KENYA, MARE DI GIADA

Lake Turkana, Cultural Festival


jump by dodoworld.com


TOUR DI 9 GIORNI IN KENYA , CULLA DELL’UMANITA’


IMPEGNO: medio con lunghi trasferimenti.                                                          

TIPOLOGIA: viaggio etnico e naturalistico.

UN VIAGGIO RIVOLTO A…Viaggiatori che credono che il Mal d’Africa sia l’unica malattia, la cui sola“cura”sia ritornare in questo continente, nei suoi paesaggi sterminati, habitat di specie animali endemiche, tra gente semplice che conserva le tradizione etniche.

INOLTRE… Breve percorso esplorativo tra etnie viventi presso le sponde del Lago Turkana con safari nelle riserve naturali lungo la Great Rift Valley.


FOCUS DEL VIAGGIO:

  • VIAGGIO ECONATURALISTICO  Landscape spettacolare sulla Great Rift Valley sul bordo del Malasso Viewpoint, Overview  drammatica sul fiume Milgis Lugga, Viewpoint su Mt Samburu (sacro Old Donyo Sabache), Mt Kenya (il secondo più alto dell’Africa), Monti Longonot e Suswa (vulcani estinti)
  •  WILDSAFARI Biodiversità animale tra i parchi sulle tracce dei Big Five: Baringo Lake, South Island NP, Samburu National Reserve e Buffalo Springs
  • PHOTO Portrait, Street Life, Natura & Landscape, Travel Reportage, Animali & Safari  
  • ANIMAL SPOTTING Lucertole Monitor, Coccodrilli del Nilo, Horn Billedstork (cicogna col becco a scarpa), oltre i classici animali della savana
  • VIAGGIO ETNICO El Molo, Rendille, Samburu, Turkana, Dassanatch, Gabbra,  Borana, Konso, Sakuye, Garee, Waata, Dasannach, Burji, Pokot, Somali e Njemps
  • CULTURA Desert Museum, Manyattas (fattorie-capanne delle tribù pastorali)
  • LAKE TURKANA CULTURAL FESTIVAL La festa si celebra ogni anno alla fine della primavera, in coincidenza della luna piena e dopo il Ramadhan, riunendo sulle sponde del Lago Turkana i 14 gruppi etnici della contea di Marsabit. Con danze, performances, ornamenti e costumi colorati i gruppi si esibiscono con l’obiettivo di promuovere la pace e la riconciliazione tra i popoli.                            
  • WAY OF LIFE, TRADITION & CUSTOM  Kenya Equator Sign (linea di attraversamento dell’Equatore), ornamenti di perline colorate e gioelli etnici (Turkana, Pokot, Samburu, Rendille), Jumping (salto dei Samburu) e balli sfrenati con movimenti di spalle energici durante il Festival

PROGRAMMA DI VIAGGIO  

FB / fullboard = pensione completa (esclusa ultima cena)


1° GIORNO:  ITALIA – ISTANBUL – NAIROBI   Aereo  

Ritrovo dei Sig.ri partecipanti all’aeroporto di partenza. Disbrigo delle formalità di imbarco. Partenza con volo di linea in classe economica per Istanbul, da dove dopo un breve transito e cambio di aeromobile si prosegue per Nairobi. Pasti e pernottamenti a bordo.


2° GIORNO: NAIROBI – LAGO BARINGO (GAME DRIVE) BARINGO  – 295 km, 6,5 h  – Jeep                                                                                                

Arrivo alle 3,10 am presso l’aeroporto internazionale JKIA di Nairobi e , dopo le formalità burocratiche in arrivo, trasferimento in labergo per un breve riposo. Alle 8, dopo la colazione, partenza immediata in direzione nord verso il Lago Baringo. Lungo il percorso si effettuerà uno stop per osservare la spettacolare Great Rift Valley con view point in lontananza sui Monti Longonot e Suswa (vulcani estinti) che sono particolarmente belli nelle giornate limpide. Giunti nel tardo pomeriggio al Lodge si può godere un giro in barca panoramico sul lago. Il lago Baringo è il più piccolo dei laghi del Kenya settentrionale; sulle sue rive affiora il papiro e cresce una ben sviluppata foresta di acacia. Ippopotami, coccodrilli, lucertole Monitor (una sottospecie di varano) e numerosi uccelli sono osservabili senza sforzo dalla sua riva. Qui è anche possibile osservare l’unica tribù di pescatori Njemps, originariamente dediti all’allevamento di bestiame e poi adattati alla vita del lago, diventandone pescatori abituali. Seduti quasi a cavallo della tradizionale canoa Ambach, fatta di papiro, vanno a pesca di tilapia, il pesce locale. Pernottamento con cena   (FB) Si prega di notare che le gite in barca sono soggette alle condizioni del vento e del lago durante il giorno).


