MESKAL

“LA FESTA DELLA CROCE”


Dal 26 Settembre al 13 Ottobre 2019


VIAGGIO IN ETIOPIA DA NORD A SUD  


meskal


VIAGGIO VIA TERRA – DURATA 18 GIORNI
VIAGGIO DI GRUPPO CON ACCOMPAGNATORE
E GUIDA LOCALE ESPERTA PARLANTE ITALIANO


meskal2


VIAGGIA CON NOI IN UNA FESTA LOCALE MOLTO SENTITA

Ugo & Massimo


MESKAL


In Etiopia viene celebrato il “Meskal La Festa del ritrovamento della vera Croce di Gesù” da più di 1600 anni. La leggenda narra che l’Imperatrice Hanna bruciò dell’incenso ed il fumo le indicò il luogo esatto dove ritrovò la croce in cui fu crocefisso Gesù. La sua preghiera venne esaudita. In realtà le croci erano tre ma solo una si rivelò vera in seguito e alla quale si attribuirono molti miracoli. L’evento originale avvenne il 19 marzo del 326 D.C ma ora la celebrazione è in settembre. Nella regione Wollo (Amhara) nel monastero di Gishen Mariam viene conservata una parte del frammento della presunta Vera Croce. In questo monastero è presente un libro antico, Tefut (scritto durante il regno di Zera Yacob (1434 – 1468), dove è scritto come sia giunto quel pezzo di croce nella chiesa stessa. I monaci narrano che nel periodo medioevale i monarchi cristiani etiopici chiedevano ricompense in oro per proteggere i copti dalle persecuzioni, tranne l’Imperatore Dawit che chiese al Patriarca di Alessandria il frammento della Vera Croce di Gesù e la ricevette proprio nel giorno del Meskal. Questo giorno arriva proprio dopo la stagione delle piogge dove il verde intenso delle vallate etiopiche fa da contrapposizione con la margherita gialla simbolo dell’Etiopia proprio per questo chiamata Meskal. Danze e balli contornati da rami in cui sono appese moltitudini di queste margherite gialle faranno da cornice alla croce enorme con una pila alla base (Demera) che verrà bruciata con i Chibo con i ramoscelli di eucalipto. Il fumo a seconda della direzione farà capire la bontà e i buoni auspici della nuova stagione a venire.


PROGRAMMA DI VIAGGIO 


 1° GIORNO: Giovedì 26 Settembre 2019 ITALIA

Imbarco dai principali aeroporti italiani per Addis Abeba. Pernottamenti e pasti a bordo.


2° GIORNO: Venerdì 27 Settembre Addis Abeba (m. 2400) – visita della città – Meskal (celebrazione)

Arrivo in mattinata. Disbrigo delle formalità d’ingresso. Accoglienza all’uscita dell’aeroporto da parte della nostra guida. Visita alla capitale. Visita al Museo Nazionale ed ai reperti dell’epoca Axumita oltre che alla celeberrima “Lucy” ed al Museo Etnografico all’interno della casa che fu dell’Imperatore Haile Selassie dove sono esposti oggetti della varie etnie ed oggetti di culto locali. Pomeriggio e serata dedicata alla celebrazione. In Addis Abeba la celebrazione è di grande partecipazione ci sarà una città tutta in festa.


3° GIORNO: Sabato 28 Settembre Addis Abeba – volo domestico – Lalibela

Volo per Lalibela. Inizio delle visite. Visita alla prima parte delle Chiese di Lalibela. Lalibela nata dall’omonimo Re e poi completata dai suoi successori, ha mantenuto inalterata la propria bellezza e la sacralità del luogo grazie all’isolamento avuto nel tempo. Oggi è poco più di un villaggio situato a m 2600 d’altitudine. Anticamente fu la fiorente e popolata capitale della dinastia medioevale degli Zagwe conosciuta con il nome di Roha. Questo complesso di undici chiese rupestri è stato costruito, come dice la leggenda, con l’aiuto degli angeli o, come raccontano alcune cronache etiopiche, con l’aiuto di operai provenienti dall’Egitto coordinati dalla grande conoscenza di raffinate tecniche costruttive degli architetti del tempo. Vennero scavate nella roccia undici chiese monolitiche congiunte con gallerie, tunnel, passaggi anch’essi scavati nel ventre della terra. Infine venne creato un fiume per dividerle chiamato “Giordano. La più grande è la famosa Chiesa di San Giorgio. Tutte le chiese sono scavate all’interno e svuotate ed arricchite da nicchie, capitelli, pilastri e finestre dalle varie forme. L’insieme delle undici chiese è stato dichiarate patrimonio mondiale dall’UNESCO. Nel pomeriggio visita alla Chiesa di Nakuto Lab. Chiesa scavata all’interno di una grotto dove vedremo dall’alto scendere dell’acqua “santa” che si riversa in un’acquasantiera di pietra. Dal luogo godremo di una bellissima vista panoramica.


