MAROCCO e il DESERTO del SAHARA

a CAPODANNO


DAL 25 DICEMBRE AL 08 GENNAIO 2023


Marrakech ed il Sud del Marocco e Deserto Sahariano



FOCUS DEL VIAGGIO:

  • IMPEGNO MEDIO/ALTO
  • DURATA 15 GIORNI, 14 NOTTI
  • VIAGGIO CULTURALE, ARCHEOLOGICO, ETNICO, NATURALISTICO, FOTOGRAFICO
  • GUIDE LOCALI IN LINGUA ITALIANA

STILE DEL VIAGGIO:

  • TURISMO SOSTENIBILE
  • TURISMO ESPERIENZIALE CON VISITA ALLE COMUNITA’ LOCALI
  • TURISMO RESPONSABILE

VIAGGIO IN SICUREZZA:

  • HOTEL / CAMPI TENDATI
  • MEZZI DI TRASPORTO IN SICUREZZA (Bus / Jeep)
  • CORRISPONDENTI CONSOLIDATI E AUTORIZZATI
  • ITINERARIO IN SICUREZZA
  • ACCOMPAGNATORE DALL’ITALIA DA 10 PARTECIPANTI
  • GARANZIA POLIZZE DI VIAGGIO EUROP ASSISTANCE

EMOZIONI DEL VIAGGIO:

Ci addentreremo nella Catena dell’Atlante tra villaggi color ocra, gole spettacolari e affascinanti kasbah. Un viaggio per scoprire le bellezze del Marocco durante le feste di fine anno: Marrakech,  la città da mille e una notte, Ouarzazate, la Valle del Drȃa, il famoso deserto Erg Chegaga e l’oasi di Fint, Essaouira, Safi, El Jadida e Casablanca. Visiterete le città colorate e animate, attraverserete magnifici paesaggi montuosi, ascolterete il silenzio del deserto e ammirerete i romantici tramonti sulle dune. Celebrerete il capodanno nell’atmosfera unica e indimenticabile del deserto. Capodanno in Marocco consigliato a chi desidera vivere l’emozione dell’Alba del Nuovo Anno nel Deserto e visitare gli aspetti più suggestivi di questo affascinante paese.


ITINERARIO IN BREVE:

  1. Italia – Marrakech (Volo) P
  2. Marrakech HB
  3. Marrakech (Jardin Majorelle) – Ouarzazate HB
  4. Ouarzazate – Aït Ben Haddou – Visita Alla Kasbah Taourirt A Ouarzazate HB
  5. Ouarzazate – Valle Del Drâa – Zagora – M’hamid HB
  6. M’hamid – Notte Nel Deserto Ad Erg Chegaga Sulla Pista Per Foum Zguid FB
  7. Erg Chegaga – Foum Zguid FB
  8. Foum Zguid – Tissint – Tata – Tafraoute HB
  9. Dintorni Di Tafraoute HB
  10. Tafraoute – Tioulit – Taroundant HB
  11. Taroundant – Agadir – Essaouira HB
  12. Essaouira HB
  13. Essaouira – Safi – El Jadida – Casablanca HB
  14. Casablanca – Rabat – Casablanca HB
  15. Casablanca – Italia (Volo)

LEGENDA: FB = pernottamento con colazione, pranzo e cena / HB = pernottamento con colazione e cena / P = solo pernottamento


NOTA – Tutte le escursioni sono progettate in modo da essere abbastanza flessibili per potersi adeguare alle condizioni del tempo e approfittare delle opportunità che possiamo incontrare lungo il percorso. Considerando la natura del viaggio, alcune parti potrebbero essere modificate per cause imprevedibili e sulla base di decisioni dello staff locale. Sono richiesti flessibilità e spirito di adattamento. Potranno essere possibili alcune variazioni nel programma se ritenute necessarie per ragioni tecnico operative.

NOTA BENE: Si prega di notare prima dell’adesione al viaggio, tutte le disposizioni Sanitarie Internazionali Anti-Covid come previsto da normative in uscita/entrata da/per l’Italia e nel luogo di destinazione del viaggio.

