LIBANO & SIRIA, PAESI MILLENARI

MOSAICO DI RELIGIONI E CULTURE, CROCEVIA TRA MEDIO ORIENTE E OCCIDENTE 

LIBANO

FOCUS DEL VIAGGIO:

  • IMPEGNO MEDIO/ALTO 
  • DURATA 13 GIORNI, 12 NOTTI
  • VIAGGIO CULTURALE, NATURALISTICO, STORICO
  • GUIDA LOCALE IN LINGUA ITALIANA 

STILE DEL VIAGGIO:

  • TURISMO CULTURALE, UNESCO HERITAGE 
  • ARCHEOLOGICO, ARTISTICO
  • TURISMO NATURALISTICO, ETNICO
  • TURISMO FOTOGRAFICO : LANDSCAPE, PORTRAIT, LIFESTYLE, NATURA, STREET LIFE, ARCHITECTURAL PHOTO, TRAVEL REPORTAGE

VIAGGIO IN SICUREZZA:

  • HOTEL – (STANDARD LOCALI)
  • MEZZI DI TRASPORTO IN SICUREZZA (Mezzo Privato o Minivan)
  • CORRISPONDENTI CONSOLIDATI E AUTORIZZATI 
  • ITINERARIO IN SICUREZZA 
  • ACCOMPAGNATORE DALL’ITALIA 
  • GARANZIA POLIZZE DI VIAGGIO ALLIANZ ASSICURAZIONE

EMOZIONI DEL VIAGGIO 

Noto come la terra dei Fenici, il Libano è un paese magnifico ricco di contrasti e paradossi, ma che sa toccare l’animo del viaggiatore. Cultura, storia, arte e archeologia sono alcuni degli ingredienti di un luogo con molti siti iscritti al patrimonio Unesco che solletica l’attenzione, anche dal punto di vista culinario, vantando una tradizione gastronomica raffinata. Crocevia di numerose popolazioni, dai Greci e Romani sino agli Ottomani ed ai Crociati cha qui hanno lasciato un ricchissimo patrimonio archeologico ed artistico. Beirut dalle mille facce e culture introduce alla vista delle antiche città di Byblos e Baalbek, tra i siti archeologici meglio conservati del Medio Oriente. L’itinerario attraversa castelli crociati e antichi monasteri, deliziando il viaggiatore dello spettacolo naturale dell’antica Foresta dei Cedri. Un facile attraversamento della frontiera via terra consente l’accesso in sicurezza in Siria: un vasto e complesso mosaico di genti e di religioni, dove confluisce una parte significativa dell’esistenza spirituale e della storia millenaria dell’uomo. Antiche città perdute con siti Unesco:  Palmyra, splendida oasi, antico centro carovaniero; Bosra, costruita in basalto nero. Il castello delle crociate Krak des Chevaliers  fa rivivere le scene di antiche battaglie in nome della religione, mentre Hama con il suo antico mulino ad acqua suscita meraviglia. Le tante religioni praticate ancora oggi: minoranze cristiane e musulmane, ormai scomparse nel resto del mondo, sopravvivono in Siria a testimonianza di antichi culti e lingue arcaiche. I Souk con chilometri di antichi e moderni commerci si sviluppano in centinaia di botteghe. I cuori pulsanti di Damasco e Aleppo con le loro millenarie eredità fanno rivivere la storia, in un contesto sociale, tormentato dalla guerra civile, che la popolazione lascia alla spalle per vivere una rinnovata normalità. Alcuni siti in Siria risultano parzialmente distrutti dalla furia della guerra. Non si dimentichino queste considerazioni perché si viaggia in località, che dopo anni di guerra, ritornano ad ospitare turisti senza la pretesa di offrire servizi adeguati. Pertanto è indispensabile avere spirito di adattamento considerevole.

LIBANO

Itinerario di viaggio

Giorno

ITALIA – VOLO INTERNAZIONALE PER BEIRUT

Ritrovo all’aeroporto di partenza. Disbrigo della formalità di imbarco e partenza con volo di linea per Beirut. All’arrivo incontro con staff e guida e trasferimento in albergo.  Pernottamento a Beirut.

