ALGERIA, IL DESERTO PIU’ BELLO

ADMER - TADRART - AKAKUS

ALGERIA DESERTO

FOCUS DEL VIAGGIO:

  • IMPEGNO MEDIO/ALTO
  • DURATA 10 GIORNI, 8 NOTTI
  • VIAGGIO NATURALISTICO, CULTURALE, PHOTO EXPERT
  • GUIDA LOCALE IN LINGUA ITALIANA
  • VIAGGIO CONFERMATO A PARTIRE DA 2 PARTECIPANTI

STILE DEL VIAGGIO:

  • TURISMO SOSTENIBILE
  • TURISMO ESPERIENZIALE CON VISITA ALLE COMUNITA’ LOCALI
  • TURISMO RESPONSABILE
  • TURISMO CULTURALE CON VISITA AD UN SITO UNESCO
  • TURISMO NATURALISTICO DESERTO

VIAGGIO IN SICUREZZA:

  • VOLI COMPRESI
  • HOTEL / CAMPO TENDATO
  • MEZZI DI TRASPORTO IN SICUREZZA (Jeep/voli domestici)
  • CORRISPONDENTI CONSOLIDATI E AUTORIZZATI
  • ITINERARIO IN SICUREZZA
  • ACCOMPAGNATORE DALL’ITALIA DA 10 PARTECIPANTI
  • GARANZIA POLIZZE DI VIAGGIO EUROP ASSISTANCE

EMOZIONI DEL VIAGGIO

Il Sahara algerino ci accoglierà con le sue dune di sabbia finissima e con un paesaggio che sembra immobile nel tempo ma che è sempre in continuo cambiamento. Viene considerato uno dei deserti più belli del mondo e tra le dune di sabbia alternate alle rocce ed anche ad un’inattesa e folta vegetazione incontreremo i Tuareg e le loro tradizioni col famoso the. Un sito UNESCO quale Tassili n’Ajjer ricco di pitture ed incisioni rupestri ci regalerà uno scorcio di storia ricco di arte preistorica.

ALGERIA 7

Itinerario di viaggio

Giorno

ITALIA – VOLO INTERNAZIONALE – ALGERI – 1° VOLO DOMESTICO – DJANET

Disbrigo della formalità di imbarco e partenza con volo di linea in classe economica per Algeri. Assistenza in loco per il nuovo volo. A seguire in tarda serata volo interno per Djanet. Accoglienza da parte della vostra guida locale. Pernottamento a Djanet in hotel con cena. 

Giorno

DJANET – TIKUBAOUINE (PARCO DEL TASSILI) – ESSENDILENE

A seguire, al mattino trasferimento e ingresso al Parco del Tassili in corso d’itinerario.  L’oasi di Djanet, "la perla del Tassili", è la più grande oasi del sud-est algerino con oltre 50.000 palme e circa 20.000 abitanti. Si estende per 5 chilometri lungo la valle del fiume Edjeriou, in una vallata ai piedi della scarpata rocciosa del Tassili degli Ajjer, dalla quale sgorgano numerose sorgenti che raccolgono l’acqua di tutto l’altopiano ed alimentano l’irrigazione dell’oasi e dei giardini coltivati. La parte antica del villaggio, abbarbicata sulla montagna, è formata da abitazioni di fango e pietra. Dalla parte alta dell’oasi si possono ammirare il grande palmeto e gli orti sottostanti. Partenza in fuoristrada per la zona di Timras dal paesaggio surreale e suggestivo. Si prosegue per Tikubaouine dove ci attende una splendida distesa di colonne di arenaria tra corridoi di sabbia finissima che rendono il paesaggio surreale. Consumato il pranzo in uno scenario indimenticabile, si proseguirà in direzione Essendilene, dove verrà montato il campo tendato per la notte.

