INDIA, HOLI & HOLLA MOHALLA

INDIA HOLI HOLLA MOHALLA

FOCUS DEL VIAGGIO:

  • IMPEGNO MEDIO/ALTO
  • DURATA 14 GIORNI, 12 NOTTI
  • VIAGGIO ANTROPOLOGICO, ETNOGRAFICO, NATURALISTICO E CULTURALE
  • GUIDA LOCALE IN LINGUA ITALIANA 
  • VIAGGIO DI GRUPPO

STILE DEL VIAGGIO:

  • ETNOGRAFICO: MERCATI E VILLAGGI TRIBALI, REALTÀ SOCIALI CON RITI LOCALI
  • TURISMO NATURALISTICO
  • TURISMO RESPONSABILE, VISITA ALLE COMUNITÀ LOCALI
  • TURISMO CULTURALE, FESTIVAL LOCALI
  • TURISMO FOTOGRAFICO: PAESAGGI, PANORAMI, CERIMONIE LOCALI, RITRATTI, CULTURA, NATURA E VITA LOCALE

VIAGGIO IN SICUREZZA:

  • ALBERGHI CATEGORIA TURISTICA E A 5 STELLE (STANDARD LOCALI)
  • MEZZI DI TRASPORTO IN SICUREZZA (MINIVAN, JEEP E TRENO)
  • CORRISPONDENTI CONSOLIDATI E AUTORIZZATI
  • ITINERARIO IN SICUREZZA
  • GARANZIA POLIZZE DI VIAGGIO EUROP ASSISTANCE

EMOZIONI… 

Un viaggio in India è un’esperienza che tocca le corde più profonde dell’anima e risveglia un turbine di emozioni travolgenti. Fin dal momento in cui si varca la soglia di quest’affascinante paese, si è accolti da un’atmosfera magica e vibrante che promette di regalare sensazioni uniche.

Holi e Holla Mohalla sono due dei Festival più vivaci e coinvolgenti dell’India, ciascuno con la propria unicità e significato. Holi, noto anche come il Festival dei Colori, è una festa gioiosa che celebra l’arrivo della primavera. Durante Holi, le strade si trasformano in un tripudio di colori mentre la gente lancia polveri colorate e spruzza acqua colorata. Holla Mohalla, d’altra parte, è un Festival che combina elementi di spiritualità e divertimento. La notte precedente l’inizio del Holla Mohalla vengono accesi grandi falò, che rappresentano la distruzione del male e la purificazione dell’anima. Sia Holi che Holla Mohalla sono feste che evocano un senso di gioia, unità e spiritualità.

Le emozioni di questo viaggio vanno però oltre i festival. Ci si lascia incantare dalla maestosità dei templi antichi, si rimane senza fiato di fronte alla magnificenza dei paesaggi naturali, si sperimenta l’umiltà nell’incontro con le comunità tribali e si assapora la ricchezza di una cucina che fa vibrare il palato. In India, ogni giorno è un’opportunità per sperimentare gioia, meraviglia, gratitudine e curiosità. È un viaggio che risveglia i sensi, nutre l’anima e lascia un’impronta indelebile nel nostro cuore.

Itinerario di viaggio

Giorno

ITALIA – VOLO INTERNAZIONALE

Ritrovo dei Sig.ri partecipanti all’aeroporto di partenza. Disbrigo delle formalità d’imbarco. Partenza con volo di linea in classe economica per Istanbul, transito e cambio di aeromobile e ripartenza per Delhi. Pasti e pernottamento a bordo.