Giorno

BEIRUT CITY TOUR MINIVAN

Beirut, capitale dello Stato, è una città cosmopolita con oltre 450.000 abitanti. La sua storia è millenaria, risale a 5.000 anni fa ed è stata culla di una civiltà che passa dai Fenici all’impero di Alessandro Magno fino ai fasti dell’Impero Romano, a cui segue quello Bizantino; poi arrivano i Crociati e dunque l’Impero Ottomano. Beirut è oggi una città multi religiosa e multiculturale, ricca di moschee, di cui ne visiteremo almeno una. Importante è il bellissimo Museo Nazionale, che conserva reperti rarissimi e unici dall’epoca preistorica fino alla fine del VI sec aC, tra cui il sarcofago di Ahiram, re di Byblos. Altra meraviglia è il Sursock Museum, una ex villa privata del primo ‘900, trasformata in museo di arte contemporanea internazionale. Piazza dei Martiri, protagonista di molta storia recente del Libano per coloro che vi furono giustiziati durante il dominio ottomano, è stata un importante punto di incontro per i cittadini di Beirut sin dalla sua costruzione. Si visita l’area commerciale di Hamra, mentre al largo della costa marina di Raouché si possono ammirare suggestivi scorci davanti all’iconico Pigeons Rock, fino a giungere a Zaitunay Bay, dove sono concentrati diversi alberghi abbandonati e deturpati dalla guerra civile libanese con la vista del porto. Nei dintorni di Beirut si raggiunge Deir el-Qamar, una antica città situata nella regione del Monte Libano, dove si può esplorare il villaggio: passeggiando per le sue antiche stradine si erge una moschea del XIV sec nel mezzo di una piazza storica e accanto a una cattedrale miracolosa. Nei dintorni è il magnifico Palazzo Beit ed-Dine, dai tipici balconi mandaloun, noto per il suo capolavoro dell’architettura libanese costruito dall’emiro Bechir Chehab II attorno a un piccolo eremo musulmano-druso. Pernottamento a Beirut. 

Giorno

BEIRUT – KADISHA VALLEY – FORESTA DEI CEDRI – BCHARRE’ – QOZHAYA – BEIRUT MINIVAN

E’ emozionante osservare lo spettacolo naturale dell’antica Foresta dei Cedri di Dio nella Qadisha Valley, una gola profonda scavata dall’omonimo fiume e sito Unesco. E’ una full immersion nel verde tra i maestosi cedri di oltre 2000 anni, simbolo nazionale del Libano. Lungo il percorso si visitano alcuni tra i monasteri cristiani più importanti del Medio Oriente che si trovano incastonati tra le pareti del canyon. Tra essi Bcharré per visitare il Museo di Gibran, dedicato allo scrittore e pittore libanese di fama internazionale. Il museo, un ex monastero, comprende anche la sua biblioteca privata, i suoi manoscritti e i suoi 440 dipinti originali. Ultima tappa l’Eremo di Deir Mar Antonios Qozhaya, circondato da un bellissimo panorama di boschi, considerato uno dei monasteri più antichi della valle e fondato durante l’impero romano negli ultimi secoli della Fenicia romana. Rientro a Beirut per il pernottamento. 

Giorno

BEIRUT – GROTTE DI JEITA – HARISSA – BYBLOS – BEIRUT MINIVAN

Si raggiungono le stupefacenti Grotte di Jeita, un sistema di due grotte calcaree carsiche separate ma interconnesse, che consistono in gallerie inferiori, visitabili in barca, e quelle superiori, a piedi. Proseguimento per Harissa, prendendo la funivia (chiusa il lunedì) fino alla statua sacra della Nostra Signora per una vista mozzafiato su Jounieh e Beirut. Nel pomeriggio, proseguimento per Byblos, la città più antica del mondo abitata ininterrottamente per 5.000 anni. Visita della città di Byblos: la Cittadella, la Necropoli, il suq e il vecchio porto. Pernottamento a Beirut.

Giorno

BEIRUT – SIDONE – TIRO –MAGHDOUCHE’ – BEIRUT MINIVAN

Partenza per Sidone (sito Unesco), città costiera situata a 40 Km dalla capitale dove si visitano il Castello del mare e il Souk. Proseguimento per la visita di Tyre –Tiro (sito Unesco), antica città portuale fondata dai Fenici intorno al 2750 aC. con le sue rovine romane (l’Arco di Trionfo, l’Ippodromo, la strada colonnata che si affaccia sul mare, l’antico porto) e il Tempio fenicio di Echmoun, associato alla Divinità Ellenica Asclepio. Dopo una sosta presso il santuario della Madonna dell’Attesa a Maghdouché il rientro a Beirut con il pernottamento. 