Giorno

ESSENDILENE – ERG ADMER – TIFARTASEN

Dopo colazione si raggiunge l’Oued Essendilene che si inoltra per molti chilometri nell’altopiano tra alte pareti di roccia. La zona è molto frequentata da nomadi Tuareg grazie all’abbondanza di vegetazione e di acqua. Lasciate le auto si prosegue con una piacevolissima passeggiata in una gola larga pochi metri famosa per la ricca vegetazione che la circonda, oleandri, tamerici, palme, acacie, teak, per raggiungere la guelta di Essendilene: un bacino di acqua cristallina incastonata tra la roccia. Si tratta di una sorta di valle del paradiso “il giardino dell’Eden” nel cuore di una cerchia di pietre lunari in pieno deserto, un luogo davvero incantevole. Si proseguirà in fuoristrada alla volta dell’Erg Admer, percorrendo corridoi dominati da creste sabbiose sempre diverse, mentre lungo la strada verrà allestito il campo per il pranzo in una zona panoramica dove ci sarà anche l’occasione di gustarsi il famoso tè tuareg in relax. Nel pomeriggio è previsto l’arrivo nella zona delle favolose dune di Erg Admer, particolarmente affascinanti al tramonto e che si possono scalare a piedi. Le grandi ed eleganti dune di finissima sabbia rosa di questa corta traversata rappresentano senza dubbio un piacevolissimo “benvenuto” nel deserto algerino. A Tifartasen verrà allestito il campo per la cena e la notte.

Giorno

TIFARTASEN – TIN ARASU – TADRART

Dopo la colazione partenza in direzione Tadrart Akakus. Lungo la strada ci sarà la possibilità di ammirare fantastici paesaggi che saranno l’occasione per scattare bellissime foto.  Attraversando un oceano di sabbia rosata con cime alte fino a 150 m, anfiteatri sabbiosi e corridoi tra creste sempre diverse, si perverrà al sito di Tin Arasu, una grotta dove si potrà ammirare la celebre pittura rupestre che raffigura la caccia al leone, nei cui pressi verrà consumato il pranzo e gustato il tè. Dopo la “siesta” si parte alla volta del Tadrart Adjelati, senza dubbio uno dei luoghi più magici dell’intero Sahara,dove è previsto l’arrivo prima del tramonto per poter ammirare le dune nere e allestire il campo per la notte. Cena sotto le stelle.

Giorno

TADRART – MOUL EL NAGHA

Situato a sud est del Parco Nazionale del Tassili N’Ajjer, 200 chilometri circa a sud est dell’oasi di Djanet, il Tadrart Akakus è considerato uno dei più bei deserti del mondo. Questa regione del Sahara è parco nazionale ed è classificata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco non solo per la sua diversità geografica e le peculiarità geologiche (vi si trovano praticamente tutti i tipi di deserto in un perimetro abbastanza ridotto) ma anche per la presenza di preziose testimonianze dell’arte rupestre primitiva. Numerose spedizioni hanno esplorato nel corso degli anni il Tadrart Akakus scoprendo rilevanti testimonianze di arte rupestre e antichi graffiti, che ci soffermeremo a visitare attraversando il Ouadi di Indjerran, fino ad arrivare a In Ahar dove si allestirà per il pranzo. Si proseguirà alla scoperta del sito di Moul El Nagha, noto come la “testa di cammello”, dove le dune arancio accerchiano enormi falesie e spirali di sabbia sembrano inghiottire torri di arenaria, da cui emergono camini di fate. In questo anfiteatro di dune disseminato di castelli di arenaria, che si accende di colori stupendi nella luce del tramonto e al sorgere dell’alba, un autentico paesaggio onirico, lunare, alieno e impensabile, poseremo il campo per la notte.

