ORISSA, INDIA TRIBALE


orissa tribale


TOUR IN ORISSA DI 10 GIORNI


IMPEGNO MEDIO con spirito di adattamento

DURATA 10 GIORNI

VIAGGIO CULTURALE ED ETNOGRAFICO


VIAGGIO RIVOLTO A…

Viaggiatori desiderosi di scoprire un terra dai mille colori, dove la spiritualità segna ogni attimo della giornata tra riti, credenze e speranze.

I NOSTRI SERVIZI…

Pernottamenti in hotel, trasferimenti, guida locale. I servizi in loco sono talvolta modesti 


HOTEL PREVISTI

  • Kolkata – Hindustan International 4*
  • Bhubaneshwar – Hotel La Corono 4*
  • Puri – Hotel Hans Coco Palm 4*
  • Bataguda – Hotel Salunki (Eco rurale – basico – il migliore disponibile)
  • Rayagada – Hotel Sai International Standard
  • Jeypore – Hotel Apsara Standard
  • Vishakapatnam – Hotel Green Park 3*

ORISSA Focus del Viaggio:

Viaggio dedicato all’etnografia e poco battuto dal turismo di massa

Per individuali o piccolo gruppo per focalizzare le visite con rispetto della popolazione

Visita ai mercati locali per vedere da vicino la vita locale


orissa tribale 2


PROGRAMMA DI VIAGGIO

B,L,D = colazione, pranzo,cena 


GIORNO 01: VENERDì 23 OTTOBRE 2020: PARTENZA DALL’ITALIA – DOHA   AEREO

Ritrovo all’aeroporto delle rispettive città di partenza. Disbrigo della formalità di imbarco e partenza con volo di linea per Doha; dopo transito aeroportuale e cambio di aeromobile ci sarà il nuovo imbarco per Kolkata con pasti a bordo.


GIORNO 02: SABATO 24 OTTOBRE 2020: DOHA – KOLKATA – BHUBANESWAR – BHUBANESWAR CITY TOUR AEREO, 4X4 (D,L)

Arrivo a Kolkata in nottata. Espletate le formalità doganali in entrata e ritirato il bagaglio seguirà il trasferimento presso il Terminal Nazionale per il check-in e il reimbarco con volo interno per Bhubaneswar, dove ci sarà l’incontro con lo staff e il trasferimento presso l’albergo. Seguirà il Tour della città di Bhubaneswar, conosciuta come città-tempio dell’India e anche capitale dell’Orissa. Essa rappresenta l’incarnazione della perfetta miscela di fantasia e realismo, essendo uno dei maggiori punti di riferimento indiani nel campo dell’arte, della cultura e della musica. Visiteremo i grandi templi dedicati a Shiva: Lingaraj Temple e Parusuremeshwara Temple. Il Lingaraj Mandir, costruito nel 7° secolo dal re Jajati Keshari è molto venerato perche’ qui si ritiene che il Linga, che rapprsenta la forma fallica di Lord Shiva, sia apparso naturalmente. Sono presenti antiche iscrizioni in pietra sulle pareti del tempio, mentre al suo interno successivamente sono stati aggiunti i due famosi templi Nata e Bhog. Seguirà la visita del Museum of Tribal Arts and Artifacts, il più grande museo tribale dell’Odisha, che contiene una straordinaria collezione di manufatti e oggetti prodotti a mano e di grande valore. Si raggiungerà dopo il tempio Parasurameswara, molto antico, risalente alla metà dell’VIII secolo, ricco di ornamenti e famoso per le finestre con grate, Mukteswar (X sec) e Lingaraj (XI secolo) caratterizzati dai muri intagliati. Pernottamento in hotel.


