“TCHAD IL GIARDINO DEL SAHEL”

TCHAD & ENNEDI EXPEDITION GEREWOL


CHAD 1


 Dal 26 SETTEMBRE AL 14 OTTOBRE 2019


PERCORSO EPLORATIVO LUNGO IL SAHEL CHADIANO

TRA FESTOSE ESIBIZIONI WOODABE

PRESSO PIANURE SABBIOSE, CANYON,

CASTELLI DI ROCCIA, DOVE SPUNTANO ARCHI,

PITTURE RUPESTRI, LAGHI D’ACQUA DOLCE E GUELTE,

LUOGO DI ABBEVERATA DI CAROVANE DI DROMEDARI


CHAD 2


TOUR DI 19 GIORNI 17 NOTTI IN TCHAD


IMPEGNO: Alto, lunghi trasferimenti (piste sahariane)

TIPOLOGIA: etnico, wild e naturalistico

CON VIAGGIATORE ESPERTO DALL’ITALIA DA 8 PARTECIPANTI


 Focus del Viaggio:

  • VIAGGIO NATURALISTICO Landscape spettacolare su Guelta di Archeï e Laghi di Ounianga (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO), specchi d’acqua dolci e salati alimentati da falde sotterranee, che spuntano tra verdi palmeti e che sono definiti il Giardino del Sahel; Overview su Lago e Salina di Teguedei (lago salato)
  • WILDESERT Imponenti Erg di dune racchiuse dall’Ennedi
  • PHOTO Portrait, Street Life, Natura & Landscape, Travel Reportage, Desert
  • ANIMAL SPOTTING Dromedari, zebù, asini, bovini, ovini, coccodrilli del Nilo
  • VIAGGIO ETNICO Woodabe o M’Bororo (pastori nomadi Peul del gruppo etnico Fulani)
  • CULTURA Pitture rupestri, una vera pinacoteca nel deserto; Abéché (capitale della provincia di Ouaddai) sede di un ex sultanato
  • GEREWOL La festa annuale Woodabe, coincidente alla Cure Saleè, con il rituale concorso maschile di bellezza dei pastori M’Bororo dalle variopinte acconciature esibite durante particolari danze Yaake che culminano nella scelta dei più belli come mariti o compagni di una notte dalle donne in veste di giudici
  • WAY OF LIFE, TRADITION & CUSTOM  Sistemi di vita e agricoltura arcaici; Il fascino di dormire in una barcana (la parte della duna dal lato concavo); durante il Festival al culmine della danza Yaake i Woodabe mostrano volti dipinti e labbra scurite per enfatizzare i denti bianchi, strabuzzando gli occhi ed elargendo grandi sorrisi, al fine di essere scelti vincitori e amanti dalle donne.

Un viaggio rivolto a…

Viaggiatori esperti che cercano nuove avventure, desiderosi di scoprire il fascino del deserto in una delle zone del Sahel ancora poco nota, con forte spirito di adattamento.

CHAD 3


Programma di viaggio:


1° GIORNO: GIOVEDì 26 SETTEMBRE  2019: ITALIA – ISTANBUL – N’DJAMENA VOLO

Ritrovo dei Sig.ri partecipanti all’aereoporto di partenza. Disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo di linea in classe economica per Istanbul, da cui dopo un breve transito si riparte con nuovo aeromobile per N’Djamena con pasti a bordo. Arrivo in serata e dopo aver osservato le pratiche doganali in entrata e aver ritirato il bagaglio accoglienza dello Staff  che ci accompagnerà durante il viaggio. Trasferimento in hotel (CENA LIBERA)


2° GIORNO: VENERDì 27 SETTEMBRE  2019: N’DJAMENA – DOURBALI JEEP            

Dopo la prima colazione, si lascia N’Djamena percorrendo circa 150 km per dirigersi in direzione dell’area di Dourbali, dove si svolgono i raduni spontanei dei pastori M’Bororo per il Gerewol e per iniziare dalla serata ad assistere ai festeggiamenti. Con la nostra guida Wooadabe partiremo alla ricerca del clan perso cui assisteremo alla festa. A partire dai primi di settembre i pastori nomadi Wodaabe lasciano i loro pascoli in prossimità della località di Dourbali per iniziare a nomadizzare verso sud; spesso si spostano anche su terreni resi difficili e a volte a malapena praticabili dalle piogge, che comunque possono verificarsi anche durante il periodo della nostra visita. E’ possibile un bivacco lungo il percorso per raggiungere il punto di raduno. Si consiglia di munirsi di torce per le riprese in notturna, questo permette di preservare la genuinità dell’incontro senza utilizzare mezzi invasivi come fari o proiettori. Pernottamento e cena al bivacco. (FB)