3° GIORNO: BARINGO – MARALAL – 233 km, 3,5 h  – Jeep

Dopo colazione molto mattiniera e prima del trasferimento a Maralal è prevista un visita facoltativa alle tribù Njemps e Pokot (con ingresso pagabile individualmente in loco). I Pokot sono pastori e la loro cultura gravita sulla pastorizia e sulla cura del bestiame, che ha un ruolo centrale nella formazione umana dei giovani. Ogni Pokot, dopo l’iniziazione, è conosciuto con il nome del suo bue preferito. Con questo animale, scelto durante il processo di crescita, il Pokot avrà sempre un rapporto di vera amicizia. Transitando nei pressi della Mugie Wildlife Conservancy, sul bordo della strada del Laikipia Plateau si possono avvistare elefanti, zebre, gazzelle e giraffe. Attraversando la città di Maralal, la capitale non ufficiale del popolo Samburu, si ha la netta sensazione di un luogo chiaramente di frontiera. Pernottamento a Maralal appena fuori la città su una collina con cena  (la sera rinfresca – conviene coprirsi) (FB).


 4° GIORNO: MARALAL – LOIYANGOLANI– 233 km, 6 h – Jeep

Colazione molto mattiniera e check out. Approssimativamente 1 ora fuori dalla città di Maralal si sosta al Malasso Viewpoint sul Losoolo Escarpment. Qui al margine della piatta prateria, con un dislivello di quota (circa 6.600 piedi) ci si ritrova di fronte a uno dei più spettacolari panorami sulla Great Rift Valley. Incisa da gole, cime e pianure, appare come una macchia sbiancata all’orizzonte la Suguta Valley, e oltre essa appare l’azzurro molto debole del Lago Turkana. La strada è accidentata, sebbene scenografica, mentre scendiamo da Maralal, con temperatura più fredda, alle terre aride del  lago. Arrivo a Loiyangalani presso il Malabo resort (autonomo) nel tardo pomeriggio. È possibile visitare il sito del festival, dove fervono i preparativi del Lake Turkana Cultural Festival, avendo modo di interagire con le tribù che costruiranno le loro capanne (Manyattas) preparandosi per la notte. Pernottamento con cena (FB). 


5° GIORNO: LOIYANGOLANI  GIORNATA INTERA PRESSO  LAKE TURKANA CULTURAL FESTIVAL 1                                                                                                          

Colazione e trasferimento sul luogo del Festival. Sarà dedicato del tempo per la visita al Desert Museum, aperto al pubblico, che rispecchia le culture e gli stili di vita di otto comunità residenti in quest’area, esponendo oggetti d’artigianato appartenenti a tribù diverse e mostrando anche le piante e i diversi animali endemici del Nord Kenya. Nei due giorni di sosta a Loiyangalani, in occasione del Lake Turkana Cultural Festival, si ha modo di interagire e sperimentare il modo di vivere delle distinte 14 comunità che si trovano all’interno della contea, di carattere prevalentemente pastorale, e che hanno conservato la propria cultura. Varie sono le interazioni con le comunità etniche locali, tra cui Turkana, Samburu, Borana, Gabbra, Rendile, El Molo, Somale, Burji, Konso, Sakuye, Waata, Garee, Wayu e Dassenatch, di alcune delle quali si vedranno le tradizionali fattorie. Le comunità pastorali, sebbene simili in molti usi, differiscono nel modo in cui costruiscono le loro capanne. La costante somiglianza è che le capanne, di solito indicate come Manyattas, sono costruite dalle donne da zero. Variano in prospettiva a secondo forma, dimensioni ed elementi costruttivi, di cui i più comuni sono ramoscelli, sterco di mucca, canne e terra. Si ha anche modo di osservare, specie tra le donne, pezzi originali ed unici di costumi fatti con pelle di capra o mucca (nelle diverse tonalità di nero e marrone) e acconciature e gioielli, fatti con perline multicolorate, che seguono i canoni di bellezza locali. Gli elementi più utilizzati sono le perline e i colori brillanti per attrarre l’occhio come il giallo brillante, il rosso, il verde, il bianco, il blu. Anche le forme delle perline variano: rotonde, ovali, rettangolari adatte e formare favolosi pezzi per adornare il collo, la mano e i capelli sia per uomo che per donna. Le intere comunità amano danzare e durante i festeggiamenti si trovano spesso a eseguire coreografiche tipologie di balli, legati ognuno ad un evento specifico della loro vita. Le loro danze consistono principalmente nel battersi le mani, battere i piedi per terra e fare alcuni movimenti di spalle molto energici in cui è facile essere coinvolti. Pernottamento con cena (FB) (il pranzo sarà al sacco a cura dello staff).