GIORNO 03: DOMENICA 25 OTTOBRE 2020: BHUBANESWAR – HIRAPUR – DHAULI – PIPLI – KONARK – PURI   4X4 (B,L,D)

Dopo colazione si lascierà Bhubaneshwar. Sulla strada per Hirapur si sosterà presso il Chausathi Jogini Temple, dedicato al culto delle Yogini (praticanti femminili dello Yoga, ma anche insegnanti spirituali), rappresentate con ben 64 sculture in pietra. Le divinità nel tempio sono un simbolo dell’energia femminile e sono forme di Shakti, potenti divinità femminili altamente venerate nell’induismo. A 8 km a sud di Bhubaneswar svetta il bianco Shanti Stupa di Dhauli, costruito dai giapponesi nel 1972. Molto interessante è la zona sottostante la collina, con bellissime rocce di tutte le dimensioni arricchite da una rara iscrizione dell’imperatore Ashoka (Editto di Ashoka) risalente al terzo secolo a.C.  Si sosterà quindi a Pipli, cittadina famosa per i laboratori degli artigiani di stoffe ricamate, dove vengono prodotti anche baldacchini tradizionali che prevedono anche l’inserimento di piccoli specchi. La tappa successiva sarà Konark. Qui lo splendido Tempio del Sole costituisce la raffigurazione dello zenith nell’architettura templare dell’Odisha, rappresentando una delle testimonianze più spettacolari dell’architettura religiosa nel mondo. Costruito dal re Narasimhadeva nel XIII secolo, l’intero tempio fu progettato a forma di un enorme carro, con 7 cavalli e 24 ruote, per trasportare il dio del sole Surya attraverso i cieli. Surya è stata una divinità popolare in India sin dal periodo vedico. Seguirà il trasferimento alla volta di Puri, lungo sacro ed uno dei quattro Dham Char, principali centri di pellegrinaggio, che ogni indù deve compiere almeno una volta nella propria vita. La città è ben nota per le sue spiagge dorate e il tempio di Jagannath, dedicato a Visnù. Il nome di Jagannath (Signore dell’Universo) è una combinazione delle parole sanscrite Jagat (Universo) e Nath (Signore). Pernottamento in albergo.


GIORNO 04: LUNEDì 26 OTTOBRE 2020: PURI – BATAGUDA  300 km, 6-7 h, 4X4 (B,L,D)

Partenza per Bataguda, porta d’accesso dell’aria tribale. Tutti i gruppi tribali dell’Orissa discendono dagli “Adivasi”, gli abitanti originari dell’India, che già vivevano in questi luoghi 3000 anni fa, prima dell’arrivo degli Ari. Questo è il territorio abitato dal gruppo tribale Gondhs. Visiteremo con delle facili passeggiate i villaggi Maliah Kondh, gruppi tribali  concentrati sulle colline dei “Ghats orientali “ e che erano tristemente famosi per la pratica del sacrificio umano. Le loro donne sono note per i tatuaggi: hanno  infatti i visi tatuati con i motivi dei baffi delle tigri, che sono simboleggiati da due cerchi speculari ai lati delle labbra. Sembra che il tatuaggio tragga origine dalla credenza che uno sciamano che pratica la magia nera possa di notte incontrare una donna e trasformarla in tigre. Con il tatuaggio si vuole neutralizzare questa trasformazione, indicando che già la donna è una tigre. Passeggiando tra i villaggi si potranno vedere i pilastri dei sacrifici e le case contraddistinte dalla particolare cultura totemica, contraddistinte con particolare gusto estetico. Pernottamento in hotel.


GIORNO 05: MARTEDì 27 OTTOBRE 2020: BATAGUDA – KOTGARH MARKET – BATAGUDA   4X4 (B,L,D)

Al mattino presto ci dirigeremo verso le colline Belghar e visiteremo i villaggi tribali Kutia Kondh, nelle cui comunità sono da tempo integrati. I membri di questa comunità credono che le colline siano sacre e la loro sopravvivenza dipenda dalla integrità di questo ecosistema. Credono nello sciamanesimo e sono molto amichevoli. Le donne hanno piccoli tatuaggi sul viso e indossano molti ornamenti. sulla strada visiteremo quindi il mercato settimanale di Kotgarh che si tiene ogni martedì. In questo mercato, le popolazioni tribali locali, si riuniscono per comprare e vendere le loro merci. Pernottamento in hotel a Bataguda.