  • GREEN PASS obbligo dal 1° settembre 2021 CLICCA INFO (o su diversa indicazione)
  • PCR TEST molecolare valido 72 ore ante partenza (o su diversa indicazione)
  • ASSICURAZIONE COVID 

PROGRAMMA DI VIAGGIO


NOTA – Alcune variazioni nel programma potranno essere realizzate dalla organizzazione, se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo per ragioni tecnico operative e di sicurezza o per il clima o traffico/condizione stradale. I tempi di percorrenza riportati nel programma sono indicativi.


1° GIORNO: DOMENICA 25 DICEMBRE 2022 – ITALIA – MARRAKECH (VOLO)

Ritrovo dei Sig.ri partecipanti all’aeroporto di partenza. Disbrigo delle formalità di imbarco. Partenza con volo di linea in classe economica per Marrakech. All’arrivo, dopo aver osservato le pratiche doganali in entrata e aver ritirato il bagaglio, accoglienza da parte del rappresentante con trasferimento in hotel. Notte con pernottamento in albergo.


2° GIORNO: LUNEDI’ 26 DICEMBRE 2022 – MARRAKECH (MINIBUS)

Chiamata anche la “città rossa” per il colore delle case e delle mura fortificate che racchiudono il centro storico, la splendida Marrakech è una delle quattro città imperiali del Marocco. Esercita un fascino particolare, soprattutto all’imbrunire quando il cuore pulsante della città, Piazza Djemaa El Fna, si anima di racconta-storie, stregoni, acrobati ed incantatori di serpenti. In giornata visitiamo con una guida locale le tombe Sadiane ed il palazzo Bahia con i suoi splendidi cortili, saloni con soffitti finemente dipinti ed intagliati e finestre di mille colori: un dedalo davvero incredibile ed affascinante. Purtroppo gli arredi delle stanze furono depredati dalle 4 spose e dalle 40 concubine dell’ultimo visir, ma questo non toglierà fascino alla visita di uno dei più bei palazzi di Marrakech. Infine andiamo alla “Maison Tiskiwin”, dove vediamo la collezione privata d’arte dell’antropologo olandese Bert Flint. Ogni sala rappresenta una regione del Marocco con artigianato locale. Dopo pranzo esploriamo ulteriormente la vecchia medina, dopodiché tempo libero per fare acquisti ed ammirare gli altri luoghi incantevoli della città. Cena e pernottamento in albergo.


3° GIORNO: MARTEDI’ 27 DICEMBRE 2022 – MARRAKECH (JARDIN MAJORELLE) – OUARZAZATE (MINIBUS CA. 190 KM)

La mattina visiteremo per conto nostro gli splendidi giardini progettati dal pittore francese Jacques Majorelle, “le jardin Majorelle” appunto. E’ un vero piccolo paradiso nel cuore della Ville Nouvelle. Accanto a yucche, buganvillee, bambù, alloro, gerani, ibischi e cipressi qui si vedono più di 400 specie di palme e cactus. Dopo la quiete di questo incantevole luogo facciamo un giro lungo le mura di Marrakech e ci fermiamo per pranzo, dopodiché partiamo per Ouarzazate. Attraversiamo le selvagge montagne dell’Alto Atlante, l’imponente catena montuosa che separa Marrakech da Ouarzazate, punto di partenza per il deserto. Valichiamo prima il passo Tizi-n-Aït ad un’altitudine di 1470 metri da dove si ha una vista panoramica sulla catena montuosa. Più in alto, a 2260 metri, valichiamo il passo Tizi-n-Tichka, dove la vegetazione cambia in un paesaggio spoglio e di color rosso. Verso sera arriviamo a Ouarzazate. Tempo fa, al posto dell’attuale cittadina, si trovava soltanto la grande kasbah Taourirt dove le popolazioni delle valli dell’Atlante, del Drâa e del Dadès si incontrarono per secoli a discutere di affari. I francesi costruirono la città moderna nel 1928 come centro militare ed amministrativo. Che la città aveva da sempre una posizione strategica si può notare dalla presenza appunto dell’enorme kasbah Taourirt. Cena e pernottamento in albergo.