4°giorno: Domenica 29 Settembre Lalibela

Completamento delle seconda metà delle Chiese e visita alla Chiesa di Genet Mariam che è unica nel suo genere con dipinti direttamente sui muri di bellezza unica.


5°giorno: Lunedì 30 Settembre Lalibela – Gondar

Intensa giornata di viaggio. Attraverseremo un percorso in terra Amhara con dei meravigliosi e rilassanti saliscendi alternati a passaggi con panorami vari e più aspri ma sempre di una bellezza disarmante. Siamo in una delle strade più grandi e percorribili del nord Etiopia pur essendo sempre in alta quota, la “strada cinese”. Arrivo in serata.


6°giorno: Martedì 1 Ottobre Gondar

Visita ai castelli più antichi e famosi d’Africa, quelli di Gondar e la Chiesa di Debre Berhan Selassie. Questa incredibile città medioevale africana, fu fondata dal re Fasiladas (Fasil) nel 1635 D.C. e fu capitale d’Etiopia per ben 250 anni. Gondar situata su di una collina ai piedi delle Montagne del Simien, ad una altitudine di 2200 metri, deve la sua importanza alla strategica posizione che le permise di resistere più volte agli assedi dei musulmani, ed autonomia dalle ingerenze esterne come quelle esercitate dai gesuiti portoghesi durante il regno di Fasiladas. Dopo la visita ai resti dei castelli, si osserverà la piscina reale di Fasiladas, interamente scavata nella roccia e di seguito ammireremo la chiesa di Debre Berhan Selassie edificata da Eyasu I , nipote del re fondatore. Gli affreschi di questa chiesa (in particolar modo i dipinti angelici del soffitto) rappresentano uno dei più significativi esempi dell’arte figurativa etiopica. Gondar è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.


7° giorno: Mercoledì 2 Ottobre Gondar – Visita ai Simien – Gondar

In questa giornata raggiungeremo il Simien National Park. All’ingresso scortati dai rangers ci appresteremo ad una breve passeggiata nel Parco in mezzo alla meraviglia di quest’area dichiarata Patrimonio dell’Unesco. Rientro a Gondar.


8°giorno: Giovedì 3 Ottobre Gondar – tutto via barca Lago Tana – Bahar Dar  

Trasferimento a Gorgora per l’imbarco. Giornata dedicata alla visita in barca del Lago Tana. I preti copti nel XVI sec. si spostarono sulle isole per salvare le proprie tradizioni ed il patrimonio di testi sacri e religiosi. Arriveremo alla penisola di Zege dove visiteremo con delle panoramiche camminate i Monasteri di Ura Kidane Mehret e Bete Mariam. A seguire approderemo all’isola di Dek per visitare Narga Selassie.  Questi Monasteri sono immersi in una meravigliosa vegetazione con piante di caffè selvatico e ci regalano delle meravigliose serie pittoriche di scene bibliche e di vita dei Santi locali. Pranzo al sacco durante le visite. Trasferimento a Bahar Dar.


9°giorno: Venerdì 4 Ottobre Bahar Dar – volo domestico – Addis Abeba   

Volo su Addis Abeba. Visite alla capitale. Tempo a disposizione visita alla Chiesa della Trinità ed al Monte Entoto. In questo luogo troveremo le rovine dell’antico palazzo reale e la chiesa di Debre Mariam (Santa Maria). Qui nacque Addis Ababa per volere della Regina Taytu moglie dell’Imperatore Menelik e godremo di una meravigliosa vista sulla città.


10°giorno: Sabato 5 Ottobre Addis Abeba – Awassa

Trasferimento ad Awassa. Giornata dedicata al trasferimento in un’area di bellezza naturalistica unica.


11°giorno: Domenica 6 Ottobre Awassa – Arba Minch

In mattinata visita al “mercato del pesce” sulle sponde del lago. Potremo vedere rientrare i pescatori e assistere alle trattative al locale mercato del pesce. Trasferimento ad Arba Minch.