3°-4° GIORNI: SABATO – DOMENICA 28-29 SETTEMBRE  2019: GEREWOL JEEP  

La nostra guida ci accompagna al punto di ritrovo con i Woodabe. All’approssimarsi della fine della stagione delle piogge abbiamo l’opportunità di assistere ai bellissimi raduni dei pastori M’Bororo -o- Woodabe (noti anche come Peul-gruppo etnico Fulani). I pastori M’Bororo sono ossessionati dall’estetica e la bellezza viene considerata come massimo valore utilizzato anche nello stabilire il livello gerarchico all’interno del clan di appartenenza; per far questo non esitano anche a molarsi i denti o a portare pesanti ornamenti. I giovani M’Bororo utilizzano questi raduni come occasione per mostrarsi alle femmine che nel corso della cerimonia sceglieranno quello che reputano il più bello che sarà destinato a diventare il loro marito o il compagno di una notte. In tal senso i candidati fanno del loro meglio per valorizzarsi secondo i loro canoni estetici; il maquillage è d’obbligo e strabuzzare gli occhi elargendo grandi sorrisi è considerato un canone fondamentale che determina la scelta da parte della donna del partner. La cerimonia M’Bororo, che prevede una corte d’amore, è una scena di grande dolcezza con i maschi giovani che sorridono a tutti denti e occhi strabuzzati, per la speranza di essere giudicati i più belli, detta Yake. Il Gerewol è invece una danza di guerra con grandi volteggi e rotear di spade che, talvolta, viene inserita nello Yake. Danze e grida incessanti proseguono anche per tutta la notte, accompagnate sovente da un turbinare di spade per evidenziare anche le capacità belliche dei candidati. Questi eventi festosi improvvisi, per la naturale imprevedibilità dei pastori M’Bororo, sono proposti generalmente a cominciare dal tardo pomeriggio fino a notte inoltrata con preludio nelle fasi del make-up, in cui gli uomini sono aiutati nel trucco dalle donne del proprio clan. Di mattina presto è invece possibile visitare i loro accampamenti e assistere alla mungitura delle vacche. Tra un campo nomade ed un altro (che seguiremo secondo le info della guida preposta), assisteremo anche alle fasi di montaggio e smontaggio delle tipiche tende Wooadabe e al passaggio dell’intera carovana nomade, seguita dalla transumanza degli animali d’allevamento (bovini e ovini) prima di disperdersi verso sud sulla strada della transumanza durante la stagione secca. (FB)


5° GIORNO: LUNEDì 30 SETTEMBRE  2019: DOURBALI – N’DJAMENA JEEP                                   

Si rientra a N’Djamena con pernottamento in Hotel. (Cena Libera)


 6°-7°-8° GIORNI: MARTEDì – MERCOLEDì – GIOVEDì 1 – 2- 3 OTTOBRE  2019:  N’DJAMENA – MOUSSORO – KALAIT JEEP

Si lascia N’Djamena di buon’ora percorrendo la strada asfaltata in direzione di Massakori dove inizia la pista che attraversando la zona saheliana del Bahr El Ghazel, il fiume fossile che anticamente veniva alimentato dall’imponente Guelta situata ad Archei. In un ambiente che diventa sempre più prevalentemente desertico facciamo tappa per i necessari rifornimenti nella città di Moussouro per proseguire verso i pozzi di Batandjenna e il wadi Hachim dove normalmente è possibile osservare numerosissime gazelle. Da questo momento il pre-deserto può dare emozionanti incontri: carovane di dromedari con bardature multicolori di nomadi arabi e osservazioni di mandrie di dromedari e ovini all’abbeverata nei pozzi in itinere, perché in questo periodo le piogge hanno riempito le lo falde. Tutto ciò senza alcun preavviso o certezza e potrà ripetersi spontaneamente ed improvvisamente fino all’ultimo giorno di arrivo a Abéché. (FB)