GIORNO 06: MERCOLEDì 28 OTTOBRE 2020: BATAGADA – CHHATIKONA MARKET – JEYPORE   285 KM, 6 h, 4X4 (B,L,D)

Dopo aver fatto colazione, partiremo per Chhatikona dove si tiene il mercato settimanale ogni mercoledì. Si tratta di uno dei più interessanti, colorati e famosi mercati tribali. I Dongariya e i Desai Kondh portano qui i loro prodotti artigianali per venderli. Accanto a cumuli di peperoncino e pesce secco, ci sono sculture di animali in bronzo fatti dalle tribù locali, con il metodo a “cera persa”. I dintorni del mercato offrono suggestivi panorami. Dopo la visita al mercato, proseguiremo per Jeypore; durante il tragitto, visiteremo un villaggio Kuvi Kondh. I Kuvi Kondh sono tribù che vivono nei distretti di Koraput e Kahalandi prevalentemente dediti all’orticoltora. Jeypore è una popolare destinazione turistica e una sua visita garantisce un’esperienza stimolante agli appassionati di storia. La natura ha riversato tutta la sua grazia in questa zona ricca di prati, boschi, cascate e valli terrazzate. Questa terra di abbondanza è la patria della più numerosa popolazione tribale dell’Orissa. Pernottamento in hotel.


GIORNO 07: GIOVEDì 29 OTTOBRE 2020: JEYPORE – ONKUDELLI MARKET – JEYPORE  180 km, 5 h. 4X4 (B,L,D)

Dopo la prima colazione visiteremo l’area, prevalentemente abitata da 6000 membri di feroci Bonda, etnia di origine tibeto-birmana. Vivono sulle colline remote per tenersi isolati. Si dedicano a coltivazioni di riso e allevamento di animali, spostando al loro seguito mucche e capre domestiche. Essi possono essere visti solo quando vengono a scambiare al mercato settimanale locale di Onkudelli. Queste tribù, considerate tra le più primitive, sono sempre più rare e si stanno lentamente estinguendo, ma a Onkudelli si ha la possibilità di osservare il loro stile di vita e la loro cultura. Le loro donne utilizzano le perline quasi a guisa di tessuto, per confezionare copricapi che indossano sulla testa, a volte rasata, e collane talmente grandi da diventare veri e propri abiti. Altro caratteristico ornamento femminile sono i massicci anelli di metallo portati intorno al collo. L’abbigliamento dei Bonda si completa con un tessuto di cotone indossato nelle ore più fredde della notte e del mattino. I Bonda sono australoidi ed hanno tratti mongoloidi nella forma del naso e nel taglio degli occhi; hanno come aspetto gambe lunghe e vita corta e noti per questo anche come “Pigmei dell’ Orissa”. All’interno dell’etnia ci sono due clan, quello della tigre e quello del cobra, e si sposano incrociando i due clan. Le usanze in tema di matrimonio sono molto specifiche. Le ragazze si sposano non prima dei 20/21 anni, mentre i ragazzi si sposano verso i 14/16 anni, così le donne nella maturità possono contare su mariti più giovani. La dote va data alla famiglia del ragazzo. Qualche volta la congiunzione avviene per rapimento “knap”, ma è un’eccezione e in ogni caso si devono ristabilire l’armonia e gli interessi delle famiglie coinvolte. La tensione che si genera fra i ragazzi sposati, deriva dal fatto che i giovani sposi non sono maturi per i rapporti sessuali e le spose spesso si congiungono con altri maschi. Per reazione i giovani mariti si ubriacano e per dimostrare il coraggio sfidano e combattono; i maschi sono molto aggressivi e non amano farsi fotografare. L’economia è di sussistenza e si alterna l’agricoltura non stabile alla pastorizia e alla caccia, che è praticata ancora con l’arco e le frecce. E’ prevista anche la visita ad un villaggio dei Bodo-Garaba, una delle tribù molto primitive e colorate che parlano Gutab un gruppo linguistico dravidiche. Le donne più anziane portano grosse collane di alluminio e grandissimi orecchini. Una loro danza tipica consiste nella partecipazione sia delle donne più anziane che delle giovani ragazze e le bambine, le quali ballano a centri concentrici legate con le braccia le une alle altre al ritmo dei tamburi.  Rientro in hotel per il pernottamento a Jeypore.