 12° giorno: Lunedì 7 Ottobre Arba Minch – Turmi

In mattinata escursione in barca sul lago Chamo dove potremmo vedere il “cosiddetto mercato dei coccodrilli” in cui questi giganti africani prendono il sole sulla riva con gli ippopotami. Questo lago è ricco di molte specie di pesci, come il tigerfish, il gigantesco persico del Nilo, e molti altri. Trasferimento a Turmi.


13° giorno: Martedì 8 Ottobre Turmi – Karo – Nyangatom –– Turmi

Giornata dedicata alle tribù Nyangatom e Karo. I Nyangatom vivono sulla riva occidentale del fiume Omo. L’abbigliamento tradizionale delle donne è fatto di pesanti ed innumerevoli collane e di lunghe gonne fatte con pelli di capra riccamente decorate. Le collane erano tradizionalmente realizzate con semi secchi, ma negli ultimi anni sono state in gran parte sostituite con perle di vetro colorate provenienti dal Kenya. Le donne si decorano anche con scarificazioni ornamentali sui loro volti, petti e pance. La tribù dei Karo invece, è una popolazione di ceppo nilotico che vive in minuscoli villaggi di capanne. I Karo hanno una struttura corporea estremamente atletica con un’altezza media per i maschi di un metro e novanta. Le loro pitture corporali sono uniche e colorate ed usano fiori e qualsiasi altra forma di decorazione per abbellire i loro meravigliosi corpi. Si rientra a Turmi per la visita ad un villaggio Hamer.


14° giorno: Mercoledì 9 ottobre TURMI – Omorate etnia Daasanach (Dassanech) – TURMI

Visita ad Omorate. In particolare ai Dassanech che vivono lungo le sponde del Lago Turkana.  Le donne usano particolari acconciature, gonne in pelle ed a volte un particolare piercing alla bocca. Collane colorate ne disegnano i corpi. Alcuni, uomini, come tutte le popolazioni dell’Omo sfoggiano dei poggiatesta (cuscini) o sgabelli in legno. Vivono di pesca e sono famosi in Etiopia per la caccia ai coccodrilli. Rientro a Turmi.

*Ps  Durante il soggiorno a Turmi potremmo sostituire alcune delle visite indicate con la celebrazione del “Salto del Toro”. Questa cerimonia Hamer decreta il passaggio alla maggiore età. Il ragazzo, se riesce a superarla, è nella possibilità di sposarsi. Le donne adornate con meravigliosi abiti di perline e di pelle cominciano con canti e danze tradizionali fischiando e soffiando in alcuni corni. Poi le stesse donne si sottopongono a fustigazione per dimostrare la propria forza e resistenza e invitano i Maza a farlo. I Maza sono ancora single e di recente hanno effettuato la cerimonia del salto del toro. Hanno una decorazione fatta di piume, collane, bracciali ed arrivano con lunghi e sottili rami flessibili che saranno usati per lo scopo. Più profondi ed estesi sono i segni sulla schiena delle donne più il ragazzo è vicino a diventare uomo. Alla fine il giovane ragazzo si sottopone alla prova. Dovrà saltare completamente nudo sul dorso dei tori messi in fila e questo più volte consecutivamente. Questi bovini sono vacche e buoi castrati, che rappresentano le donne e i bambini della tribù. Il bestiame a volte viene imbrattato di sterco per rendere il salto molto più impegnativo.


15° giorno: Giovedì 10 Ottobre Turmi – Keyafer (mercato) – Jinka

Partenza per Jinka. Lasceremo i villaggi agricoli per entrare nelle zone dedite alla pastorizia. Arriveremo al mercato di Keyafer che prenderà vita subito dopo l’orario del pranzo. E’ quì dove potremmo incontrare molte etnie, tra gli altri i Bana, Tsemai, Ari e gli Hamer che si incontrano per scambiare le notizie del territorio ed approvvigionarsi di ciò che necessitano). Pranzo al sacco. Arrivo a Jinka.


16°giorno: Venerdì 11 Ottobre Jinka / Mago National Park (villaggio Mursi) – Arba Minch

Visita al villaggio rurale dei Mursi situato all’interno del Mago National Park. Pranzo in corso d’escursione.  I Mursi ed in particolare le donne Mursi sono famose per la loro cura del corpo che si manifesta nell’uso dell’ormai celeberrimo piattello labiale.


17°giorno: Sabato 12 Ottobre Arba Minch – Addis Abeba – Volo Internazionale

Giornata dedicata allo spostamento fino all’arrivo in capitale. Camera a disposizione. In serata cena in ristorante tradizionale. Trasferimento all’aeroporto Internazionale per il rientro in Italia.