9°-10° GIORNI: VENERDì -SABATO 4-5 OTTOBRE 2019: KALAIT – ENNEDI – ARCHEI  JEEP

Sosta nel villaggio di Kalait, attualmente il principale mercato della regione per i necessari rifornimenti prima di continuare il nostro viaggio in direzione dell’Ennedi, con le sue spettacolari formazioni rocciose scolpite dall’erosione dei venti e delle sabbie e suggestivamente inserite in un ambiente a tratti verdeggiante a tratti con formazioni dunarie addossate ai picchi di arenaria.  Siti di arte rupestre di notevole interesse sono ospitati in ripari rocciosi inseriti in un vero e proprio museo a cielo aperto,dove dei capaci artisti del paleolitico, dediti soprattutto alla pastorizia ed all’allevamento, rappresentavano un ambiente evidentemente ricco di acqua e vegetazione: bovini, guerrieri, suggestivi cavalieri volanti e scene di vita quotidiana Visitiamo il Labirinto di Oyo e le pitture rupestri di Terkei e Mada Gueli. (FB)


11° GIORNO: DOMENICA 6 OTTOBRE 2019: ARCHEI – PISTA PER FADA Trek, JEEP

Il culmine della nostra visita è rappresentato dalla visita alle imponenti gole della Guelta di Archeï, in un maestoso scenario; dal nostro punto di osservazione, che raggiungiamo percorrendo un tratto di Trekking non particolarmente difficile (che tutte le persone in buona salute possono fare), possiamo godere pienamente di un’affascinante vista su uno dei migliori scenari sahariani. Mandrie di dromedari, talvolta particolarmente numerose entrano nelle gole della Guelta annunciandosi con le loro urla che riecheggiano in eco spettacolari. In basso ai nostri piedi nella parte sorgiva dove l’acqua è più limpida possiamo osservare con un solo pizzico di fortuna gli ultimi coccodrilli sahariani rimasti nella Guelta durante la progressiva desertificazione dell’area. (FB)


12°-13° GIORNI: LUNEDì – MARTEDì 7-8 OTTOBRE 2019: FADA – MOURDI – DEMI –TAGUEDEI – OUNIANGA SERIR   JEEP

Ci dirigiamo verso Fada capoluogo della regione, antico forte coloniale francese che rimane il principale centro amministrativo anche se attualmente surclassata da Kalait come centro di scambi commerciali. Non senza qualche difficoltà integriamo le necessarie scorte di viaggio prima di dirigersi ulteriormente verso Nord attraverso un percorso che si inerpica sul massiccio dell’Ennedi prima di scendere nella depressione dunaria del Mourdi e seguire le tracce della vecchia carovaniera proseguendo verso le saline di Demi; bivacco in prossimità. Visitiamo il piccolo villaggio di Demi, ai piedi di una montagna sul bordo di una salina, dove uomini e donne scavano il terreno rosso per recuperare il sale. Ancora ai nostri giorni, periodicamente carovane di dromedari lo trasportano, attraverso il deserto per raggiungere i villaggi dell’Ennedi dove saràbarattato con prodotti come il miglio, sorgo ecc. Nelle vicinanze si trova il lago salato di Teguedei immerso in un rigoglioso palmeto stagionalmente abitato per la raccolta del sale che può essere ricavato dalle sue acque, sulle cui rive possiamo anche vedere pile di sale ad asciugare. Da lì ci dirigiamo verso i laghi Ounianga recentemente dichiarati Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, classificati tra i paesaggi più belli del Sahara. (FB)


14° GIORNO: MERCOLEDì 9 OTTOBRE 2019: LAGHI DI OUNIANGA JEEP 

Ounianga Serir è un sito spettacolare che vediamo emergere dal deserto circondato da dune, palme e piccole montagne con stratificate colorazioni sullo sfondo. Ounianga Kebir a ridosso dell’omonimo villaggio è caratterizzato da acque dai differenti colori grazie ai sali minerali e alle alghe presenti nelle sue acque. Ci fermiamo nella città di Ounianga Kebir per i rifornimenti ed espletare le formalità. Fino ad ora era un centro commerciale con la Libia con un piccolo mercato sempre ben fornito ma in seguito ai noti eventi libici il transito di veicoli è pressoché azzerato, attualmente il mercatino è praticamente scomparso e solo qualche negozio è ancora in grado di fornire prodotti di base quali pane farina, qualche legume. (FB)


15°-16° GIORNI: GIOVEDì -VENERDì 10-11 OTTOBRE 2019: OUNIANGA – KALAIT JEEP

Lasciando il lago Ounianga a sud, lungo il percorso si trovano alcune reliquie della Guerra del Ciad con la Libia, resti di carri armati, proiettili e altre attrezzature militari. Una piccola zonadunaria ci sbarra la strada verso Kalait. Attraversare le dune può essere difficile in alcune zone e possiamo aspettarci di uscire e spingere i mezzi. Se il tempo lo consente, potremmo riuscire a fermarci nella piccola oasi sulla strada. (FB)