GIORNO 08: VENERDì 30 OTTOBRE 2020: JEYPORE – KUNDULI MARKET – VISHAKHAPATNAM   225 km, 7 h,  4X4 (B,L,D)

Dopo la prima colazione visiteremo il mercato tribale di Kunduli, uno dei più grandi mercati settimanali dell’Odisha meridionale, frequentato delle tribù Paroja e punto d’incontro dei principali gruppi etnici locali. I Paroja vengono qui dai loro villaggi per vendere ortaggi e bovini. Si proseguirà per Vishakhapatnam, importante città portuale dello stato Andhra Pradesh, soprannominata “Il gioiello della East Coast” e più comunemente chiamata Vizag. Altri soprannomi della città sono “La città del destino” e “Goa d’Oriente”. Benché Vishakhapatnam sia una città industriale, attrae grazie alle spiagge incontaminate di sabbia (come Ramakrishna Beach), ai siti di resti buddisti e alle aree panoramiche vicine, come Kailasagiri, una bellissima collina che si affaccia sul mare con una vista mozzafiato sul mare.  Arrivo e check-in in albergo per il pernottamento.


GIORNO 09: SABATO 31 OTTOBRE 2020: VISHAKHAPATNAM – KOLKATA  FLOWER MARKET  MINIVAN, AEREO  (B,L,D)

Dopo colazione seguiranno il trasferimento in aeroporto per il volo per Kolkata e il check-in in hotel. Kolkata, precedentemente conosciuta come Calcutta e soprannominata come la città della gioia, città di Rabindranath Tagore, città di Satyajit Ray, città di intellettuali, città di calcio, città di processione, città di movimenti politici, città delle arti e del teatro è veramente la capitale culturale dell’India. Nel pomeriggio esploreremo la città della gioia. Con un traghetto pubblico attraverseremo il fiume Hooghly e scenderemo alla stazione di Howrah. Anche se è vietato scattare fotografie nelle stazioni ferroviarie, farlo con discrezione è un’esperienza da non perdere. E ‘la stazione più antica dell’India. Situata sulla riva occidentale del fiume Hooghly e con 23 piattaforme, ha il traffico maggiore di qualsiasi altra stazione ferroviaria indiana. Attraverseremo il ponte Howrah a piedi e poi scenderemo sulla sponda dell’adiacente Zenodia Ghat, per vedere il bellissimo mercato dei fiori di Mullikh Gate, un’autentica babele floreale sotto l’imponente ponte che attraversa il fiume Hooghly per 655 metri. Una fitta serpentina di bancarelle, l’aria densa di odori, venditori e devoti che negoziano una varietà floreale incredibile destinata alle offerte al tempio o per abbellire le case. Non mancherà una sosta relax a College Street per prendere un caffè in un ristorante locale, l’Indian Coffee House. Seguirà il trasferimento al quartiere Kalighat, uno dei più antichi della città, dove visiteremo lo straordinario tempio dedicato alla Dea Kali, dea patrona di Calcutta, e uno dei più forti simboli dell’induismo. Rientro in albergo con pernottamento.


GIORNO 10: DOMENICA 01 NOVEMBRE 2020 – KOLKATA – DOHA – ITALIA AEREO

Nel cuore della notte ci sarà il trasferimento all’aeroporto per prendere il volo di ritorno. Effettuate le pratiche doganali di uscita, seguirà l’imbarco per Doha; dopo transito aeroportuale e cambio di aeromobile ci sarà il nuovo imbarco per l’Italia con pasti a bordo. Arrivo all’aeroporto di destinazione.