4° GIORNO: MERCOLEDI’ 28 DICEMBRE 2022 – OUARZAZATE – AÏT BEN HADDOU – VISITA ALLA KASBAH TAOURIRT A OUARZAZATE (MINIBUS CA. 65 KM)

Dopo colazione partiamo per lo splendido ksar Aït Ben Haddou, situato magnificamente contro una collina sulla riva sinistra dell’Oued Ounilla. Qui sono stati girati oltre 20 film, tra cui Lawrence d’Arabia, Gesù di Nazareth e il Gladiatore. Ora è sotto la tutela dell’UNESCO. Aït Ben Haddou ha la tipica architettura berbera che contraddistingue le costruzioni delle valli marocchine. A rendere ancora più famoso il villaggio è la sua affascinante storia, perché si tratta di uno dei più importanti villaggi fortificati sopravvissuti sull’antica via del Sale. Visitiamo una famiglia berbera, dopodiché raggiungiamo la cima della collina, da dove si possono ammirare le cime innevate dell’Atlante. Dopo esserci fermati a pranzo in uno dei ristoranti tipici vicino allo ksar ritorniamo a Ouarzazate per visitare la kasbah Taourirt, l’unico edificio storico della cittadina. Cena e pernottamento in albergo.


5° GIORNO: GIOVEDI’ 29 DICEMBRE 2022 – OUARZAZATE – VALLE DEL DRÂA – ZAGORA – M’HAMID (MINIBUS CA. 260 KM)

Dopo Ouarzazate inizia l’incantevole Valle del Drâa, una delle valli più belle del Marocco. L’omonimo fiume è il più lungo e importante del paese ed è formato dalla confluenza dei fiumi Dadès e Imini. La valle si estende per ca.  200 km ed è costellata di oasi dove la natura sfida il deserto. Vediamo le coltivazioni di datteri e di henné, il verde dei palmeti, il marrone dei datteri appesi alle palme, il grigio e l’ocra delle vicine montagne, il color terra delle kasbah e dei villaggi fortificati ed infine le gole impressionanti di rocce color antracite e nero… luoghi che, visti una volta, diventano indimenticabili! Proseguiamo per Zagora, città avamposto del deserto, che possiede tutte le caratteristiche di una città mitica. E’ qui che si trova la famosa insegna diretta verso l’inizio del deserto che raffigura un cammello e la scritta “Tombouctou, 52 jours”: la durata della traversata del deserto verso la città più vicina che si trova nel Mali. Dopo una breve pausa continuiamo il nostro viaggio per M’hamid, l’ultima oasi prima del nostro attraversamento del deserto. A Tamegroute ci fermiamo per visitare la Biblioteca Coranica, piccolo prezioso museo dove sono esposti antichi manoscritti. Ma Tamegroute è nota anche per due altre particolarità: la produzione delle ceramiche verdi, colore dell’Islam, di cui sono coperti i tetti di tutte le moschee del Marocco, e la Kasbah coperta, che si snoda per tunnel e vicoli bui, in un intrigo in cui è impossibile non perdersi. M’hamid El Ghizlane era una tappa per i commercianti trans-sahariani. I primi uomini ad arrivare dal deserto del Sahara nell’XI secolo furono gli Almoravidi. Qui incontriamo la nostra guida tuareg che ci accompagna nel deserto. Il motivo per cui i Tuareg sono chiamati anche “uomini blu” è che il loro corpo si colorava di blu quando le loro vesti color indaco entravano in contatto con il sudore. Portano inoltre un turbante sempre di colore blu, che ha la funzione di protezione contro il vento, le tempeste di sabbia e il caldo del sole. Lasciamo M’hamid e il suo asfalto e seguiamo piste che si inoltrano in pianure sabbiose. Le enormi tamerici indicano che sotto scorre l’acqua. Il Drâa infatti, dopo M’hamid, diventa “invisibile” e ricompare a pochi km dalla foce. Arriviamo al nostro bivacco, situato splendidamente in un posto isolato nelle bellissime dune di sabbia, dove troviamo le nostre tende per il pernottamento ed una grande tenda berbera per la cena. Serata intorno al fuoco prima di ritirarci per la notte. Cena e pernottamento in bivacco ad Erg Lihoudi.