6° GIORNO: LOIYANGOLANI  – LAKE TURKANA CULTURAL FESTIVAL 2  –  SOUTH  ISLAND N.. –  LOIYANGOLANI  (3 h A&R) – barca

Colazione prima di godere la seconda giornata di festeggiamenti, secondo il programma curato dal Marsabit County Government (tra discorsi di apertura, benvenuti ufficiali, spettacoli musicali e performances culturali varie, i cui veri motivi ispiratori sono sempre le esibizioni delle comunità etniche) e gestito dallo staff. Dopo il pranzo, a seconda delle condizioni meteorologiche, si effettuerà una escursione in barca (ognuna è di massimo 8 pax) al parco nazionale South Island NP. Il viaggio verso il South Island NP è di circa 1 ora per tratta con barca (massimo 8 pax per barca). Il South Island National Park è habitat naturale di centinaia di coccodrilli del Nilo e di uccelli acquatici. È per questo considerato come il luogo ideale per la pesca sportiva e il birdwatching e anche per godere gli incredibili scenari panoramici del parco in contrasto con l’azzurro delle acque del Lago Turkana. (Si prega di notare che le gite in barca sono soggette alle condizioni del vento e del lago durante il giorno) Pernottamento con cena (FB)                  (il pranzo sarà al sacco a cura dello staff).


7° GIORNO: LOIYANGOLANI  – SAMBURU N.P.  –     382 km,  8 h – jeep

Colazione molto mattiniera prima di lasciare il lago Turkana, che riflette i suoi bagliori scintillanti sulla strada rocciosa. Su strada si attraversano le grandi turbine eoliche dell’imponente Turkana Wind Power Project, il parco eolico da 300 MW, e scenografici paesaggi drammatici. Il percorso odierno infatti conduce attraverso l’enorme Milgis Lugga, l’enorme fiume stagionale che scorre  tra la catena del Matthews Range e le Ndoto Mountains rendendo quasi spettrale l’ecosistema naturale, prima di tornare sulla strada asfaltata. Si transita accanto al massiccio di Monte Samburu, noto come sacro Monte Ololokwe, con i suoi strapiombi a picco prima di arrivare alla Samburu Reserve al crepuscolo. La Samburu National Reserve copre un’area complessiva di 165 km², formando un sistema di tre parchi adiacenti insieme a Buffalo Springs National Reserve e Shaba National Reserve. La riserva si trova a nord dell’equatore, all’interno del distretto di Samburu ed il suo nome deriva dalla omonima popolazione locale che vive adiacente ad essa. Sistemazione nel Lodge presso Samburu NP con pernottamento e cena   (FB) (il pranzo sarà al sacco a cura dello staff).