Giorno

VOLO INTERNAZIONALE - DELHI – VRINDAVAN

Arrivo al mattino presto all'aeroporto di Delhi. Incontro con il nostro rappresentante, quindi immediata partenza per Vrindavan, ca. 160 km a sud di Delhi, dove arriviamo alle 11.00 circa. Dopo il check-in in albergo, pranzo e un po’ di tempo per riposarci proseguiamo per Barsana nello stato di Uttar Pradesh, dove assisteremo ad un evento molto particolare e spettacolare, il Laddu Mar Holi, festa che viene celebrata il giorno prima del Lath Mar (o Lathmar) Holi, che a sua volta è il preludio alla festa di Holi. In tutta l’India questa festa, il festival dei colori, che si svolge ca. una settimana dopo, simboleggia il giorno della vittoria del bene sul male e l’inizio della primavera. Un giorno prima della festa si svolge l'Holika Dahan, in cui viene bruciata l'effigie di Holika, un demone femminile dell’antica tradizione induista. Ogni regione e cultura in India ha una propria serie di pratiche e rituali Holi. Uno di questi è appunto il Laddu Mar Holi, festeggiato dai devoti che ballano, cantano e lanciano laddu’s (dolci di forma sferica) l'uno contro l'altro, dolci che vengono poi consumati come “prasad” (cibo di buon auspicio). Dopo aver vissuto insieme ai credenti le gioiose emozioni di questa festa, torneremo a Vrindavan per il pernottamento.

Giorno

VRINDAVAN – BARSANA LATHMAR HOLI

Dopo colazione partiamo nuovamente per il villaggio di Barsana per immergerci nella folla d’induisti che oggi festeggiano il Lathmar Holi. Migliaia di persone da ogni angolo dell'India vengono a Mathura e Vrindavan specialmente in quest’occasione. Il Lathmar Holi di solito inizia circa una settimana prima del giorno principale di Holi. Durante le celebrazioni di questa festa, le donne del villaggio si riuniscono, impugnando bastoni di legno, per dare il “benvenuto” agli uomini di Nandgaon. La mitologia induista, infatti, narra che il Signor Krishna, insieme ai suoi amici, visitò Barsana, il villaggio di Radha (la compagna spirituale di Krishna), per provocarla e con lei le altre ragazze (gopi) del villaggio, lanciando loro acqua colorata. Come risposta, Radha e le gopi inseguirono Krishna e i suoi amici per picchiarli con i loro bastoni. Ancor’oggi quest’antica leggenda è tenuta in vita dagli abitanti di Nandgaon e Barsana, rievocandola dal vivo. Gli uomini di Nandgaon, inzuppati d'acqua colorata, arrivano a Barsana e provocano le donne cantando canzoni provocatorie. Le donne li colpiscono con i loro bastoni (lathis), mentre gli uomini cercano di proteggersi con i loro scudi. Dopo aver assistito a questo divertente e interessante evento e aver scattato numerose foto, ritorniamo in albergo a Vrindavan per il pernottamento.

Giorno

VRINDAVAN – NANDGAON – LATHMAR HOLI

Dopo colazione partiamo per Nandgaon, perché le celebrazioni svolte a Barsana sono seguite il giorno successivo da eventi simili a Nandgaon, il villaggio, dove Krishna ha trascorso la sua infanzia. Secondo la leggenda, Radha e le sue amiche, chiamate Gopi, venivano qua in questo preciso giorno per vendicarsi di Krishna e dei suoi amici spruzzando loro addosso del colore. Poiché le donne non partecipano, gli uomini e i transessuali di Barsana, vestiti da donne, vengono qua per celebrare l'Holi con gli uomini del posto. Sono accolti nel villaggio con acqua e colore. Molto particolare è il fatto che gli uomini festeggiano Holi con le donne in un modo che non ha connotazioni sessuali, ma ha più l’atteggiamento di un corteggiamento e di una seduzione. Le celebrazioni principali si tengono nel cortile del tempio di Nandgaon, che presto si trasformano in uno spettacolo visivo di splendidi colori. Le persone dei due villaggi si siedono l’una di fronte all’altra, cantando e ballando. Pernottamento in albergo a Vrindavan.

