri, potremo recarci in uno dei numerosi locali in cui si ascolta e si balla il forró, scatenandoci in pista con i brasiliani che sono ottimi ballerini. Pranzo e cena liberi.


GIORNO 9: JERICOACOARA (free time) (B)

Giornata libera per godere a pieno e secondo i propri ritmi dell’atmosfera di Jericoacoara.


GIORNO 10: JERICOACOARA – FORTALEZA 

Subito dopo colazione ci lasceremo alle spalle tanta meraviglia e raggiungeremo Fortaleza con una sosta lungo il cammino per il pranzo (opzionale, con supplemento). La prima parte del viaggio sarà su piste sabbiose che da Jericoacoara ci porteranno a Jijoca, la seconda parte sarà invece su strada asfaltata. Pernottamento a Fortaleza.


GIORNO 11:  FORTALEZA VOLO PER ITALIA (4X4/volo) (B) Dopo colazione, visita alla città di Fortaleza. Relax e pasti liberi. Nel tardo pomeriggio trasferimento (servizio escluso) all’aeroporto e volo serale per rientrare in Italia. 


GIORNO 12: LISBONA – ITALIA (volo) Raggiunto l’aeroporto di Lisbona, dopo un transito e cambio di aeromobile, ripartiremo per la destinazione finale in Italia. Arrivo all’aeroporto di destinazione.

FINE DEI SERVIZI


 Condizioni Generali & Dettagli per MARANHAO BRASILE:

  • Quota d’iscrizione: € 100 COMPRESA
  • Tasse aeroportuali indicativamente € 368.05 confermabili solo all’atto della prenotazione e dell’emissione del biglietto aereo ESCLUSE
  • Assicurazione medico bagaglio (con massimali fino a € 10.000) COMPRESA
  • Supplemento assicurazione integrativa spese mediche ESCLUSA
  • Assicurazione annullamento viaggio ESCLUSA 
  • Supplemento camera singola  ESCLUSA
  • Durata 12 giorni, 10 notti

QUOTE DI PARTECIPAZIONE A PERSONA IN CAMERA DOPPIA DA:


€ 3.290,00 Su base 8 partecipanti


con guida locale esperta in lingua italiana 


Con voli TAP Airways da: Da Milano Malpensa

  • TP 827 E  MXPLIS HK1 1110 1 1155 1345 *1A/E*
  • TP 047 E  LISBEL HK1 1550 1 1650 2055 *1A/E*
  • AD5287   BELSLZ HK1 1735 1840 *1A/E*
  • TP 036 U  FORLIS HK1 2040 2210 0920+1 *1A/E*
  • TP 826 U LISMXP HK1 1150 1 1250 1625 *1A/E*

Da Venezia

  • TP 863 O VCELIS HK1 1055 1140 1350 32Q
  • TP 047 O  LISBEL HK1 1550 1 1650 2055 332 E 0 LS
  • AD5287 Q  BELSLZ HK1 1735 1840 E95 E 0
  • 5 TP 036 U  FORLIS HK1 2040 2210 0920+1 332 E 0 BD
  • 6 TP 862 U LISVCE HK1 1425 1 1525 1920 319 E 0 M

Da Roma Fiumicino

  • TP 839 U FCOLIS HK1 1300 1 1345 1550 319 E 0 M
  • TP 047 U  LISBEL HK1 1550 1 1650 2055 332 E 0 LS
  • AD5287 O  BELSLZ HK1 1735 1840 E95 E 0
  • TP 036 K  FORLIS HK1 2040 2210 0920+1 332 E 0 BD
  • TP 836 K LISFCO HK1 1125 1 1225 1615 321 E 0 M

Volo interno  

  • 5 luglio 2020 da Belem a São Luis AZUL  orario partenza 1735 / orario arrivo 1840
  • operativi soggetti a modifiche di orari