8° GIORNO: SAMBURU N.P. (GAME DRIVE) – KENYA EQUATOR SIGN – NAIROBI  – 330Km, 7 h – Jeep

Colazione molto mattiniera prima di effettuare un game drive mattutino che si concentra intorno al fiume Ewaso Nyiro nella Samburu Reserve e nella vicina riserva di Buffalo Springs. Gli animali facilmente osservabili sono leoni, elefanti, zebre di Grévy, antilopi gerenuk (gazzelle dal collo a giraffa), antilopi dik dik (antilopi dal corpo più piccolo), struzzi, orici beisa (note come orici dell’Africa Orientale), antilopi d’acqua (note come Cobo), ippopotami e coccodrilli. Un avvistamento comune è l’Horn Billedstork, un uccello ascritto alla famiglia delle cicogne con il tipico becco a scarpa, insieme a varietà di altri uccelli. Dopo una visita al vicino villaggio di etnia Samburu, seguirà il transfer per Nairobi, sostando velocemente al Kenya Equator Sign, che segnala sulla strada la linea di attraversamento dell’Equatore in Kenya tra l’emisfero settentrionale e l’emisfero meridionale, dando opportunità di fotografarlo poco prima di attraversare la frontiera del Sud, e cercando l’ultimo View Point sul Monte Kenia, che con 5.199 m s.l.m. è la più alta montagna del Kenya e la seconda più alta dell’Africa dopo il Kilimangiaro. Check in presso l’hotel di Nairobi prima della cena conclusiva fuori pacchetto (D costo individuale a proprie spese)  B – L   (il pranzo sarà al sacco a cura dello staff ).


9° GIORNO: NAIROBI – ISTANBUL – ITALIA              

Trasferimento in tempo utile dall’albergo di Nairobi all’aeroporto JKIA, pronti per il rientro con il volo internazionale. Dopo aver espletato le formalità burocratiche di uscita, si parte dall’aeroporto di Nairobi per Istanbul, da cui dopo un breve transito e cambio di aeromobile si prosegue per l’Italia. Pasti e pernottamenti a bordo.

Fine dei servizi Kenya Mare di Giada


Quota di partecipazione a persona in camera doppia da:

€ 2.930,00
VOLI COMPRESI

Su base da 10 partecipanti con Viaggiatore Esperto


Compagnia Aerea TURKISH AIRLINES / Con partenza da:

VENEZIA

  • TK1872  VCEIST HK1          1415 1740   32B E 0 M
  • TK 607  ISTNBO HK1       I  2030 0310+1 73H E 0 M
  • TK 608 NBOIST HK1       1C 0440 1115   73H E 0 M
  • TK1869   ISTVCE HK1       I  1800 1925   32B E 0 M

MILANO MPX

  • TK1896  MXPIST HK1       1  1445 1835   321 E 0 M
  • TK 607  ISTNBO HK1       I  2030 0310+1 73H E 0 M
  • TK 608  NBOIST HK1       1C 0440 1115   73H E 0 M
  • TK1875 ISTMXP HK1       I  1625 1815

BOLOGNA

  • TK1322   BLQIST HK1          1115 1445   321 E 0 M
  • TK 607  ISTNBO HK1       I  2030 0310+1 73H E 0 M
  • TK 608  NBOIST HK1       1C 0440 1115   73H E 0 M
  • TK1325  ISTBLQ HK1       I  1620 1755

ROMA FCO

  • TK1866 FCOIST HK1       3  1525 1900   32B E 0 M
  • TK 607  ISTNBO HK1       I  2030 0310+1 73H E 0 M
  • TK 608 NBOIST HK1       1C 0440 1115   73H E 0 M
  • TK1865  ISTFCO HK1       I  1255 1425

 NB: altri aeroporti e compagnie aeree su richiesta / quotazione a parte


Condizioni Generali & Dettagli per KENYA MARE DI GIADA :

  • Quota d’iscrizione: € 100 COMPRESA
  • Tasse aeroportuali indicativamente € 310 confermabili solo all’atto della prenotazione e dell’emissione del biglietto aereo ESCLUSE
  • Assicurazione medico bagaglio (con massimali fino a € 10.000) COMPRESA
  • Supplemento assicurazione integrativa spese mediche € 46 (con massimali fino a € 50.000) ESCLUSA
  • Assicurazione annullamento viaggio ESCLUSA
  • Supplemento camera singola € 280 ESCLUSA
  • Durata 9 giorni, 7 notti

NOTA BENE:

  • Lungo l’itinerario contemplato, a Loiyangalani e durante le tappe di ritorno a Nairobi, i pranzi saranno costituiti da n°4 Packed Lunch, arrangiati dallo Staff.
  • Inoltre si prega di notare che le gite in barca (Lago Baringo e South Island N.P.) sono soggette alle condizioni del vento e del lago durante il giorno.
  • Anche se non richieste ufficialmente, a fine tappa dei vari percorsi stradali, le mance come ringraziamento da parte di autisti, staff e guide sono gradite.