Fine del viaggio e dei servizi ORISSA INDIA TRIBALE


orissa tribale 3


Quota di partecipazione a persona in camera doppia:

€ 1.590,00 Su base 10 partecipanti


NB: Alcune modeste variazioni potranno essere realizzate dall’organizzazione (guida e/o accompagnatore), se ritenute necessarie e nell’interesse del buon andamento delle visite e del viaggio

HOTEL PREVISTI

  • Bhubaneshwar – Hotel Fortune Park Sishmo 4* (1 notte)
  • Puri – Hotel Hans Coco Palm 4* (1 notte)
  • Bataguda – Hotel Pusangia Eco Cottage (2 notti)
  • Jeypore – Hotel Apsara / Peta Eco Camp Jeypore Standard (2 notti)
  • Vishakapatnam – Hotel Green Park 4* (1 notte)
  • Kolkata Calcutta– Hindustan International 4* (1 notte)

PS: In caso non disponibilità di albergo, esso sarà sostituito con pari categoria


Voli con Qatar Airways

Partenza da Milano Malpensa

  • 2 QR 124 W 23OCT 5 MXPDOH HK1 1 0935 1615 *1A/E*
  • 3 QR 540 W 23OCT 5 DOHCCU HK1 1855 0220+1 *1A/E*
  • 4 QR 541 W 01NOV 7 CCUDOH HK1 0315 0645 *1A/E*
  • 5 QR 127 W 01NOV 7 DOHMXP HK1 0810 1235 *1A/E*

Altri aeroporti su richiesta (quotazione a parte)


VOLI INTERNI

  • KOLKATA-BHUBANESHWAR 6E 375  DEP/ARR 0700 0800 HRS
  • VISHAKHAPATNAM-KOLKATA 6E 557 DEP/ARR 0855 1030 HRS
  • NB: SONO CONSENTITI SOLO 15 kg per il bagaglio in stiva e 7 Kg per il bagaglio a mano

Condizioni Generali & Dettagli per “Orissa”:

  • Quota d’iscrizione: € 100 COMPRESA
  • Tasse aeroportuali indicativamente € 365.34 al 24.02.2020 e confermabili solo all’atto della prenotazione e dell’emissione del biglietto aereo ESCLUSE
  • Assicurazione medico bagaglio (con massimali fino a € 200.000) COMPRESA
  • Supplemento assicurazione integrativa spese mediche € 50 ESCLUSO
  • Assicurazione annullamento viaggio € 112 ESCLUSA
  • Supplemento camera singola € 355 ESCLUSA
  • Durata 10 giorni, 8 notti

LA QUOTA COMPRENDE

  • Volo di linea internazionale in classe economica.
  • 2 Voli interni.
  • Sistemazione in camere doppie in hotel.
  • Pasti come indicato da programma (pensione completa dal pranzo a Bhubaneswar fino alla cena a Kolkata).
  • Trasporti con Toyota Innova (4 pax per ogni jeep + driver) nell’area tribale e Minivan con autista a Kolkata.
  • Servizi di guida locale di lingua inglese.
  • Ingressi ai monumenti.
  • Accompagnatore dall’Italia a partire da 15 partecipanti.
  • Assicurazione medico/bagaglio base come indicato nel programma (massimali € 10.000).
  • Quota d’iscrizione € 100 inclusa.

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse aeroportuali, definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti ed eventuali adeguamenti carburante.
  • Visto d’ingresso (spese attraverso agenzia € 110, oppure on line E-Visa indicativamente $ 75).
  • Assicurazione spese mediche integrative.
  • Assicurazione annullamento.
  • Camera singola.
  • The, snack e acqua minerale ad ogni pasto.
  • Extra cost per uso fotocamere (dove richiesto).
  • Mance, extra personali, mance per foto-video, servizio lavanderia.
  • Bibite, analcoliche/alcoliche, e pasti non menzionati da programma.
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

 

(* ) Nota Bene: Anche se non richieste ufficialmente, a fine tappa quotidiana o tour finale, le mance come ringraziamento da parte di staff, autisti e guide sono gradite. Prima della partenza sarà indicato il suo valore consigliato su Foglio Comunicazioni.


orissa tribale 5

Programma Leggi tutto
Prenota il viaggio

ORISSA INDIA TRIBALE

Stampa

ORISSA, VIAGGIO NELL’INDIA TRIBALE

Dal 23 OTT al 01 NOV 2020

Durata
10 giorni, 8 notti
Quota per persona
1.590,00 
Prossime partenze
Dal 23 Ottobre al 01 Novembre 2020
Data di partenza