BANGLADESH  

IL PAESE DELLE MAREE

“RASH MELA”


DAL 5 AL 19 NOVEMBRE 2019

TOUR DI 15 GIORNI IN BANGLADESH


RashMela


“L’antico mondo” di oggi, crocevia di popoli,

di distinte origini indiane e sino-tibetane convergenti sul Golfo del Bengala,

in coincidenza del Rash Mela  e del rito del bagno sacro Snaan dei fedeli induisti.


Marma Tribe


UN VIAGGIO RIVOLTO A…

Viaggiatori interessati a scoprire una meta genuina, il cui Highlight sono i bengalesi, un popolo che riesce a coinvolgere il visitatore per vivere la loro cultura, ma soprattutto per il piacere di stare insieme e conoscere.


IMPEGNO: Medio con 3 voli aerei interni.

TIPOLOGIA: tribale, culturale e naturalistico.


La più grande foresta di mangrovie alofitiche al mondo soggette a maree, un intrico fittissimo di canali nell’immenso delta formato dai fiumi Brahmaputra e Gange (ecosistema naturale unico e habitat dell’elusiva tigre del Bengala) fino alla base di colline che scendono gradatamente dai contrafforti himalayani, antichi mondi con vie di comunicazione fluviali e lacustri che svelano civiltà di provenienza, siti storici e religiosi di interesse culturale, villaggi d’origine tibeto-birmana,  abitati da popolazioni autoctone che abitano capanne di bambù sparse nella foresta indossando tradizionali capi colorati. Sono queste le principali caratteristiche del Bangladesh, un paese ricco di tradizioni e fiero di conservare le proprie diversità etno-culturali, che sopportando catastrofi naturali ha saputo rinnovarsi con il sorriso, secondo il principio che l’arcaico è contemporaneo.


 FOCUS DEL VIAGGIO

  • VIAGGIO NATURALISTICO Navigazione lungo Kaptai Lake con Landscapes sulle colline lussureggianti delle Chittagong Hill Tracts, Overview sul fiume Brahmaputra, Panorami e Safari all’interno di Sundarbans Forest NP (ricco di fauna selvatica, particolare habitat con mangrovie alofitiche e ottimi spot per birdwatching).
  • PHOTO Portrait, Street Life, Natura & Landscape, Travel Reportage, Animali e Safari.
  • ANIMAL SPOTTING Tartarughe Mazari, tigre del Bengala, cervo maculato, coccodrillo, scimmia, uccelli acquatici tra cui King Fisher, cinghiali selvatici, serpente, lontra, delfini.
  • CULTURA Mazar Hazrat Bayzid Bostami/Chittagong; il sito di Mahasthangarh; Atia Mosquee/Tangail; Puthia il più importante complesso templare hindu; la tomba di Lalon Shah/Kushtia; Bagerhat “città del sultanato del Bengala”; il city tour di Dhaka.
  • ETNIE Chakma, Marma,Tripura, Tangchaya, Murong, Toichenga (con i loro usi).
  • MERCATI TRIBALI Shuvalong, Ghagra, Bandarban; mercato Fish Market/Cox’s Bazar. 
  • RASH MELA Un festival molto sentito dalla comunità induista delle Sundarbans, basato sull’incontro della pastorella Radha e di Lord Krishna sulla spiaggia di Dubla, dove fin dalle prime ore avviene il Bagno Sacro ‘Snaan’ dei fedeli.
  • WAY OF LIFE, TRADITION & CUSTOM Ship Breaking Yard, cantiere navale di Kumira dove vengono demolite le navi; Fish Market/Cox’s Bazar con la colorita umanità; Laboratori tessili, seterie e fabbriche di mattoni; usi etnici presso Chittagong Hill Trackts; Kirton, la canzone mistica hindu intonata durante il Rush Mela; Sadarghat River Station/Dhaka, luogo vibrante di attività. La vera sorpresa del viaggio è lo spirito curioso dei bengalesi, che sorprende per il desiderio di stare vicino e conoscere il viaggiatore.

bella Murong I


PROGRAMMA DI VIAGGIO

FB  fullboard =  pensione completa (ad eccezione del primo giorno)


 1° GIORNO: MARTEDì 5 NOVEMBRE 2019: ITALIA – DUBAI – DHAKA VOLO

Ritrovo all’aeroporto di partenza. Disbrigo delle formalità di imbarco. Partenza con volo per Dubai, da cui dopo un breve transito si riparte con nuovo aeromobile per Dhaka con pasti e pernottamento a bordo.