17° GIORNO: SABATO 12 OTTOBRE 2019: KALAIT – ARADA – ABECHE  JEEP             

Con riluttanza lasciamo l’Ennedi, ci fermiamo prima a Kalait per prendere nuove provviste da qui si procede verso sud su una rotta diversa, attraversiamo le città di Biltine e Arada prima di raggiungere Abéché, la città ciadiana più grande dopo N’Djamena. Abéché è la capitale della provincia di Ouaddai, sede di un ex sultanato che ha svolto un ruolo importante nel commercio sahariano, collegando l’Africa tropicale al mercato degli schiavi di Tripoli. Pernottamento in Hotel a Abéché, ristorante non compreso. (B,L – Cena Libera).


18° GIORNO: DOMENICA 13 OTTOBRE 2019: ABECHE – VOLO PER N’DJAMENA – IMBARCO PER ISTANBUL AEREO                                                                                                                   

Volo interno Abéché – N’Djamena.  Formalità di transito in aeroporto. Espletate le formalità doganali in uscita, reimbarco su aeromobile con volo internazionale per Istanbul. Pasti e pernottamento a bordo (B)


 19° GIORNO: LUNEDì 14 OTTOBRE 2019: ISTANBUL – RIENTRO IN ITALIA AEREO

Arrivo in mattinata all’aeroporto di Istanbul, da cui dopo un breve transito e cambio di aeromobile si prosegue per l’Italia.


NB: TOUR DI 3000 KM CIRCA Trattandosi prevalentemente di piste non è indicabile la distanza day x day, perché i tempi di percorrenza variano a seconda delle condizioni che si trovano, quindi non in base ai km.


Le sistemazioni del viaggio:

  • N’Djamena: Hotel La Residence http://www.laresidencehotel.com/   (2 notti)
  • Abeche: Pension Le César https://www.youtube.com/watch?v=Z04UewEiNZU (1 notte) “la migliore sistemazione attuale” della città; sistemazione modesta con letti condivisi, che garantiscono l’uso di una doccia prima del volo di rientro via N’Djamena.
  • Non è possibile la soluzione in singola
  • Nel deserto: campi con tenda a 2 posti con materassini e servizio di cuoco/cucina

                                                                                               Fine del programma e dei servizi “ViaggiTribali”


Quota individuale in camera doppia:

€ 3.190,00 su base di 12 partecipanti


Con Guida/Capo Spedizione e con Viaggiatore Esperto dall’Italia


VOLI INTERNAZIONALI CON TURKISH AIRLINES

Con partenza solo da Roma Fiumicino e Milano Malpensa

Roma Fco

  • TK1362  26SEP  FCOIST roma istanbul       0720 1050
  • TK 590  26SEP  ISTNDJ istanbul n’djamena  1430 1840
  • TK 590  13OCT  NDJIST n’djamena istanbul  1925 0855+1
  • TK1865  14OCT  ISTFCO istanbul roma       1255 1425

Milano Mxp

  • TK1878  26SEP  MXPIST malpensa istanbul     0655 1040
  • TK 590  26SEP  ISTNDJ istanbul n’djamena    1430 1840
  • TK 590  13OCT  NDJIST n’djamena istanbul    1925 0855+1
  • TK1895  14OCT  ISTMXP istanbul malpensa     1155 1345

Volo Interno Etiopian Air del 13 ottobre 2019

  • ET 010  13OCT  AEHNDJ abechè n’djamena      1210 1340

  • N.B. Si richiede la flessibilità dei clienti in caso di progressione sul terreno reso difficile da possibili piogge (la zona di Dourbali a fine settembre/primi di ottobre è ancora in periodo di piogge); sono consigliati: Stivali e Kway. Al contrario nel deserto il clima è parecchio caldo con punte diurne superiori a 40°, condizionando l’individuale soglia di sopportazione.
  • PASTI = sono presi per la colazione e la cena ai tavoli attrezzati per il bivacco, il pasto di mezzogiorno a terra su natta tradizionale. La colazione prevede Nescafè, formaggino, latte in polvere, pane, marmellata, cioccolato in polvere, the in bustina, miele. Il montaggio delle tende è a carico del cliente.