Giorno

MOUL EL NAGHA – TIFLGHAR – OUED IN’DJERANE – TIN MERZOUGA

L’area del Tadrart, che nella lingua dei tuareg significa “la montagna”, è un vero labirinto che il lavoro millenario dell’erosione ha modellato in forme sontuose e sorprendenti. Qui il Sahara si manifesta in tutta la sua bellezza, nella geometria di forme, nei suoi silenzi. In questa giornata ci aggireremo tra immensi canyon dove si innalzano falesie smerigliate dalla sabbia e dal vento, dune dai caldi riflessi arancione od ocra che vanno all’assalto di speroni di roccia. Per chi gradisce, ci sarà in tutta sicurezza, la possibilità di fare una camminata di 2/3 ore attraversando le dune fino a Tiflghar, luogo dove verrà allestito il campo per il pranzo. Nel pomeriggio si prosegue in fuoristrada all’interno dell’Oued In’Djerane, seguendo i meandri del fiume fossile tra gole profonde, muraglie di roccia modellate dall’erosione e traforate da una miriade di caverne, sabbie dai colori smaglianti che creano contrasti cromatici di grande bellezza. Nel letto di questo Oued, andremo alla scoperta di una zona ricchissima di grotte e pitture rupestri intatte, immagini preistoriche dalle forme più curiose e sorprendenti che ci riconducono alla vita e all’ambiente del Sahara in epoche lontane, quando il clima permetteva il prosperare della savana e di macchie di boscaglia. Percorrendo un paesaggio mozzafiato raggiungeremo Tin Merzouga, letteralmente “la duna che parla”. E infatti qui le dune rosse più alte e più belle dell’Algeria ci riservano uno degli spettacoli più indimenticabili specialmente al tramonto. Campo nella cornice di alte dune.

Giorno

TIN MERZOUGA – SIRK – OUED TIN TEHAK

Dopo colazione, per chi lo gradisce, ci sarà un’altra occasione per una bella e facile camminata di circa 2/3 ore fino ad arrivare a Sirk, dove verrà allestito il pranzo. Lungo questo percorso si potranno vedere rocce dalle forme bizzarre, pitture rupestri e grotte. Partenza da Sirk dopo la siesta in direzione dell’Oued Tin Tehak, visitando le guelte che si incontreranno lungo il percorso. Nei pressi di un ricovero roccioso è conservata, intatta da millenni, una grande pittura con rappresentazioni di epoche e stili diversi. Allestimento del campo tendato e cena attorno al fuoco.

Giorno

OUED TIN TEHAK - TISETTKA

Dopo colazione, partenza in fuoristrada per ammirare panorami sempre fantastici, con pitture rupestri e altri graffiti. Il paesaggio ha un caleidoscopio di colori incredibili, con la sabbia che passa dalle sfumature color oro, al rosso ocra in questo scenario naturale, dipinto dalla mano di Dio. I giorni per scoprire questi splendidi paesaggi del Tadrart trascorrono senza sosta. Il Tadrart è definito il circuito del “grand circle”, dove è probabile incontrare gli uomini blu del deserto, i Touareg. Essi hanno un bagaglio di tradizioni millenarie, tra cui la celebre cerimonia del tè. La preparazione del tè dei Touareg è lunga, complessa e strutturata secondo diverse versioni. Secondo la più diffusa, è necessario bollire il tè tre volte. Il tè della prima bollitura è detto “tè della morte“, per il suo gusto forte e molto amaro. Il secondo tè è chiamato il “tè della vita“, per il suo sapore decisamente più dolce e piacevole ma dal lieve retrogusto amarognolo. Il tè ottenuto dalla terza bollitura è invece chiamato il “Tè dell’amore“, dolce e intenso. L’atto di versare il tè è un rito nel rito e avviene dall’alto al basso in un bicchiere per creare la schiuma, che rende il tè delicato e spumoso. Nel pomeriggio ci si dirigerà in direzione di Tisettka, dove verrà allestito il campo per la notte.