 2° GIORNO: MERCOLEDì 6 NOVEMBRE 2019: DHAKA CITY TOUR                                    

All’arrivo in mattinata all’aeroporto di Dhaka, trasferimento in hotel. Dopo un breve rinfresco inizia il tour della città di Dhaka. Si visitano Lord Curzon Hall (ufficio del vice britannico Roy Lord Curzon); University Campus; National Shahid Minar (monumento simbolo del Nazionalismo Bengalese); il tempio induista Dhakeshwari, cuore spirituale della comunità induista; la Chiesa Armena; Lalbagh Fort, costruito nel 1678 dal viceré del Bengala; Star Mosque (Tara Masjid), moschea completamente decorata con stelle  vicina a Hindu Street, il cuore pulsante di Old Dhaka, dove il traffico pedonale e dei risciò supera quello veicolare. Il city tour si conclude con la visita di Sadarghat River Station, il vivace porto fluviale sul Buriganga e una delle più grandi stazioni fluviali dell’Asia meridionale. (L, D)


3° GIORNO: GIOVEDì 7 NOVEMBRE 2019: DHAKA – TANGAIL – BOGRA 218 km – 7  h BUS

Dopo colazione partenza per Bogra, per visitare lungo il percorso a Tangail la moschea Atia di un bel colore fra il mattone e il rosa. Si prosegue attraversando il possente fiume Jamuna sul ponte Bangabandhu, comunemente chiamato Jamuna Multi-purpose Bridge. Era l’11° ponte più lungo del mondo quando fu costruito nel 1998 e attualmente il 6° ponte più lungo in Asia meridionale. Dopo aver attraversato il fiume ci fermeremo a Hatikumrul per visitare il tempio indù e se il tempo lo consente anche nei pressi di Pundranagar (sito archeologico di Vashu Vihara e Mahasthangarh) con il museo, prima di giungere a Bogra. (FB)


4° GIORNO: VENERDì 8 NOVEMBRE 2019: BOGRA – MAHASTHANGARH – PAHARPUR – RAJSHAHI – 191 km – 6,15 h BUS

Partendo in direzione di Rajshahi, si visita il sito archeologico di Mahasthangarh. Si ritiene che esso risalga al 700 aC e sia stato occupato fino al 1700, costituendo la capitale dell’antico regno del Bengala con le varie dinastie succedute Maurya, Gupta, Pāla e Sen. Si prosegue poi in direzione di Paharpur (Shompur Bihara o Somapura), sito dichiarato patrimonio mondiale dall’UNESCO ed una delle principali aree archeologiche del paese con una curiosa pianta cruciforme, dove ha sede il più grande monastero Vihara buddista del mondo e l’adiacente museo. Sul percorso in direzione di Rajshahi si sosta anche presso la Kusamba Mosque, costruita durante il periodo della dominazione afghana in Bangladesh (1558-1559) in mattoni e con alcune decorazioni sulle pareti. (FB)