Giorno

BEIRUT – BAALBEK – KSARA – CONFINE SIRIA – DAMASCO MINIVAN

Partenza attraverso la Valle della Bekaa, tra le più belle aree viticole del mondo. Arrivati alla Bekaa, visita di Baalbek, uno dei siti archeologici tra i meglio conservati di tutto il Vicino Oriente e dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Originariamente dedicata al dio Baal (adorato dai Fenici), da cui prese il nome, in seguito fu chiamata Heliopolis (Città del Sole) dai Greci; più tardi i Romani ne fecero un centro di culto del dio Giove. Visita dell’Acropoli, una delle più grandi del mondo, il Tempio di Giove con le colonne più grandi al mondo, il Tempio di Bacco ed il piccolo Tempio a forma circolare dedicato a Venere. Successivamente proseguiremo con la visita del castello di Ksara, la cantina più famosa della regione risalente al XIX sec, per la degustazione facoltativa di vini locali (extra). Trasferimento al confine con la Siria, disbrigo delle formalità doganali, incontro con la guida locale e proseguimento per Damasco. Pernottamento in hotel.

Giorno

DAMASCO – MAALOULA – SAYDNAYA – KRAK MINIVAN

Si raggiunge Maaloula, una delle più antiche comunità cristiane della storia. Il profilo delle abitazioni, dipinte in viola e blu pastello, si delinea contro un’imponente valle tra due montagne. Maaloula è abitata da una popolazione che parla un dialetto aramaico molto simile alla lingua parlata da Gesù Cristo ed ospita due storici monasteri cristiani: il monastero greco ortodosso di Santa Tecla e il monastero greco cattolico dedicato a San Sergio. Partenza per Saydnaya, la città siriana che conta più di quaranta chiese, cappelle e monasteri. Il più importante tra questi è il Convento della Vergine Maria, una delle istituzioni più importanti del Patriarcato di Antiochia. Fin dal Medioevo, la maggior parte dei pellegrini in viaggio verso la Terra Santa si fermavano a Saydnaya per pregare davanti all’icona miracolosa della Vergine e per ricevere la sua benedizione. Si prosegue per visitare il Krak dei Cavalieri (oggi Qalʿat al-Ḥiṣn), designato Patrimonio Unesco, considerato il castello medievale per eccellenza d’età crociata e che fu la più importante e più nota costruzione militare fortificata dell’Ordine militare dei Cavalieri dell’Ospedale di S. Giovanni di Gerusalemme. La sua posizione era al tempo strategica sulla valle, in quanto controllava il Passo di Homs. In serata rientro a Damasco con pernottamento.

Giorno

KRAK – HOMS – ALEPPO MINIVAN

Partenza alla volta della Siria orientale per la città di Homs, nota in epoca romana come Emesa, con una popolazione di circa 775.000 abitanti. Qui a Piazza dell’Orologio iniziò la rivolta e nonostante si percepisce la peggiore devastazione di sempre, la Siria guarda al futuro e la ricostruzione è iniziata. Il Souq è molto simile a quelli di Damasco e Aleppo benché molto più piccolo, con le sue circa numerose botteghe. È uno dei tanti siti storici della Siria che sono stati danneggiati o distrutti dal conflitto, ma alcune porte sono state riaperte insieme a centinaia di botteghe. Proseguimento verso la seconda città più grande della Siria Aleppo, che vanta una storia plurimillenaria da circa 8000 anni e che compete con Damasco per essere riconosciuta quale città più antica ininterrottamente abitata dalla sua fondazione ai nostri giorni. Per la sua posizione di cerniera tra il mondo orientale e quello occidentale, Aleppo è caratterizzata da una forte tradizione mercantile. Pernottamento ad Aleppo.

Giorno

ALEPPO – HAMA MINIVAN

Visita della Cittadella di Aleppo, fortezza inespugnabile ed esempio eccezionale di architettura araba del Medio Oriente. Situata in cima alla collina è il frutto di multiple stratificazioni a partire dal tempo degli Ittiti in poi. Interessante il Museo Archeologico che espone un’importante collezione di reperti dell’età del ferro. Si prosegue con una passeggiata nel Bazaar (ragnatela di mercati coperti) attivo sin dal 1300, distrutto successivamente per oltre un terzo della sua estensione e recentemente restaurato. Il Souk, centro commerciale più importante di tutta la Siria, si suddivide in zone dette Khan, in cui la contrattazione è l’anima del commercio. Si raggiunge infine Hama, a circa 150 km a sud di Aleppo. Attraversata dal fiume Oronte, la città risale all’epoca ittita. Ci si ferma per ammirare le norie, gigantesche ruote idrauliche, che, dall’epoca seleucide, sollevano le acque dell’Oronte per condurle con apposite condotte aeree alle abitazioni della città. Pernottamento a Hama. 