6° GIORNO: VENERDI’ 30 DICEMBRE 2022 – M’HAMID – NOTTE NEL DESERTO AD ERG CHEGAGA SULLA PISTA PER FOUM ZGUID (4 RUOTE MOTRICI CA. 45 KM)

Dopo una notte immersa nel silenzio assoluto del Sahara, proseguiamo direzione ovest sulle piste sabbiose. Dopo varie fermate per fotografare le impressionati ombre e chiari/scuri disegnati sulla sabbia, raggiungiamo verso sera le più belle dune della regione, Chegaga, un vasto erg ai confini con l’Algeria. Qui troveremo il nostro accampamento, il tè di benvenuto e poi una cena tipica berbera, preparata dai tuareg. Dopo cena musica e canti intorno al fuoco. Cena e pernottamento in bivacco nel deserto.


7° GIORNO: SABATO 31 DICEMBRE 2022 – ERG CHEGAGA – FOUM ZGUID (4 RUOTE MOTRICI CA. 70 KM)

Ci svegliamo al mattino circondati dallo straordinario spettacolo delle dune. Dopo la prima colazione percorriamo la pista in direzione dell’oasi di Foum-Zguid fra paesaggi sabbiosi e pietrosi. Cena e pernottamento in albergo.


8° GIORNO: DOMENICA 1 GENNAIO 2023 – FOUM ZGUID – TISSINT – TATA – TAFRAOUTE (MINIBUS CA. 300 KM)

A Foum-Zguid ritroviamo il nostro pulmino e proseguiamo sulla strada asfaltata per Tissint. In questo villaggio si trovano delle cascate di acqua salata, dove si può fare un bel bagno di freschezza. Sulla stessa strada si può visitare il vecchio villaggio di Tissint, dove Charles de Foucauld soggiornò. Seconda tappa è il villaggio abbandonato di Tata, sepolto nei palmeti. L’oasi di Tata era un tempo un importante insediamento lungo la rotta carovaniera dell’Africa occidentale. Proseguiamo per la splendida cittadina di Tafraoute, annidata nell’incantevole Valle degli Ammeln, e circondata da ogni lato da rilievi tondeggianti. Il Djebel el Kest (2359 m) fa da sublime cornice. Lungo la valle corre una strada per una lunghezza di 11 km da est verso ovest con deviazioni verso le kasbah ed i villaggi fortificati più caratteristici. Cena e pernottamento in albergo.


9° GIORNO: LUNEDI’ 2 GENNAIO 2023 – DINTORNI DI TAFRAOUTE (MINIBUS CA. 30 KM)

Una delle principali attrazioni di Tafraoute è la Maison Traditionelle. Proprietario è il signor Si Abdessalam, divenuto cieco in giovane età a Tangeri. Abdessalam decise di aprire al pubblico la sua casa a tre piani costruita 400 anni prima. Oggi è suo figlio che ci racconta la storia della casa e la vita dei suoi abitanti. Dopo pranzo (a Tafraoute) partiamo per una visita all’Oasi e alle spettacolari gole di Aït Mansour. La strada pavimentata prosegue fino all’omonimo villaggio. Prendiamo un tè alla menta lungo il percorso e rientriamo per andare al villaggio di Agard Oudad, dominato da una spettacolare formazione rocciosa conosciuta con il nome di “Cappello di Napoleone”. Qui si possono ammirare le celebri “rocce dipinte”, un’opera d’arte del 1984, ideata da un’artista belga, Jean Verane. Cena e pernottamento in albergo.


10° GIORNO: MARTEDI’ 3 GENNAIO 2023 – TAFRAOUTE – TIOULIT – TAROUNDANT (MINIBUS CA. 195 KM)

A ca. 40 km da Tafraoute si trova la Kasbah di Tizourgane, Tioulit, la cui posizione è unica nel suo genere trovandosi sul culmine di una piccola collina. Questo villaggio fortificato è stato inserito come patrimonio storico del Marocco. Originariamente la Kasbah di Tizourgane veniva utilizzata come un deposito di grano per tutti gli abitanti dei villaggi vicini. La vista dall’alto della collina è mozzafiato. Proseguiamo per Taroudant, Questa cittadina, conosciuta anche come la piccola Marrakech, è situata nella Valle del Souss ed è cinta da magnifiche mura di fango rosso. I 7,5 km di bastioni che circondano la città sono le mura in pisè meglio conservate di tutto il Marocco. Cena e pernottamento in albergo.