5° GIORNO: SABATO 9 NOVEMBRE 2019: RAJSHAHI – PUTHIA – KUSHTIA  133 km – 4 h BUS

Dopo aver visitato la locale fabbrica di seta, si lascia Rajshahi per raggiungere a 32 km il piccolo villaggio di Puthia, la più importante struttura hindu presente in Bangladesh, con il suo complesso templare e il palazzo dei Re, costruiti dalla regina Hem Kumari Debi in onore della suocera Sharot Sundari Debi. Il complesso è composto principalmente da 4 templi, decorati da motivi in terracotta: Panchratna Govinda Temple, il Tempio di Anika, il decoratissimo Shiva Temple (con al suo interno un enorme basalto Shivalinga) e il Tempio di Jagannath, un altro nome con cui viene chiamato Krishna. Esso risale al XVI secolo ed è uno dei migliori esempi di tempio a capanna, presentando anche un’unica torre alta 10 m affusolata. Proseguendo per Kushtia si visita la tomba di Lalon Shah (poeta spirituale e mistico della letteratura bengalese), dove si può ascoltare il canto mistico Baul (Folk) della canzone Lalon. (FB)


6° GIORNO: DOMENICA 10 NOVEMBRE 2019: KUSHTIA – BAGERHAT CITY TOUR – MONGLA – (IMBARCO SUNDARBANS CRUISE 1) 200 km – 5 h BUS, BARCA

Si lascia Kushtia alla volta di Bagerhat, originariamente conosciuta come Khalifatabad e fondata nel XV secolo dal santo guerriero generale Ulugh Khan Jahan; egli prese in concessione questa zona dal Sultano di Delhi e dal Sultano del Bengala, la cui area era coperta da una fitta giungla, bonificandola e introducendovi l’Islam con la costruzione di moschee. Si visita il sito patrimonio mondiale dell’Unesco Sixty Dome Mosque o Shait Gumbad Mosque, che significa ‘il Tempio con 60 Cupole’ e costituisce la più grande e magnifica moschea tradizionale del paese. Vicino ad essa sono Singhair Mosque, Bibi Begni’s Mosque e Ronvijoypur Mosque o Fakirbari. Il complesso a una sola cupola di Khan Jahan Ali Mazar, il Mausoleo dove fu sepolto il santo fondatore della città, si affaccia sul laghetto Thakur Dighi, che fino a poco tempo fa ospitava due giganteschi coccodrilli di oltre 100 anni. Si prosegue per Mongla (52 km), da cui dopo aver visitato la Chiesa cattolica di S. Paolo, ci si imbarca sul battello, iniziando la navigazione presso la Sundarbans Forest fino all’isola di Dubla. Pernottamento a bordo. (FB)


7° GIORNO: LUNEDì 11 NOVEMBRE 2019: (SUNDARBANS CRUISE 2) KOTKA WILDLIFE SANCTUARY BARCA

Sundarbans Forest NP è un insieme di foreste di mangrovie alofitiche e soggette a maree compreso dentro il Parco naturale omonimo. Esso è l’habitat di numerosi animali, tra cui la maestosa elusiva tigre reale del Bengala, il cervo maculato, il coccodrillo, la scimmia, varie specie di uccelli acquatici, i cinghiali selvatici, il serpente, la lontra. Due terzi del Sundarbans Forest NP si trovano in Bangladesh e un terzo nella parte indiana. Il territorio con la radice rivolta verso il sole, il terreno fangoso e i bei panorami naturali costituise l’habitat naturale della più grande popolazione di tigri del Bengala. Circa 270 tipi di uccelli sono stati registrati nell’area di Sundarbans, che attirano infatti bird-watchers da tutto il mondo. L’unico modo per viaggiare nella Sundarbans Forest è in barca. Si può fare una gita di un giorno, ma l’escursione più popolare e affascinante è quella che include l’area del Kotka Wildlife Sanctuary, che costituisce il punto principale per turisti, ricercatori e fotografi di animali selvatici. Pernottamento in barca. (FB)


8° GIORNO: MARTEDì 12 NOVEMBRE 2019: (SUNDARBANS CRUISE 3) – KOTKA WILDLIFE SANCTUARS – DUBLA BARCA.