Giorno

VRINDAVAN – HOLI A MATHURA - FLOWER HOLI AL TEMPIO BANKE BIHARI VRINDAVAN

Dopo colazione andiamo a Mathura per assistere alla festa mattutina di holi nello splendido tempio Keshab Dev.  Dopo pranzo ritorniamo a Vrindavan per andare al Tempio Banke-Bihari, uno dei templi più famosi di tutta l’India, che è dedicato a Banke Bihari che si crede sia la forma combinata di Krishna e Radha. Il tempio ospita celebrazioni della durata di una settimana in occasione dell'Holi e durante le festività, Bihari è vestito con abiti bianchi. La festa cui partecipiamo oggi, è chiamata Phoolon Ki Holi, l’Holi dei fiori, ed è davvero unica. È celebrata prevalentemente durante l'Ekadashi, che cade qualche giorno prima dell'Holi principale. Invece dei colori, i sacerdoti e gli abitanti del luogo usano esclusivamente fiori e petali di calendula, gelsomino, rosa e crisantemi per scherzare tra di loro, buttandoli l’uno sull’altro. Uomini vestiti come Krishna e la sua consorte Radha sono ricoperti di petali di rosa. Una tradizione a lungo dimenticata è riportata in vita a Keshi ghat. L'intera festa è resa ancora più vivace in sottofondo da un particolare tipo di canto devozionale della tradizione induista, chiamato bhajan, e dalla gente che balla al ritmo delle note.

Pernottamento in albergo a Vrindavan.

Giorno

VRINDAVAN – AGRA (VISITA AL TAJ MAHAL, IL FORTE DI AGRA E SIKANDARA)

Dopo colazione partenza per Agra. Agra è diventata famosa in tutto il mondo durante il regno dei Mughal. La città è stata la capitale di questa dinastia per diversi anni. Agra è inoltre nota per i suoi siti Patrimonio dell'Umanità e per l’intarsio del marmo. Situata sulle rive del fiume Yamuna, la città esercita un'enorme attrazione turistica per via delle sue innumerevoli strutture in marmo e arenaria rossa. Al nostro arrivo visitiamo una delle Sette Meraviglie del Mondo, il Taj Mahal, considerato l'epitome dell'amore. Fu costruito da Shah Jahan per la sua amata moglie Mumtaz Mahal come luogo di riposo finale. Il monumento fu costruito con il duro lavoro di 20.000 lavoratori e fu completato in 22 anni. È rinomato anche per le sue eleganti cupole e per il pregiato lavoro di intarsio. Dopo pranzo visiteremo il Forte di Agra, una fortezza imperialista situata sulle rive del fiume Yamuna, che serviva da centro operativo per l'imperatore Mughal Akbar. Le mura fortificate del forte comprendono diversi palazzi e complessi come la Moti Masjid, la Diwan-I-Am, la Diwan-I-Khas, ecc. Il forte è il più raffinato monumento architettonico costruito in arenaria rossa. In seguito ci dirigeremo verso Sikandra, la tomba di Akbar, situata alla periferia della città. Il sovrano iniziò a costruire la sua tomba già durante la sua vita, ma la costruzione fu completata dal figlio, Jahangir. Il memoriale in marmo bianco è circondato da prati curati con ingressi scolpiti in modo eccezionale. La tomba è un simbolo di Din-E-Ilahi, una nuova religione fondata da Akbar nel 1582, che incorpora i migliori elementi dell'induismo, del cristianesimo, dell'islam, del buddhismo e del giainismo. Dopo questa splendida giornata facciamo il check-in in albergo ad Agra.

Pernottamento in hotel.

Giorno

AGRA- DELHI (200 KM, 4 ORE)

Dopo colazione partiamo di buon mattino per Delhi, dove arriviamo per pranzo. Check-in in albergo, dopodiché iniziamo la visita della città. Inizieremo con una visita all'India Gate, arco costruito per commemorare la morte di 70.000 soldati che hanno sacrificato le loro vite durante la Prima Guerra Mondiale. Nelle immediate vicinanze dell'India Gate si trova il Parlamento, un edificio circolare con colonne, che ospita gli uffici di vari ministeri e una biblioteca ben fornita. Accanto al Parlamento vediamo il Rashtrapati Bhawan, la residenza del Presidente dell'India. La nostra seconda tappa sarà Raj Ghat, il memoriale costruito per segnare il luogo di cremazione del Padre della Nazione, Mahatma Gandhi. È stato l'uomo che ha cambiato il corso della storia con le sue ideologie e filosofie. Dopo aver reso omaggio al Padre della Nazione, ci dirigiamo verso la grandezza dell'Impero Moghul, il maestoso Forte Rosso. Questo Forte è servito come centro operativo per l'imperatore moghul Shah Jahan per due secoli. Il maestoso monumento è ora utilizzato come palco dal primo ministro dell'India per rivolgersi al popolo nella vigilia del Giorno dell'Indipendenza. In seguito faremo una passeggiata attraverso gli intricati vicoli di Chandni Chowk e ci fermeremo alla Jama Masjid, la più antica moschea dell’Asia, costruita da Shah Jahan nel 1656. Proseguiamo quindi per visitare la splendida Tomba di Humayun, la prima tomba giardino del subcontinente indiano. Successivamente, visiteremo il Qutub Minar, il minareto di mattoni più alto del mondo. Rientro in hotel per il pernottamento.