11° GIORNO: MERCOLEDI’ 4 GENNAIO 2023 – TAROUNDANT – AGADIR – ESSAOUIRA (MINIBUS CA. 260 KM)

Nella mattinata trasferimento lungo la costa per una delle tappe più memorabili e incantevoli di questo viaggio: l’antico porto mercantile di grande fama di Essaouira. Le case di Essaouira, una volta chiamato Mogador, sono di un bianco abbagliante, alternato con il giallo ocra e con porte ed infissi dipinti di blu. Sembra quasi una cittadina greca. Negli anni ‘70 dello scorso secolo era una meta favorita degli hippies. Jimmy Hendriks soggiornava qui per lunghi periodi. Essaouira viene anche chiamata la “windy city” per il forte vento che ci soffia ed è perciò un vero paradiso per surfisti. Cena in un ristorantino tipico nella medina e pernottamento in albergo.


12° GIORNO: GIOVEDI’ 5 GENNAIO 2023 – ESSAOUIRA (A PIEDI)

Oggi possiamo goderci in tutta libertà la magica cittadina. Dalla mattina presto c’è un viavai di contadini nella vecchia medina che portano le loro mercanzie per vederle alla gente. Si possono fare delle passeggiate sui bastioni, una delle caratteristiche principali della città, e andare a vedere le splendide porte nelle mura, fra cui spicca Bab Marrakech. Da vedere inoltre la Porta del Mare risalente al 1170, la Sqala del porto e la Sqala della Medina, la Kasbah ed il quartiere ebraico, il Mellah, dov’è possibile visitare la sinagoga di Simon Attias, risalente al 1800 o quello di Rabi Haïm Pinto. Dal porto si vede la prigione sull’isola di fronte, che adesso è un rifugio per volatili rari. Verso sera è imperdibile un giro nel porto dove arrivano i pescherecci con dietro a loro schiere di gabbiani che attendono i resti dei pesci che saranno venduti da lì a poco. Nella vecchia medina ci sono centinaia di negozietti dove si vende l’artigianato del posto: dai tipici oggetti intagliati in legno (tuia) alla ceramica, dalle borse di stoffa colorata alle ceste in paglia intrecciata, dalle spezie ai gioielli. Cena e pernottamento in albergo.


13° GIORNO: VENERDI’ 6  GENNAIO 2023 – ESSAOUIRA – SAFI – EL JADIDA – CASABLANCA (MINIBUS CA. 260 KM)

Oggi percorriamo la strada costiera lungo l’oceano atlantico. Facciamo una prima fermata a Safi, dal 1488 al 1541 possedimento portoghese. Le mura che la circondano testimoniano ancora oggi della sua storia e della sua splendida cultura. La cittadina è inoltre famosa per il suo artigianato in terracotta, decorata a mano secondo un’antica tradizione, che risale al XII secolo. Facciamo un giro nella medina della vecchia città, dove la strada principale è disseminata di botteghe. Proseguiamo per El Jadida, dove, dopo un gustoso pranzo all’interno delle mura cittadine, visitiamo l’affascinante e suggestiva cisterna portoghese. Costruita nel 1514, fu riscoperta quasi per caso nel 1916. E’ qui che Orson Welles ha girato la famosa scena di combattimento tra Cassio e Roderigo nell’Otello. Dopo questa interessantissima visita proseguiamo per la più grande città del Marocco, Casablanca, “la città bianca”. Cena e pernottamento in albergo.


14° GIORNO: SABATO 7 GENNAIO 2023 – CASABLANCA – RABAT – CASABLANCA (MINIBUS CA. 175 KM)

Dopo colazione visitiamo con una guida locale l’impressionante moschea di Hassan II, la più grande moschea di tutto il Marocco, che può ospitare ben 25.000 fedeli. Da pensare che è costruita su una piattaforma che si protende per due terzi nell’Atlantico! La moschea vanta inoltre uno dei minareti più alti del mondo, 210 metri, sul quale è posizionato un laser che punta direttamente a La Mecca. Proseguiamo il nostro viaggio verso la capitale del Marocco: Rabat. Qui visitiamo con la nostra guida locale la necropoli Chellah, il mausoleo di Mohammed V, la torre di Hassan e la Casbah degli Oudaïa, il quartiere fortificato di Rabat, posto su uno sperone roccioso. Ritorniamo a Casablanca per la nostra ultima sera. Cena e pernottamento in albergo.