Sono previste nell’arco della crociera sbarchi a terra con visite dentro la foresta e il villaggio di pescatori Alorkol, che vive dell’indotto relativo al pescato, essiccazione e commercializzazione con metodi tradizionali altrove scomparsi. Qui si può osservare attentamente l’arrivo con tante barche dei pellegrini, che si preparano a partecipare all’alba alla celebrazione del Rash Mela. Circa 25.000-30.000 persone gremite nella zona del mercato improvvisato per l’occasione o nel campo dove si prepara il Rush Mela, il giorno della Luna Piena, con danze, canti e Puja, circondati da tanti venditori. Durante questa performance musicale si distingue tra i tanti inni religiosi “Kirton“, la canzone mistica religiosa hindu con glorificazione ed esaltazione dell’amore di Dio in onore di ‘Radha’ e ‘Krishna’. Pernottamento in barca. (FB)


9° GIORNO: MERCOLEDì 13 NOVEMBRE 2019: (SUNDARBANS CRUISE 4) DUBLA – – RASH MELA – MONGLA BARCA.

Oggi è il giorno di Luna Piena “Raash Purnima” RASH MELA, un festival Hindu che si basa sull’incontro della pastorella Radha e Lord Krishna; a Dubla la spiaggia fin dalle prime ore del mattino è gremita dalla comunità indù della zona delle Sundarbans, rendendola teatro delle principali cerimonie del bagno sacro di fronte al villaggio di pescatori. I fedeli arrivano con le barche, eseguono la Puja sulla spiaggia, tuffandosi poi in acqua mentre i devoti indù cantano la canzone religiosa Kirton continuando la Puja in onore di Krishna e Radha. I fedeli indù credono che Krishna e Radha siano venuti su quest’isola per compiere la Puja e fare il Bagno Sacro ‘Snaan’ in questa spiaggia, quindi ritengono che una volta che si sono immersi nello stesso posto in cui lo hanno fatto gli dei, allora saranno ulteriormente purificati anche loro. Si riprende la navigazione verso Mongla, soffermandoci a osservare inusuali tecniche di pesca con la lontra (chiamata localmente Vador o Udd). Pernottamento a Mongla. (FB)


Nota: il Rush Mela coincide ogni anno dalla congiunzione con la Luna Piena; pertanto il programma può subire alcune modifiche in base alla congiuntura astrale, rispetto alle date provvisoriamente dichiarate in anticipo dall’Hindu Priest. Nel caso in cui la data venisse variata, il programma sarà riadattato senza subire sostanziali cambiamenti e ne sarà dato avviso con Foglio Comunicazioni prima della partenza.


10° GIORNO: GIOVEDì 14 NOVEMBRE 2019: MONGLA – JESSORE – DHAKA CHITTAGONG – KUMIRA – RANGAMATI 125 km – 3,30 h + 131 km – 4,15 h BARCA AEREO BUS

Partenza in mattinata verso l’aeroporto nazionale di Jessore per volare a Chittangong, dopo cambio aereo a Dhaka. All’arrivo a Chittagong si visita nei suoi dintorni Ship Breaking Yard, il cantiere navale di Kumira, raggiungendo il pontile d’imbarco dei locali che vanno e vengono dalla frontale isola di Sadwip. (Si informa che non si può entrare nel settore ma si può vedere a distanza il lavoro degli operai mentre rompono le navi con possibilità di fare qualche scatto fotografico da lontano). Sulla strada è il Mazar Hazrat Bayzid Bostami, il santuario dedicato a Bayazid Bostami, un famoso sufi persiano nato a Bostam in Iran. L’area sacra del complesso è costituita da una tomba con una vecchia moschea e un grande stagno, considerato un luogo sacro che ospita un gran numero di tartarughe dal guscio nero note come Bostami Turtle, localmente chiamate Mazari. In serata si raggiunge Rangamati, il cui distretto è abitato da popolazioni indigene colorate, per lo più di etnia Chakma. (FB)