Giorno

HAMA – PALMYRA – DAMASCO MINIVAN

Si raggiunge Palmyra, un’oasi nel deserto siriano a nord-est di Damasco e sito dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco; la città è stato uno dei più importanti centri culturali del mondo antico. È molto conosciuta soprattutto tra gli studiosi di storia antica per essere stata la capitale del Regno di Palmyra sotto il governo della regina Zenobia. L’arte e l’architettura di Palmyra sono un connubio tra quelle di varie civiltà antiche: le tecniche e gli stili greco-romani si associano a quelli tradizionali locali e alle innegabili influenze persiane. Recentemente ISIS ha distrutto alcune delle antiche rovine intorno a Palmira come i templi di Bel e di Baal-Shamin e le tombe di epoca romana, mentre l’antico Teatro e il magnifico Arco Monumentale subirono la parziale demolizione. Fortunatamente, molti degli oggetti del museo sono stati spostati in luoghi sicuri. Si rientra a Damasco per il pernottamento. 

Giorno

DAMASCO CITY TOUR MINIVAN

Oggi è previsto il city tour di Damasco, capitale della Siria. Città storica, nata nello stesso periodo delle civiltà mesopotamiche, in origine la sua popolazione era costituita da genti di stirpe semitica occidentale. Oggigiorno ospita almeno 125 monumenti che testimoniano i vari periodi della sua lunga storia, oltre al Museo Nazionale che conserva una ricca collezione di reperti archeologici provenienti dalla regione, tra i quali un frammento del più antico alfabeto di cui ad oggi si abbia notizia scoperto ad Ugarit. Non può mancare di inoltrarsi da una delle tante porte di accesso tra i vicoli di Al-Hamidiyah Souq, il mercato più grande della città, costituito da un antico Bazaar. E’ un’esperienza inebriante fermarsi per un tè al Khan As Pasha, un caravanserraglio che un tempo era un centro luogo di incontro e di scambio per i viaggiatori. Nel centro storico la Grande Moschea Omayyade è luogo di culto fin dal primo millennio aC. Un tempo era una chiesa e ora una delle moschee più uniche e importanti al mondo. Si prosegue per Al Azem Palace o Pasha al-‘Azm, perfetto esempio di casa tradizionale damascena trasformata in museo dell’epoca ottomana, poi per il Mausoleo di Saladino, il grande leader che liberò Gerusalemme dai crociati, e infine per la Cappella di Sant’Anania, dove secondo la tradizione San Paolo trovò rifugio a Damasco dopo la fuga da Gerusalemme. Nel quartiere vecchio, di cui è simbolo Bab Tuma o Porta di  S.Tommaso, una delle sette porte romane e punto di riferimento geografico del primo cristianesimo, importante è la Bab Sharqi, la leggendaria “strada chiamata dritta” o Via Recta nel Nuovo Testamento, l’antico Decumanus Maximus che attraversa interamente la città vecchia da est a ovest. Pernottamento a Damasco.