Giorno

TISETTKA – AMAIS – LA VACHE QUI PLEURE – DJANET

Dopo colazione, partenza in fuoristrada abbandonando il parco naturale del Tadrart. Lungo la strada che, a sera, ci porterà nuovamente a Djanet, verrà allestito il campo per il pranzo all’ombra delle acacie nella località di Amais. Nel pomeriggio partenza in fuoristrada sostando a Tagharghart, presso il sito di arte rupestre più famoso del Tassili n’ Ajjer, un vero museo en plein air. E’ la “Vache qui pleure” (la vacca che piange), opera di circa 6.000 anni fa che raffigura la drammatica scena di tre bovini dalle lunghe corna con delle lacrime che scendono dai loro occhi, perché recatesi alla pozza d’acqua per abbeverarsi, la trovano completamente asciutta. Dopo la visita si riprenderà la strada di rientro alla volta di Djanet. Ci sarà la possibilità di rinfrescarsi con una doccia e liberarsi della sabbia in un hammam locale, dove fare una nuova esperienza e rilassarsi prima di effettuare la visita del suk dove potere fare gli ultimi acquisti di souvenir, e poi l’ultima cena prima della partenza in aereo alla volta di Algeri. La cena sarà al campo, allestito a Tighargart nei pressi dell’aeroporto. Trasferimento all’aeroporto di Djanet.

Giorno

DJANET – 2° VOLO DOMESTICO – ALGERI -VOLO INTERNAZIONALE – ITALIA

Volo interno diretto ad Algeri. A seguire volo internazionale diretto in Italia. Arrivo in Italia.

Fine dei servizi di Viaggitribali “Algeria, il deserto più bello” 

NOTA BENE

NOTA - Tutte le escursioni sono progettate in modo da essere abbastanza flessibili per potersi adeguare alle condizioni del tempo e approfittare delle opportunità che possiamo incontrare lungo il percorso. Considerando la natura del viaggio, alcune parti potrebbero essere modificate per cause imprevedibili e sulla base di decisioni dello staff locale. Sono richiesti flessibilità e spirito di adattamento. Potranno essere possibili alcune variazioni nel programma se ritenute necessarie per ragioni tecnico operative.

NOTA BENE: Si prega di notare prima dell’adesione al viaggio, tutte le disposizioni Sanitarie Internazionali Anti-Covid come previsto da normative in uscita/entrata da/per l’Italia e nel luogo di destinazione del viaggio.

  • VISTO D'INGRESSO rilasciato direttamente in aeroporto con precedente richiesta di compilazione modulo e d'invito attraverso la nostra organizzazione.

LE SISTEMAZIONI IN CORSO DI VIAGGIO

  • DJANET: Hotel - 1 Notte D
  • ESSENDILENE: Campo Tendato - 1 Notte FB
  • TIFARTASEN: Campo Tendato - 1 Notte FB
  • TADRART: Campo Tendato - 1 Notte FB
  • MOUL EL NAGHA: Campo Tendato - 1 Notte FB
  • TIN MERZOUGA: Campo Tendato - 1 Notte FB
  • OUED IN TEHAK: Campo Tendato - 1 Notte FB
  • TISETTKA:  Campo Tendato - 1 Notte FB

LEGENDAFB = PENSIONE COMPLETA / D = CENA

NB: Il programma di visite potrà subire modifiche temporali, dipendenti da fattori contingenti, ma senza ometterne il loro svolgimento. 

OPERATIVI VOLI

VOLI INDICATIVI/COMPAGNIA ITA AIRWAYS DA:

ROMA Fiumicino

  • AZ 800      FCOALG      1500   1555 
  • AZ 801      ALGFCO      1205   1355

MILANO Linate

  • AZ2037     LINFCO        1200   1310 
  • AZ 800      FCOALG      1500   1555 
  • AZ 801      ALGFCO      1205   1355 
  • AZ2044     FCOLIN        1500   1610

VENEZIA

  • AZ1466      VCEFCO        1110 1220  
  • AZ 800       FCOALG         1510 1705  
  • AZ 801        ALGFCO         1800 1955  
  • AZ1473      FCOVCE        2150 2255  

Su richiesta voli da altre città collegate con quotazione a parte

NB: Operativi voli soggetti a variazione all’atto della stampa del biglietto aereo.