11° GIORNO: VENERDì 15 NOVEMBRE 2019: (CHITTAGONG HILL TRACTS 1) RANGAMATI – KAPTAI LAKE CRUISE – SHUVALONG TRIBAL MARKET – CHAKMA – TABOLCHURI – RANGAMATI INTERA GIORNATA BUS BARCA

Dopo aver ottenuto i permessi per l’area Chittagong Hill Tracts, si naviga attraversando con un battello a motore il lago Kaptai. Si raggiunge Shuvalong per visitare il suo bazar tribale settimanale. Molte etnie tribali (Chakma, Marma, Tripura, Chak, Murong) giungono in questo mercato da diverse parti interne della collina per le compravendite abituali, secondo modalità di scambio molto divertenti e sempre memorabili. I Chakma sono il gruppo tribale più numeroso del Bangladesh, appartenente al gruppo mongoloide, di lingua indo-aryana. La stragrande maggioranza è buddista, ma integrati sono i più vecchi elementi religiosi, come l’adorazione delle forze della natura. I Marma che provengono dal vicino Arakan (oggi in Birmania) sono anch’essi di buddhisti. Come è uso locale, spesso trasportano merci nella gerla, appesa in spalla come uno zaino. I Tripura costituiscono il terzo gruppo tribale delle Chittangong Hill Tracts; sono principalmente indù ma le loro credenze e pratiche religiose sono diverse dagli indù di casta in molti modi. Le donne sono adornate con voluminose collane attorno al collo. Essi adorano il dio Shiva e la dea Kalì e 14 altri dei, ma credono anche in un numero di spiriti cattivi, di esseri incorporei e di demoni che hanno la loro dimora nelle giungle e che danneggiano le persone infliggendo malattie.  La tribù dei Murong, anch’essa originaria dell’Arakan, emigrò nel Bangladesh a seguito della guerra con i Khumi che la sconfisse cacciandola. Essi sono patriarcali, ereditando la proprietà, e non si sposano all’interno dello stesso clan o sotto-clan. La maggior parte dei Murong sono buddhisti e alcuni si sono convertiti al Cristianesimo, anche se in generale sono rimasti comunque animisti e adorano la natura. Le donne hanno vistosi piercing auricolari, con coni metallici ai lobi delle orecchie. Il tour prosegue in direzione di alcuni villaggi tribali, sulle piccole isole all’interno del Kaptai Lake. In serata si visita il mercato tribale di Tabolchuri, prima di rientrare a Rangamati. (FB)


12° GIORNO: SABATO 16 NOVEMBRE 2019: (CHITTAGONG HILL TRACTS 2) RANGAMATI – BANDARBAN 83 km – 3,30 h BUS FERRY JEEEP

Partenza per Bandarban, un altro distretto abitato da popolazioni indigene, per lo più di etnia Marma, Chakma e Bhom. Il tempo di percorrenza varia in base alle soste ai check points per i controlli occorrenti per ottenere i permessi speciali per accedere all’area. A 3 ore di strada da Rangamati si visita la fabbrica di telai a mano presso il bazar di Asham Bosti e Bonorupa ed in seguito anche il mercato tribale settimanale di Ghagra (o Hat, come viene definito genericamente il mercato all’aperto delle aree rurali), se sarà fissato quel giorno.  Attraversando con un piccolo traghetto il possente fiume Karnaphuli si arriva a Bandarban, dove a bordo di jeep locali (Chander Gari) si visita il Dhatu Jadi, un complesso monastico buddhista Theravada costruito in stile Arakanese, noto come Tempio d’Oro e successivamente anche i villaggi Bhom, Lahma Para e Al Faruq Para, per cercare di conoscere da vicino i loro usi. Pranzo a base di frutta di stagione (FB)


13° GIORNO: DOMENICA 17 NOVEMBRE 2019: (CHITTAGONG HILL TRACTS 3) BANDARBAN – BANDARBAN TRIBAL MARKET – COX’S BAZAR  116 km, 6 h BUS