18°giorno: Domenica 13 Ottobre 2019  Italia

Pernottamento a bordo. Arrivo in Italia.

Fine del viaggio e dei servizi “Meskal 2019”


Pernottamento in pensione completa (FB)

 Alberghi previsti durante il tour:

  • Addis Abeba: Sidra Hotel o similare
  • Lalibela: Lal Hotel o similare
  • Gondar: Taye Hotel, Ghion Hotel o similare
  • Bahar Dar: Homeland Hotel o similare
  • Awassa: Ker Awud
  • Arba Minch: Mora Eight o similare
  • Turmi: Buska Lodge
  • Jinka: Eco Omo Lodge

 Programma idoneo a chi ha esperienza come viaggiatore in Africa che non ha problemi nelle lunghe percorrenze sulle strade africane

NB: il prezzo proposto è stato calcolato con i servizi annessi in loco di ottima qualità che ne garantiscono la buona riuscita e la sicurezza dello svolgimento del tour. Mezzi di trasporto di recente fabbricazione in OTTIME CONDIZIONI, con aria condizionata, revisionati ed autorizzati al trasporto del turismo. Bus al nord e Jeep a sud.


karo


QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA IN CAMERA DOPPIA:

€ 4.250,00

con guida locale esperta in lingua italiana


✤ Quota d’iscrizione: € 100 COMPRESA

✤ Tasse aeroportuali volo internazionale € 246,39 indicative e da riconfermarsi solo al momento dell’emissione del biglietto ESCLUSE

✤ Supplemento assicurazione integrativa € 46 con copertura fino a € 50.000  ESCLUSO

✤ Polizza Annullamento Viaggio 6.5% del viaggio ESCLUSA 

✤ Supplemento camera singola € 250 ESCLUSO

✤ Durata 18 giorni, 15 notti + camera di cortesia

✤ Pernottamento hotel o lodge

✤ Viaggio confermato da 8 partecipanti. Accompagnatore dall’Italia da 10 partecipanti.

✤ Documento indispensabile passaporto con validità di almeno sei mesi dalla data di partenza del viaggio


 VOLI CON ETHIOPIAN AIRLINES DA MILANO MALPENSA (O ROMA FIUMICINO)

  • ET 703  26SEP 4 MXPADD HK1       1  2025 0550+1 788 E 1 M 
  • ET 126  28SEP 6 ADDLLI HK1          1  0710 0930 
  • ET 187  04OCT 5 BJRADD HK1           1025 1125   DH8 E 0 S
  • ET 702  12OCT 6 ADDMXP HK1      2  2345 0725+1

(Su richiesta avvicinamento dai maggiori aeroporti italiani con quotazione a parte)


 LA QUOTA COMPRENDE

  • Volo internazionale in classe economica.
  • Voli domestici.
  • Sistemazione in camere doppie hotel (tra i migliori disponibili in loco).
  • Guida locale esperta in lingua italiana.
  • Driver autorizzati e qualificati parlanti lingua inglese.
  • Ingressi a tutti i siti indicati da programma.
  • Pensione completa dalla cena del primo gg. alla cena dell’ultimo gg. (FB)
  • Acqua ai pasti e durante il tour.
  • Camera di cortesia ultimo giorno ad Addis Abeba.
  • Trasferimenti e trasporti con mezzi riservati ed idonei al tragitto da percorrere bus al nord e Jeeps a sud.
  • Accompagnatore dall’Italia a partire da 10 partecipanti.
  • Assicurazione medico bagaglio (spese massimali € 10.000).
  • Quota d’iscrizione.

 LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse d’ingresso U$D 50 da pagarsi in aeroporto all’arrivo ad Addis Abeba.
  • Tasse aeroportuali definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti e eventuali adeguamenti carburante.
  • Avvicinamento dagli altri aeroporti.
  • Assicurazione spese mediche integrative (massimali fino a € 50.000).
  • Assicurazione annullamento.
  • Mance, extra personali.
  • Mance raccolte dall’ accompagnatore € 80 a persona (per tutta la durata del viaggio)
  • Bibite analcoliche, alcoliche.
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.
Programma Leggi tutto
Prenota il viaggio

Meskal La Festa della Croce

Stampa

Dal 26 Settembre al 13 Ottobre 2019 Con accompagnatore dall’Italia da 10 partecipanti

Durata
18 giorni/15 notti
Quota per persona
4.250,00 
Prossime partenze
dal 26 Settembre al 13 Ottobre 2019
data partenza
Informazioni
Scarica il PDF Contattaci