Giorno

DELHI – CHANDIGARH (250 KM, 5H)

Oggi andiamo a Chandigarh, la capitale dello stato del Punjab e dell'Haryana. Chandigarh è una delle città più moderne del paese e la prima città moderna dell'India indipendente. Progettata dall'architetto francese Le Corbusier, è divisa in 47 settori numerati e ha strade ben tracciate, bordate da file di alberi e splendidi edifici. Mentre, da un lato, la città comprende ultramoderni complessi commerciali, dall'altro si vedono venditori ambulanti che offrono abiti economici e luoghi dove si possano fare i migliori affari possibili. Visiteremo il Giardino delle Rocce, la creazione più celebrata di Chandigarh. Esteso su 16 ettari di terreno boscoso vicino al Capitol Complex, il giardino è opera di un umile ispettore stradale di nome Nek Chand. Osservando la natura, Chand aveva notato come nel suo ciclo nulla andasse perso, come ogni elemento, terminata la sua funzione attiva, fosse trasformato e riciclato in qualcosa di nuovo. Così prese a collezionare rifiuti di ogni genere e utilizzò questi materiali di scarto urbano per creare innumerevoli sculture e opere d’arte, trasformando questi materiali in animali, principesse e principi e uomini comuni. Turisti da ogni angolo del mondo vengono ad ammirare questi capolavori. Un altro luogo di ricreazione molto amato dagli amanti della natura è il Lago Sukhna, un bacino idrico ai piedi dell'Himalaya. Questo lago pluviale è stato creato nel 1958 sbarrando con una diga artificiale un ruscello stagionale che scende dalle colline, e si estende su una superficie di 3 km². Il lungolago di 2 km è un luogo popolare da visitare sia per i turisti sia per i residenti. D’interesse turistico è inoltre la Leisure Valley, che, come una ghirlanda di giardini, adorna la città da un capo all'altro. Un continuum di vari giardini tematici per prendersi cura sia del corpo che dello spirito della città. Un altro luogo imperdibile è il Giardino delle Rose, che è, con la sua superficie di 25 ettari, uno dei più grandi dell'Asia e ospita migliaia di varietà di rose. Altri parchi importanti e meritevoli da visitare a Chandigarh sono il Giardino della Tranquillità, il Giardino delle Piante Rare, il Giardino delle Annuali, il Giardino di Bougainvillea, il Giardino Botanico e il Giardino delle Piante Aromatiche.

Settore 17. Uno dei luoghi più importanti da visitare è il Settore 17, l'elegante zona commerciale e il centro della città di Chandigarh. Progettato intorno a quattro percorsi pedonali che s’incontrano in un chowk (incrocio) centrale, il Settore 17 è un paradiso per i pedoni, costellato di fontane, sculture e gruppetti di alberi. In estate i turisti si spostano da un'estremità all'altra del settore, all'ombra di un corridoio, e d'inverno è bello stare fuori nelle piazze assolate. La sera, quando il mosaico colorato d’insegne al neon e le fontane illuminate si accendono, il Settore 17 diventa il più grande locale all'aperto della città.

Check-in in albergo per il pernottamento.

Giorno

CHANDIGARH - ANANDPUR SAHIB (85 KM / 1H30’)

Dopo colazione partiremo per Anandpur Sahib. La cittadina è considerata come il luogo più sacro della religione Sikh. Per secoli è stata osservata la credenza che quando i devoti visitano il luogo e raggiungano la dimora del Guru Gobind Singh sono benedetti. Il festival dei colori, lo Holi, è celebrato in questa cittadina come Hola Mohalla. Si stima che 100.000 devoti provenienti da tutto il paese partecipino a questa festa. Dopo aver fatto il check-in in albergo usciremo per vedere e assistere alle varie attività organizzate per questo festival.