Oggi è il giorno del mercato tribale settimanale di Bandarban, dove si possono trovare differenti etnie a stretto contatto tra loro. Sono presenti almeno 12-13 tribù diverse che hanno origini cinesi-tibetane e provengono soprattutto dal confinante Arakan, ognuna di esse avente la sua distinta identità culturale. Nel pomeriggio si visita il villaggio della tribù di Marma e Tripura, dopodiché ci si trasferisce in 6 ore circa a Cox’s Bazar, dove in serata è prevista la visita del mercato artigianale birmano. (FB)


14° GIORNO: LUNEDI’ 18 NOVEMBRE 2019: COX’S BAZAR – FISH MARKET – DHAKA INTERA GIORNATA AEREO BUS

Presso il Fish Market di Cox’s Bazar, sul porto, è esposta l’assortita tipologia di pesce fresco, insieme al pesce secco ‘Shutki’. Il viavai di barche e pescatori che scaricano il pesce fresco è incredibile. Con un volo interno si raggiunge Dhaka, per poi raggiungere il suo centro commerciale. Il Kawran Bazar, uno dei più grandi mercati all’ingrosso della città (nella cui area i mercanti sono esistiti sin dal XVII secolo), ha blocchi separati per il commercio di pesce, verdure e riso e anche settori sotterranei, svelando come in un girone dantesco fuori dai circuiti turistici ambulanti, scaricatori e commercianti intenti nei loro traffici in un luogo fuori dal mondo. Adiacente ad esso il Tejgaon Railway Market, presso l’omonima stazione, mostra uno spaccato unico di vita. Una disordinata baraccopoli tra gli slum urbani densa di venditori ambulanti che vanno e vengono lungo i binari rimuovono le loro merci quando i treni si avvicinano (con passeggeri seduti anche all’esterno in cima al tetto), per poi ritornare sui binari dopo il loro passaggio. Attenzione ai locali, che non gradiscono essere fotografati! Ultima cena prima di raggiungere l’aeroporto per la partenza dal Bangladesh. (FB)


15° GIORNO: MARTEDI’ 19 NOVEMBRE 2019: DHAKA – DUBAI – ITALIA AEREO

Dopo aver espletato le formalità burocratiche di uscita, si parte dall’aeroporto di Dhaka con imbarco per Dubai, da dove dopo un breve transito e cambio di aeromobile si prosegue per l’Italia con pernottamento e pasti a bordo.


Fine del viaggio e dei servizi “Viaggio Bangladesh”


Quota di partecipazione in camera doppia:

€ 2.690,00 a persona

Su base 10 partecipanti con Viaggiatore Esperto


BANGLADESH 1


 ALBERGHI:


CON VOLI EMIRATES DA ROMA FIUMICINO / MILANO MALPENSA / VENEZIA MARCO POLO / BOLOGNA G. MARCONI

DA Roma

  • EK 098  05NOV FCODXB  1510 2350
  • EK 582  06NOV DXBDAC  0145 0810
  • EK 585  19NOV DACDXB  0100 0425
  • EK 097  19NOV DXBFCO  0900 1240

Da Milano

  • EK 206  05NOV MXPDXB  1340 2245
  • EK 582  06NOV DXBDAC  0145 0810
  • EK 585  19NOV DACDXB  0100 0425
  • EK 205  19NOV DXBMXP  0910 1310

Da Venezia

  • EK 136  05NOV VCEDXB  1525 0015+1
  • EK 582  06NOV DXBDAC  0145 0810
  • EK 585  19NOV DACDXB  0100 0425
  • EK 135  19NOV DXBVCE  0940 1320

Da Bologna

  • EK 094  05NOV BLQDXB  1430 2320
  • EK 582  06NOV DXBDAC  0145 0810
  • EK 585  19NOV DACDXB  0100 0425
  • EK 093  19NOV DXBBLQ  0905 1245

3 voli interni (dipendono dalla data variabile del Rash Mela; i loro orari saranno notificati con Foglio Comunicazioni ai partecipanti)

  1. Jessore > Dhaka
  2. Dhaka > Chittagong
  3. Cox’s Bazar > Dhaka

Il bagaglio massimo consentito 20Kg.