 ALBERGHI 


 LA QUOTA COMPRENDE

  • Volo di linea internazionale in classe economica.
  • Transfers con autista in 4x4 Toyota Hi-Lux (5 pax + 1 autista e bagagli per ogni jeep) e in alcuni tratti interni dei Lençois Maranhenses con Toyota Bandeirantes (da 9 a 12 pax + motorista e guida per ogni veicolo).
  • 1 Voli Interno.
  • Sistemazione in camera doppia in hotel.
  • Pasti come da programma con 1 litro di acqua minerale per persona al giorno, escluse le giornate di permanenza a Jericoacoara. Le colazioni in Brasile sono molto abbondanti.
  • Servizio di guida locale di lingua italiana a Belem e da São Luís a Jericoacoara (durante la permanenza a Jericoacoara e nel trasfer fino all’aeroporto di Fortaleza nessuna guida).
  • Tassa di Turismo Sostenibile a Jericoacoa
  • Accompagnatore dall’Italia da 8 partecipanti.
  • Ingressi a tutte le visite indicate.
  • Partecipazione alle attività programmate.
  • Assicurazione medico/bagaglio base (massimali € 10.000).
  • Quota d’iscrizione € 100 inclusa.

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse aeroportuali, definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti ed eventuali adeguamenti carburante.
  • Assicurazione Integrazione Spese Mediche (massimali € 50.000)
  • Assicurazione annullamento.
  • Supplemento Singola.
  • Ingressi supplementari ai siti con videocamera.
  • Pasti non inclusi nel programma. Il costo di un pasto varia da Br 50 nei Lençois a Br 75 nelle città (cambio al mese di ottobre 2019) equivalenti a € 11,00 - € 16,00 indicativi.
  • Trasferimento all'aeroporto di Fortaleza.
  • Mance, extra personali, mance per foto-video, servizio lavanderia
  • Bibite, analcoliche/alcoliche (soft drinks o birra da 3 a 15 Br, equivalenti da 0,70 a 3,50 €) e pasti non menzionati da programma.
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

Viaggiatore Esperto

info di viaggio

NOTIZIE UTILI PER IL VIAGGIO IN BRASILE

DOCUMENTO INDISPENSABILE: Per entrare in Brasile è necessario il passaporto con validità residua di sei mesi dalla data di partenza e almeno due pagine libere al momento dell’ingresso nel Paese. Per i viaggi turistici le autorità brasiliane richiedono il possesso del biglietto aereo di andata e ritorno. Il Visto Turistico è ottenibile FREE in arrivo all’aeroporto, con un timbro di entrata che permette fino a 90 giorni a semestre di permanenza.

VACCINAZIONI: Nessuna obbligatoria. Si consiglia di consultare il proprio medico/ufficio ASL competente riguardo a un’eventuale profilassi antimalarica. Precauzioni sanitarie: si raccomanda di portare con sé nel bagaglio a mano le medicine di uso personale. Consigliati antidiarroici e cautela nell'alimentazione, evitando cibi crudi, verdure fresche e non lavate, acqua corrente, ghiaccio nelle bevande.

SALUTE/MEDICINE: Portare un antibiotico a largo spettro, Tachipirina o aspirina, disinfettante intestinale (Imodium/Dissenten), disinfettante cutaneo per ferite, cerotti, garze, pomata antistaminica, Travelgum o similare (per mal d’auto o barca), integratori salini (Polase e Enervit) e medicine di uso comune (per eventuali febbre, tosse, mal di gola).

CIBO: La cucina del Maranhão è caratterizzata da piatti di pesce conditi con pomodoro, cipolla, peperone, poco aglio, cipollotti verde, poco pepe e poco grasso. Vari i piatti a base di riso come "arroz de toucinho", "arroz de jaçanã", "arroz de carne", "arroz de caranguejo", "arroz com camarão e vinagreira" e "arroz-de-cuxá. Nella cucina del Piauí, nonostante gli ottimi piatti a base di pesce e frutti di mare, c'è una predominanza di piatti a base di carne. I contorni tradizionali sono la Farofa (a base di farina di manioca), il Pirão (crema di manioca) e la Paçoca de carne seca (carne secca con farina di manioca). La "cajuína", celebrata nella canzone omonima di Caetano Veloso, è una bevanda analcoolica fatta con il succo dell’anacardio Cajú, tipica di Teresina, la capitale del Piauí. La cucina del Ceará ha come base i frutti di mare: tipico piatto della costa è la zuppa di pesce del Ceará. Famosi anche la tapioca di cocco, il "grude" (fatto con la tapioca e il cocco), la "rosca de goma", la cachaça, la melassa, la mattonella di zucchero grezzo di canna e la spremuta di canna da zucchero. I piatti sono di solito accompagnati da riso o fagioli scuri. I piatti più conosciuti sono:

Pesce: peixada à brasileira, zuppa con testa di pesce, pesce in salsa di gamberi, pesce fritto;
Granchio: spezzatino di granchio impanato, torte di granchio, filetto di granchio con riso e latte di cocco, torta di granchio;
Gamberetti: gamberetti in umido, gamberi in aglio e olio, vatapá (preparato con gamberetti, aglio, cicoria, latte di cocco e olio di palma), gamberi impanati;
Ostrica: zuppa di ostrica, ostrica al naturale con limone e sale, appena aperta;
Riso: Maria Isabel (riso con carne salata), baião de dois (riso con fagioli), riso con pollo, riso dolce;
Carni: paçoca in pestello (carne secca con farina di manioca in crema), carne de sol (carne salata tipica del nordest brasiliano), mão di mucca, panelada, coda di bue, spezzatino a base di viscere e interiora di capra (buchada) o maiale (sarapatel).
Bevande: Oltre a birra (cerveja) e cafezinho, le più comuni sono agua de coco gelata (molto rinfrescante) e i succhi a base di açaì, maracujà, cajù, mango e altri frutti tropicali. Molto popolare è la cachaça, distillato di mosto fermentato di canna da zucchero noto anche come "pinga" o "aguardente";
Dolce: niente di meglio di un buon gelato a base di frutta regionale come anacardi, "seriguela", "cajá", "graviola" e "sapoti".

SISTEMAZIONI/ALBERGHI: Lo standard delle strutture prenotate sono buone nelle città; pensioni semplici e pulite nei Lençóis Maranhenses, alcune delle quali con energia elettrica fornita dalla precaria rete locale per cui acqua calda e aria condizionata potrebbero non essere disponibili.

CLIMA: Il Maranhão ha un clima tropicale con 2 stagioni ben definite basate sulle precipitazioni: temperature e umidità elevate durante la stagione delle piogge, temperature elevate ma con un tasso inferiore di umidità durante la stagione secca. Lungo la costa le precipitazioni sono maggiori e la stagione secca è limitata a un breve periodo compreso tra agosto e novembre. Il miglior periodo per visitare il Maranhão sono i mesi della stagione secca, cioè quelli tra agosto e novembre lungo la costa, e da maggio/giugno a novembre nelle regioni interne. A luglio le temperature oscillano da 23° a 29°.

CAMBIO: La valuta del Brasile è il Real (BRL). 1 € = 4,62 BRL – 1 BRL = € 0,22; 1 US $ = 4,15 BRL - 1 BRL = 0,24 US$ (ottobre 2019). Euro e dollaro sono le valute correntemente accettate da banche e case di Cambio. Nelle località maggiori del Brasile esistono numerosi sportelli automatici (ATM) in cui poter prelevare contanti, sia tramite carta di credito che tramite bancomat. Per comodità si cambierà a Belem. Le carte di credito più diffuse (Visa, Mastercard, American Express) sono accettate negli alberghi, ristoranti e grandi negozi delle località maggiori.

LINGUA: In Brasile la lingua ufficiale è il portoghese, parlato con una cadenza diversa rispetto a quello parlato in Portogallo. Sono diffusi anche lo spagnolo e l’inglese in ambito turistico.

RELIGIONE: Il 70% è di religione cattolica, il 19% è protestante, la parte rimanente professa altre religioni. Tra i neri brasiliani sopravvivono i riti e le credenze che sono retaggio dell’epoca dello schiavismo. Con il termine “macumba” si designano tutte le pratiche religiose di origine africana; il Candomblé, originario degli Yoruba dell’Africa occidentale, consiste nel culto degli Orixa, spiriti che si manifestano tra i viventi attraverso stati di trance, diffuso nella zona di Bahia, mentre l’Umbanda è una sorta di sincretismo con il cattolicesimo.