Giorno

DAMASCO – EZRA’A – BOSRA – CONFINE LIBANO – BEIRUT MINIVAN

Nel cuore della Siria si nascondono località poco visitate, apparentemente prive di richiamo, ma estremamente interessanti, che si raggiungono oggi, prima di rientrare nel territorio libanese. Nel cuore della regione dell’Hauran a sud di Damasco, dove diradano i campi coltivati e ci si inoltra in una zona piuttosto arida, si incontra la cittadina di Ezra’a con alcune interessanti chiese, tra cui la basilica greco-ortodossa di San Giorgio (Mar Girgis) costruita nel 515 dC. Essa è ancora attiva ed è un monumento storico vivente, testimonianza incredibile del celebre stile architettonico ecclesiastico del periodo. Un altro stop per visitare Bosra, un tempo capitale della provincia Arabica romana, che fu per lunghi secoli una tappa fondamentale della via carovaniera che, collegando il Mediterraneo e il Golfo Persico, portava alla Mecca e a Medina. Il sito archeologico di Bosra, patrimonio Unesco, è noto per la maestosità degli edifici religiosi e dei monumenti, costruiti con la pietra lavica nera tipica del luogo. Ospita un Teatro Romano straordinariamente ben conservato del periodo romano, resti delle terme, le strade lastricate, vari archi (tra cui un arco nabateo del I sec), cisterne e porte monumentali. Tra le mura di Bosra vi sono anche importanti rovine risalenti alla prima fase del periodo cristiano, varie antiche moschee tra cui la Moschea Al-Omari e alcune torri di difesa costruite nel periodo delle crociate. Attraversato il confine Siria/Libano, con disbrigo delle formalità doganali, si rientra a Beirut per l’ultimo pernottamento.

Giorno

BEIRUT – VOLO INTERNAZIONALE PER L’ ITALIA

Raggiunto l’aeroporto di Beirut e fatto il check-in, segue il disbrigo della formalità doganali in uscita con imbarco su volo di linea e pasto a bordo per l’Italia

Fine del viaggio e dei servizi Viaggitribali:  “LIBANO & SIRIA”

NOTA BENE

NOTA: Alcune variazioni nel programma possono essere realizzate dalla locale organizzazione, se ritenuto necessario per ragioni tecnico-operative e di sicurezza, traffico e permessi/orari di visita. Si utilizzano sistemazioni che variano da Hotel a modeste Guest House, non paragonabili a quelle di tipo occidentale e che potrebbero presentare disservizi e/o ritardi. 

  • VENGONO RICHIESTI FLESSIBILITA’ E SPIRITO DI ADATTAMENTO.

NOTA BENE: Si prega di notare prima dell’adesione al viaggio, tutte le disposizioni Sanitarie Internazionali Anti-Covid come previsto da normative in uscita/entrata da/per l’Italia e nel luogo di destinazione del viaggio.

  • PASSAPORTO con validità residua di almeno 6 mesi.
  • VISTO d’ingresso:
    • LIBANO Free in arrivo a Beirut.
    • SIRIA presso frontiera via terra: indicativamente US $ 70 contanti.

NB = L’ingresso non è consentito se nel passaporto è stato apposto un timbro in Israele.

LE SISTEMAZIONI IN CORSO DI VIAGGIO

ALBERGHI 3* e 4*

  • Beirut:  Ramada Hotel  Down Town o similare (6 notti) FB
  • Damasco: Hotel Mamlouka o Beit Zaman o Beit Al Wali o similare (3 notti) FB
  • Krak: Al Wadi Hotel o similare FB
  • Aleppo: Aleppo Palace Hotel o Laurus Hotel o similare FB
  • Hama: Orient House Hotel o similare FB

FB = FULL BOARD – PENSIONE COMPLETA

NB = Le sistemazioni non sono paragonabili a quelle di tipo occidentale e potrebbero presentare disservizi. I nomi delle sistemazioni definitive saranno comunicate prima della partenza con Foglio Convocazione/Comunicazione.

OPERATIVI VOLI

VOLI INDICATIVI / COMPAGNIE AEREE MEA + ITA AIRWAYS DA:

MILANO LINATE

  • AZ2029   LINFCO 0900 1010
  • AZ2038   FCOLIN 1330 1440

VENEZIA

  • AZ1460   VCEFCO 0620 0725 
  • ME 232   FCOBEY 1140 1550
  • ME 231   BEYFCO 0805 1040
  • AZ1475   FCOVCE 1320 1430

BOLOGNA

  • AZ1312   BLQFCO 0630 0730
  • ME 232   FCOBEY 1140 1550
  • ME 231   BEYFCO 0805 1040
  • AZ1319   FCOBLQ 1340 1440 

ROMA FIUMICINO    

  • ME 232   FCOBEY 1140 1550
  • ME 231   BEYFCO 0805 1040

NB: Operativi voli soggetti a variazione all’atto della stampa del biglietto aereo. 

POLIZZE ASSICURATIVE ALLIANZ

Visita la nostra pagina dedicata alle polizze di viaggio
https://www.viaggitribali.it/assicurazioni/

Viaggia in sicurezza

Prezzo a persona da:
€3580.00
Acconto: €1500.00
Calendario partenze

Clicca sulla data che vuoi prenotare:

Travel experts