Condizioni Generali & Dettagli per “Bangladesh”:

  • Quota d’iscrizione: € 100 COMPRESA
  • Tasse aeroportuali indicativamente da € 425 indicative che variano a seconda dell’aeroporto di partenza confermabili solo all’atto della prenotazione e dell’emissione del biglietto aereo ESCLUSE.
  • 3 voli interni $150 (indicativi) ESCLUSI
  • Assicurazione medico bagaglio (con massimali fino a € 10.000) COMPRESA
  • Supplemento assicurazione integrativa spese mediche € 46 ESCLUSA
  • Assicurazione annullamento viaggio ESCLUSA
  • Supplemento camera singola € 240 ESCLUSA   NB: La singola non è disponibile sul battello durante la Sundarbans Cruise
  • Durata 15 giorni, 13 notti

NOTA BENE: L’itinerario si svolge in un paese non ancora organizzato per ricevere il turismo, che fuori dalla capitale offre strutture ricettive semplici con standard al di sotto della tipologia occidentale; le camere degli alberghi fuori dalla capitale e le principali città hanno scarsa manutenzione, pertanto è doveroso informare di essere preparati ad un buon spirito di adattamento. I tempi di percorrenza riportati nel programma sono indicativi e dipendono da traffico/condizioni delle strade/livello e corrente dell’acqua/posti di controllo lungo la zona tribale/soste fotografiche richieste dal gruppo. In genere il traffico veicolare è molto intenso e per far capire la proporzione, se in Italia un viaggio di 100 km richiede un’ora, per gli stessi km in Bangladesh si impiegano almeno 2-3 ore, condizionando dunque la completezza dell’itinerario!


LA QUOTA COMPRENDE

  • Volo di linea internazionale in classe economica
  • Sistemazione in camere doppie in hotel
  • Trasporto: Bus Sprinter con A/C fino a 20 pax, a seconda del numero degli iscritti + jeep Chander Gari fino a 9 posti oltre il driver + battello senza A/C nell’area Sunderbans con giubbotti di salvataggio
  • Pensione completa
  • Acqua minerale inclusa ogni giorno (1 litro)
  • Servizi di guida locale / Interprete di lingua italiana
  • Accompagnatore dall’Italia da 10 partecipanti
  • Ingressi a tutte le visite indicate
  • Partecipazione alle attività programmate
  • Assicurazione medico/bagaglio base (massimali € 10.000)
  • Quota d’iscrizione € 100 inclusa

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse aeroportuali, definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti ed eventuali adeguamenti carburante
  • 3 voli interni
  • Assicurazione annullamento
  • Camera singola
  • Mance, extra personali, mance per foto-video, servizio lavanderia
  • Bibite, analcoliche/alcoliche e pasti non menzionati da programma
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
  • Visto di ingresso in Bangladesh 51 US $ in contanti da pagare in loco

Sundarbans Forest


(* ) Nota Bene: Anche se non richieste ufficialmente, a fine tappa dei vari percorsi stradali, le mance come ringraziamento da parte di autisti, staff e guide sono gradite.

Si raccoglierà un fondo cassa di US $ 50 per ogni pax, da suddividere in corso di viaggio per le specifiche esigenze.

Programma Leggi tutto
Prenota il viaggio

Bangladesh il Paese delle Maree “RASH MELA” – Viaggio con l’esperto

Stampa

VIAGGIO IN BANGLADESH DAL 5 AL 19 NOVEMBRE 2019

CON VIAGGIATORE ESPERTO DA 10 PARTECIPANTI

Durata
15 giorni, 13 notti
Quota per persona
2.690,00 
Prossime partenze
Dal 5 al 19 Novembre 2019
Data di partenza
Informazioni
Scarica il PDF Contattaci