Giorno

ANANDPUR SAHIB – HOLA MOHALLA

"Hola Mohalla" è un'impressionante dimostrazione tradizionale di coraggio e valore che è assolutamente da vedere. Questa massima dimostrazione di machismo è un festival Sikh annuale che si tiene un giorno dopo l'Holi e presenta il dramma, il sudore e i colori incredibili per cui sono famose le feste indiane. Vediamo impressionanti esibizioni di armi, tiro con l'arco e lotta, ma ascoltiamo anche musica, poesia, preghiere, canti e cantilene. Una parte importante del festival è il "Langar" (cibo comunitario) che viene servito ai pellegrini indipendentemente dalla loro religione o casta. Una delle principali attrazioni del festival sono i Nihang - una prestigiosa setta armata dei Sikh - che indossano vestiti di una vivace combinazione di blu e arancione, con folti baffi intrecciati e turbanti straordinariamente grandi e decorati. Cavalieri coraggiosi si esibiscono inoltre in emozionanti spettacoli di equitazione durante i quali i cavalieri galoppano senza sella, eseguendo acrobazie impressionanti come cavalcare due cavalli contemporaneamente. Si tratta di un festival davvero straordinario che offre grandi opportunità fotografiche.

Rientro in hotel per il pernottamento.

Giorno

ANANDPUR SAHIB - AMRITSAR (200 KM / 4H30’)

Dopo colazione assisteremo ancora a diverse attività spettacolari. Nel pomeriggio ci trasferiamo a Amritsar, la città fondata da Guru Ram Das nel sedicesimo secolo e conosciuta in tutto il mondo per il suo Tempio d'Oro, il luogo di culto più sacro per i Sikh. Al nostro arrivo check-in in albergo, cena e pernottamento.

Giorno

AMRITSAR

La mattina presto ci rechiamo al Tempio d’Oro per assistere alla cerimonia nota come Prabhat Pheri. Durante la processione di questa festa si cantano continuamente i Gurbani Kirtan, gli inni devozionali del Sikhismo, dal momento dell’apertura delle porte del Tempio fino alla sua chiusura. Dopo la partenza del Palki Sahib (palanchino) che trasporta il libro sacro - il Sri Guru Granth Sahib – verso il tempio Akal Takhat Sahib, i devoti, insieme al personale del tempio di Gurdwara, puliscono il Tempio d’Oro per un'ora. Al termine dell'Ardas (preghiera sikh), verrà distribuito il Karah Prasad (offerta sacra) tra i devoti. Trascorreremo la maggior parte della mattinata nel tempio, perché questo luogo offre grandi opportunità fotografiche. Il Tempio si trova nel cuore della città e si caratterizza per le sue quattro porte d'ingresso (chiamate Deoris) indirizzate verso i quattro punti cardinali e decorate con buon gusto. il Tempio d'Oro accoglie tutti, indipendentemente dalla religione o dalla fede che si osserva. Il riflesso del tempio nell'acqua del lago sacro, affiancato da vialetti e marciapiedi in marmo impeccabilmente puliti, lo rende di una bellezza mozzafiato.

Successivamente visiteremo il 'Jallianwala Bagh', testimone del più brutale e spietato atto dei governanti britannici in India. Nel 1919, il generale Dyer dell'esercito britannico, con un plotone di 90 soldati, aprì il fuoco su un gruppo pacifico di 1500 persone che stavano celebrando il festival indiano del 'Baisakhi'. Ancora oggi questo evento crudele riempie le menti delle persone di angoscia e orrore. Dopo aver reso omaggio ai morti a Jallianwala Bagh, faremo ritorno in hotel.