FUSO ORARIO: Data la sua estensione, il Brasile copre tre fusi orari. Nel Nordeste e Maranhão la differenza di orario con l’Italia è: dal mese di ottobre a febbraio di -3h; nel mese di marzo di -4h; dal mese di aprile a ottobre di -5h.

VOLTAGGIO/ELETTRICITA’: Il voltaggio in uso varia da 110 a 220 Volt, 60 hertz, a seconda della località. Le prese più diffuse erano una combinazione A+C o A+B+C; Il tipo I si stava diffondendo per distinguere le prese a 220 V nelle zone a 110 V; ora nei nuovi impianti si possono montare solo prese di tipo IEC 60906. È necessario munirsi di spina universale e di trasformatore.

MEZZI DI TRASPORTO: Si utilizzano 4x4 Toyota Hi-Lux (5 pax + 1 autista e bagagli per ogni jeep) e in alcuni tratti interni dei Lençois Maranhenses anche Toyota Bandeirantes (da 9 a 12 pax + motorista e guida per ogni veicolo).

TELEFONIA: Prefisso dall'Italia: 0055 più il prefisso della località brasiliana senza lo zero. Prefisso dal Brasile per l'Italia: 00 (inserire il prefisso dell'operatore brasiliano: 21, 15, 41, 17, 14) seguito da 39, seguito dal prefisso della città con lo zero iniziale e dal numero desiderato. Per quanto riguarda i cellulari, la rete utilizza il sistema GSM 900/1800, lo stesso dell’Italia. E’ consigliabile, comunque, informarsi presso il proprio operatore sugli eventuali costi di roaming. È proibito l'uso del telefono cellulare durante la guida.

ABBIGLIAMENTO/BAGAGLIO: Consigliato portare pantaloni (anche corti) e t-shirt di cotone, K-Way e una felpa per la sera, occhiali da sole, copricapo di cotone per proteggersi dal sole, costume, pareo, ciabatte infradito (utilizzabili per la doccia), occhiali da sole. Usare preferibilmente borse/sacche morbide.

ATTREZZATURA: Fotocopia del passaporto + 4 fototessera di ricambio (utili nel caso il cui il passaporto si dovesse smarrire o venire rubato), marsupio interno (per tenere soldi e documenti), zainetto (per utilizzi quotidiani), salviette umidificate, crema solare ad ALTA protezione, coltellino svizzero (per sbucciare frutta tropicale, ma raccomandiamo di mettetelo nella valigia da spedire), torcia per eventuali black-out. Consigliati repellenti per insetti e zanzare.

CINE/FOTO: Si consiglia di munirsi di un’adeguata scorta di materiale fotografico dall’Italia. Portare con sé le batterie di ricambio, le schede digitali necessarie per l’intero viaggio, il caricabatteria e l’occorrente per pulire la macchina e gli obiettivi.

ACQUISTI: T-shirt, costumi, Havaianas (le tipiche infradito con la bandierina del Brasile), artigianato e statuette relativi alla festa di Bumba Meu Boi, dipinti a olio, cesti intrecciati, borse, caramelle, liquori, prodotti cosmetici, sculture, vasi, merletti, articoli per la casa, oggettistica in fibra di buriti (una tipica palma), fibre di tucum, corno, legno e ceramica. Assortito a São Luís il Ceprama (Centro di sviluppo artigianale dello stato di Maranhão) in Rua São Pantaleão, 1322.

(* ) Nota Bene: Anche se non richieste ufficialmente, a fine tappa quotidiana o tour finale, le mance come ringraziamento da parte di staff e guide sono gradite. Consigliarsi con la guida/accompagnatore. Prima della partenza sarà indicato il valore consigliato sul Foglio Comunicazione.

Elaborazione progetto Diana Facile e Giuseppe Russo

Prezzo a persona a partire da:
€3290.00
Acconto: €1000.00

Travel experts