CONDIZIONI GENERALI & DETTAGLI


  • Quota d’iscrizione: € 100 COMPRESA
  • Tasse aeroportuali indicativamente € 395 confermabili solo all’atto della prenotazione e dell’emissione del biglietto aereo ESCLUSE
  • Assicurazione medico bagaglio (con massimali fino a € 10.000) COMPRESA
  • Supplemento assicurazione integrativa spese mediche € 50 (con massimali fino a € 10.000) ESCLUSA
  • Assicurazione annullamento viaggio da € 122 ESCLUSA
  • Supplemento camera singola € 140 / Tenda singola € 70 ESCLUSA
  • Durata 19 giorni, 17 notti
  • Documento indispensabile passaporto con validità di almeno sei mesi dalla data di partenza del viaggio
  • Vaccinazioni e precauzioni sanitarie / Obbligatoria: Febbre Gialla. Gli ospedali si trovano solo nelle maggiori località. È necessario portare con sè la scorta dei medicinali che vengono assunti regolarmente, o di cui si prevede l’uso. È consigliabile una assicurazione medica.

IMPORTANTE: SEGNALIAMO CHE PER LA PARTICOLARITA’ DEL VIAGGIO L’ITINERARIO E’ SCONSIGLIATO A CHI CONSIDERA IL CONFORT DI PRIMARIA IMPORTANZA


NOTE:  Il viaggio si svolge in zone prevalentemente desertiche in condizioni ambientali anche difficili, quindi , si richiede ai partecipanti un buon spirito di adattamento, talvolta anche il reperimento di generi freschi di base può risultare difficile ce non impossibile, la loro mancanza sarà integrata con gli alimenti conservati necessari a garantire una corretta alimentazione o nel caso di acqua minerale con acqua potabilizzata in loco. Il viaggio consiste di tappe giornaliere in vettura di 6-8 ore, intervallato da periodiche soste durante la giornata, per utilizzare al massimo il nostro tempo durante la giornata consigliamo di prevedere la prima colazione alle 6,30 del mattino. Il percorso in massima parte è su piste in terra battuta, sabbiose e/o pietrose quindi i tempi di percorrenza e le tappe giornaliere, come la località di bivacco, possono variare in base alle condizioni delle piste, alle tempistiche per effettuare i necessari rifornimenti di carburante e viveri lungo il percorso a insindacabile giudizio dell’agenzia corrispondente. I pasti sono presi per la colazione e la cena al/ai tavoli attrezzati per il bivacco, il pasto di mezzogiorno a terra su natta tradizionale. Il montaggio delle tende è a carico del cliente. Per lavarsi ogni sera sarà distribuita dallo Staff acqua da bidoni in apposite bacinelle di uso comune.


LA QUOTA COMPRENDE:

  • Volo di linea internazionale in classe
  • 1 Volo interno
  • Lettera d’invito
  • Tende a 2 posti con materassini (Montaggio a carico del cliente)
  • Sistemazione in camere doppie in hotel La Residence (2 notti) e a Abéché (1 notte)
  • Veicoli 4X4 con autista equipaggiati (5 pax + autista per ogni jeep)
  • Equipaggiamento da cucina e da bivacco con cuoco
  • Pasti e colazioni a bivacco
  • Acqua minerale in bidoni (sono richieste borracce per rifornirsi)
  • Guida/Capo spedizione
  • Accompagnatore dall’Italia da 8 partecipanti
  • Ordine di missione
  • Cachet ufficio immigrazione
  • Diritti di visita
  • Assicurazione medico/bagaglio base come indicato nel programma (massimali € 10.000).
  • Quota d’iscrizione € 100 inclusa.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Tasse aeroportuali, definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti ed eventuali adeguamenti carburante
  • Visti a cura dell’ufficio Visti e Tour Operator €  150
  • 2 Cene al ristorante a N’Djamena (ognuna in media € 25/pax) e 1 ad Abeche (in media € 20/pax)
  • Assicurazione spese mediche integrative
  • Assicurazione annullamento
  • Supplemento Camera singola (solo a N’Djamena) € 140
  • Supplemento Tenda singola € 70
  • Notte supplementare in Hotel La Residence € 160 a notte in doppia
  • Sacco a pelo e cuscino (personale)
  • Mance, extra personali, mance per foto-video, servizio lavanderia, facchinaggio bagagli.
  • Altre bevande differenti da acqua minerale
  • Bibite, analcoliche/alcoliche, e pasti non menzionati da programma.
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.  
Programma Leggi tutto
Prenota il viaggio

Tchad il Giardino del Sahel e Gerewol – Viaggio Accompagnato

Stampa

Viaggio in Tchad dal 26 settembre al 14 ottobre 2019

Durata
19 giorni, 17 notti
Quota per persona
3.190,00 
Prossime partenze
Dal 26 Settembre al 14 Ottobre 2019
Data di partenza
Informazioni
Scarica il PDF Contattaci