Nel pomeriggio, visiteremo il confine di Wagah, il "Muro di Berlino dell'Asia", un confine cerimoniale tra l'India e il Pakistan. Ogni sera si svolge una cerimonia di ritiro chiamata 'ammainabandiera'. L'intera atmosfera è carica di frenesia, mentre la folla che intona slogan per salutare i soldati. I visitatori sono solitamente incoraggiati a partecipare con bandiere indiane e ballare sulle note di canzoni patriottiche. I soldati di entrambe le parti, India e Pakistan, competono tra loro nell’abilità di parata per portare gloria alle rispettive nazioni. Dopo aver assistito a questa splendida esibizione, faremo ritorno in hotel per il pernottamento.

Giorno

AMRITSAR –DELHI

Di buon mattino, trasferimento alla stazione di Amritsar per prendere il treno per Delhi. All’arrivo, trasferimento in hotel per il pernottamento.

Giorno

DELHI – VOLO INTERNAZIONALE - ITALIA

Trasferimento molto presto all’aeroporto di Delhi dove, espletate le formalità doganali d’uscita, partiremo con volo internazionale di linea per l’Italia. Dopo breve transito a Istanbul e l’imbarco su nuovo aeromobile con pasti a bordo, segue l’arrivo presso l’aeroporto italiano di destinazione.

Fine del viaggio e dei servizi Viaggitribali: “INDIA: HOLI & HOLLA MOHALLA”

NOTA BENE

NOTA – Tutte le escursioni sono progettate in modo da essere abbastanza flessibili per potersi adeguare alle condizioni del tempo e approfittare delle opportunità che possiamo incontrare lungo il percorso. Considerando la natura del viaggio, alcune parti potrebbero essere modificate per cause imprevedibili e sulla base di decisioni dello staff locale. Sono richiesti flessibilità e spirito di adattamento.

NOTA BENE: Si prega di notare prima dell’adesione al viaggio, tutte le disposizioni Sanitarie Internazionali Anti-Covid come previsto da normative in uscita/entrata da/per l’Italia e nel luogo di destinazione del viaggio.

Per garantire la buona riuscita del viaggio e le caratteristiche in esso riportate, si consiglia l’iscrizione in tempi molto ristretti con deposito a titolo di conferma al viaggio.

LE SISTEMAZIONI IN CORSO DI VIAGGIO

  • DELHI: Hotel Crowne Plaza Okhla o similare – 2 notti (5 stelle) FB
  • VRINDAVAN: Hotel Sarovar Portico Nidhivan o similare – 4 notti (4 stelle) FB
  • AGRA: Hotel Crystal Sarovar Premier o similare – 1 notte (4 stelle) FB
  • CHANDIGARH: Hotel Park Plaza – Zirakhpur o similare – 1 notte (4 stelle) FB
  • ANANTPUR SAHIB: Hotel Temple Town o White City o similare – 2 notti FB
  • AMRITSAR: Hotel Ramada o similare – 2 notti (4 stelle) FB

LEGENDA: FB = colazione, pranzo e cena

NB: I nomi delle sistemazioni definitive saranno comunicate prima della partenza con Foglio Convocazione/Comunicazione.

NB: Alcune modeste variazioni potranno essere realizzate dall’organizzazione (guida e/o accompagnatore), se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo per ragioni tecnico/operative

OPERATIVI VOLI

TURKISH AIRLINES DA: 

MILANO Malpensa

  • TK1896   MXPIST  1425 1910
  • TK 716    ISTDEL    2050 0515+1 
  • TK 717    DELIST    0655 1130 
  • TK1895   ISTMXP  1235 1435 

Franchigia bagaglio 15 kg bagaglio da stiva e 7 kg bagaglio a mano (1 pezzo ciascuno)

NB: Operativi voli internazionali soggetti a variazione all’atto della stampa del biglietto aereo. In merito ai continui aggiornamenti da parte delle Compagnie Aeree gli operativi voli internazionali e voli domestici potrebbero essere soggetti a cambiamenti.

POLIZZE ASSICURATIVE EUROP ASSISTANCE

POLIZZE ASSICURATIVE
Visita la nostra pagina dedicata alle polizze di viaggio

https://www.viaggitribali.it/assicurazioni/

Viaggia in sicurezza

Prezzo a persona a partire da:
€2970.00
Acconto: €1500.00
Calendario partenze

Clicca sulla data che vuoi prenotare:

Travel experts