15° GIORNO: DOMENICA 8 GENNAIO 2023 – CASABLANCA – ITALIA (MINIBUS E AEREO)

Trasferimento all’aeroporto, disbrigo delle formalità doganali e volo per l’Italia. Arrivo all’aeroporto di destinazione.

Fine dei servizi di Viaggitribali: Marocco, Capodanno nel Sahara


Quota di partecipazione a persona in camera doppia:

€ 2080,00 + Tasse Aeroportuali

Con accompagnatore dall’Italia da 10 partecipanti



LE SISTEMAZIONI IN CORSO DI VIAGGIO (indicative e soggette a conferma / verranno mantenuti gli stessi standard):

  • Marrakech: Hotel Dellarosa o sim
  • Tafraout: Hotel Les amandiers o sim
  • Ouarzazate: Hotel Complexe fint o sim
  • Taroudant: Riad Zitoune o sim
  • Erg Lihoudi: Bivacco standard
  • Chgaga: Bivacco standard
  • Foum Zguid: Hotel Bab Rimal o sim
  • Essaouira: Hotel Les Iles o sim
  • Casablanca: Hotel Barcelo o sim

NB = I nomi delle sistemazioni DEFINITIVI saranno comunicate prima della partenza con Foglio Comunicazioni.


VOLI ROYAL AIR MAROC DA:

MILANO Malpensa

  •  AT 951 W 25DEC  MXPCMN       1655 2010
  •  AT 403 W 25DEC  CMNRAK        2300 2350
  •  AT 950 T 08JAN   CMNMXP         1245 1555

NB: Operativi voli quotati al 04.08.2022 e soggetti a variazione all’atto della stampa del biglietto aereo.

Altri aeroporti su richiesta con supplemento quota a parte


LA QUOTA COMPRENDE:

  • Volo internazionale in classe economica
  • Accoglienza all’aeroporto
  • Pasti come da programma
  • Sistemazione in camere doppie in hotel
  • Trasferimento con veicoli adatti al tragitto da percorrere, carburante compresi
  • Accompagnatore dall’Italia da 10 partecipanti
  • Autista, cuoco e pasti nel deserto
  • Tutta l’attrezzatura per 2 notti in bivacco, di cucina e la sua sussistenza
  • Cena in ristorantino tipico nella medina di Essaouira
  • Assicurazione medico + bagaglio (massimali € 20.000 + € 1.000)
  • Quota d’iscrizione.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Tasse aeroportuali definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti e eventuali adeguamenti carburante aggiornate al 04.08.2022 € 182.45
  • Camera singola € 360
  • Avvicinamento da altri aeroporti
  • Guide locali in lingua italiana
  • Fondo cassa comune comprensivo di: guide locali a Marrakech, Aït Ben Haddou nella Kasbah di Taouirt, nella moschea di Casablanca e Rabat, mance negli alberghi e ristoranti, alla fine del viaggio alle guide e all’autista (per persona in cassa comune) ca. € 120
  • Ingressi ai siti (per persona in cassa comune) ca. € 60
  • Assicurazione Spese Mediche Integrative (massimali fino a € 200.000) € 91.50
  • Assicurazione Annullamento Viaggio da € 76
  • Extra personali, mance per foto-video personali, lavanderia
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.
Programma Leggi tutto
Prenota il viaggio

MAROCCO E IL DESERTO DEL SAHARA A CAPODANNO

Stampa

MAROCCO, L’ATTRAVERSAMENTO DEL DESERTO A CAPODANNO

CON VIAGGIATORE ESPERTO DA 10 PARTECIPANTI

Durata
15 giorni, 14 notti
Quota per persona
2.080,00 
Prossime partenze
Dal 25 Dicembre al 08 Gennaio 2023
data di partenza