VOLI INTERNI: Algeri – Djanet – Algeri in coincidenza con il volo internazionale. Gli operativi voli saranno indicati appena possibile

POLIZZE ASSICURATIVE EUROP ASSISTANCE

Visita la nostra pagina dedicata alle polizze di viaggio

https://www.viaggitribali.it/assicurazioni/

Viaggia in sicurezza

Recensioni

R
Rosanna

Buon giorno. Siamo tornati, tutto bene. È stato un viaggio sorprendente oltre le aspettative. Eravamo in buone mani con Mohammed guida e autista e Azzis il cuoco. Ringraziamo e porgiamo cordiali saluti.

★★★★★
B
Barbara

Buonasera Massimo,

il viaggio nel complesso è andato molto bene. Sul deserto algerino avevo molte aspettative e direi che i luoghi visitati mi sono piaciuti più del previsto. Il fatto poi di essere da sola servita e riverita da tre uomini, è cosa che capita una sola volta nella vita! Sono stati tutti e tre molto gentili e disponibili, ovviamente io mi sono potuta interfacciare solo con Mohammed in quanto sia l’autista che il cuoco parlavano solo Touareg…

Direi che Mohammed ha bene presente come vanno serviti i clienti italiani: la tenda fornitami era pulita, come pure la coperta. Per colazione/pranzo/cena avevamo a disposizione tavolo e sedie, quindi una situazione molto comoda, che ho notato non è scontata, altri gruppi incontrati mangiavano per terra su stuoie e materassini

Il programma è stato rispettato, non ho visto solo un sito, Tin Arasu, ma ne ho visti tantissimi altri perciò alla fine non me ne cruccio.

Per l’ultima sera Mohammed mi ha dato la possibilità di fare una doccia a casa sua, che è stata super gradita, mentre la sorella ha cucinato un ottimo cous cous dolce per cena che abbiamo consumato assieme al cuoco ed all’autista che ci hanno raggiunti.

Segnalo che, incontrando alcuni turisti italiani, sempre troppo pochi purtroppo, e chiacchierando sui posti che stavamo visitando, mi dicevano di essere stati anche a Tamanrasset, senza problema alcuno. Ecco, magari in un prossimo futuro potrebbe pensare di allungare il viaggio anche all’eremo di Foucault che, mi hanno riferito, meritasse una visita.

Mi permetto di aggiungere questo: 5 anni fa ho visto anche il nord ed anche in quella occasione sono tornata entusiasta dal viaggio. Secondo me è un viaggio che andrebbe spinto perché è un paese che ha tantissime potenzialità: storia, archeologia e paesaggi unici. Ho sempre trovato persone ospitali senza incontrare problema alcuno se non i soliti inconvenienti che si trovano in Africa…

Un saluto.

Barbara

★★★★★
S
Sandra e Graziano

Massimo buongiorno, siamo rientrati ieri sera dal viaggio nel deserto algerino.
Ti scrivo per ringraziarti dell idea di andare lì. 
È stato un viaggio bellissimo, molto emozionale.
Ringrazia ancora da parte nostra Mohammed,un organizzatore perfetto di tutto un gruppo di persone con cui ci siamo trovati benissimo.

I ragazzi che suonavano,di cui non ci si può che innamorare( lo dico da vecchia zia),le sere attorno al fuoco con la loro musica penso non le dimenticheremo mai!!

Grazie a te e Barbara per il vostro lavoro,vi auguro una buona domenica e a risentirci per il prossimo viaggio.🤗

★★★★★
Prezzo a persona da:
€2395.00
Acconto: €1200.00
Calendario partenze

Clicca sulla data che vuoi prenotare:

Travel experts