LA QUOTA COMPRENDE

  • Volo di linea internazionale in classe economica.
  • Sistemazione in camere doppie in hotel.
  • Trasporto (Jeep 4X4 long vehicle da 6 pax + autista )
  • Pensione completa (esclusa l’ultima cena a Nairobi,    con costo individuale)
  • Camera in arrivo e in partenza a Nairobi
  • Un litro di acqua minerale per persona al giorno
  • Servizi di guida locale di lingua inglese.
  • Partecipazione alle attività del Lake Turkana Cultural Festival
  • Giro in barca a Lago Baringo e South Island NP
  • Ingressi a tutte le visite e game drives indicati, escluso tribù Njemps e villaggio Pokot (circa 1000 KSH a persona, equivalenti a 10 USD)
  • Assicurazione medico/bagaglio base (massimali € 10.000).
  • Quota d’iscrizione.

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Tasse aeroportuali, definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti ed eventuali adeguamenti carburante
  • Visto d’ingresso (in aeroporto 50 USD o 40 EURO)
  • Assicurazione spese mediche integrative.
  • Ingresso alle tribu Njemps e al villaggio Pokot (circa 1000 KSH a persona, equivalenti a 10 USD)
  • Assicurazione annullamento.
  • Camera singola.
  • Ultima cena a Nairobi (circa 30 USD = 25 EURO)
  • Mance, extra personali, mance per foto-video, servizio lavanderia.
  • Bibite, analcoliche/alcoliche e pasti non menzionati da programma
  • Visto d’ingresso in aeroporto ( Visto € 40 o 50 USD )
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

ALBERGHI INDICATIVI DURANTE IL TOUR:


NOTIZIE UTILI


DOCUMENTO INDISPENSABILE: Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi dalla data di partenza con 1 pagina libera e 2 foto tessera. Il visto turistico è facilmente ottenibile all’arrivo in aeroporto a Nairobi (50 USD o 40 EURO)

VACCINAZIONI NON OBBLIGATORIE: consigliata la profilassi antimalarica. Precauzioni sanitarie:  È necessario portare con sè la scorta dei medicinali che vengono assunti regolarmente, o di cui si prevede l’uso, ed anche repellenti e zampironi. Consilgiati antidiarroci  e Travel Gum/cerotti per mal di mare/auto. È consigliabile una assicurazione medica, che preveda anche il rimpatrio in caso di emergenza sanitaria.

IL CIBO: La CUCINA risente molto di influenza indiana e tanzaniana.

Ugali, una sorta di polenta fatta con farina di mais ; Biryani, riso molto speziato con carne di manzo, montone o pollo ; Mtuza wa Samaki (Pesce al curry) ; Tika (Stufato di pollo) ; Chapati ; Stew originario della Tanzania (stufato di carne di manzo, montone, pollo o agnello) ; Mandazi, bon bon di farina non molto dolci, fritti e farciti spesso utilizzati per la prima colazione ; Samosas ; Sambusa, di origine somala sono fagottini triangolari farciti di carne trita e verdura; Matoke, platani fritti ; Kachumbari, classica insalata ; Mshakiki o Mishkaki, spiedini di carne simili agli arrosticini con pollo, manzo o capretto ; Githeri o Mutheri, piatto tipico a base di legumi, cereali e fave; Irio, una sorte di pure’ di patate e piselli con l’aggiunta di mais ; Samaki wa kukaanga, pesce fritto. Nei ristoranti dei Lodges si trovano anche piatti di cucina internazionale.

BEVANDE : Te, che può essere  Chai Masala, con l’aggiunta di spezie come cannella e cardamomo oppure Chai Kavu senza latte. Caffè, spesso servito con molto latte e molto zucchero. Si trovano in commercio tutte le bibite classiche, comprese Coca-Cola, Sprite e Fanta, indicate genericamente come Soda. Molto diffusi e apprezzati sono il ginger ale della Stoney STONEY’S e il Bitter Lemon, come anche il Vimto, una bibita frizzante e digestiva al gusto di frutta. Data la grande abbondanza di frutta fresca, in Kenya i succhi di frutta sono deliziosi, tra cui il frutto della passione, chiamato localmente PASSION.

Consigliamo di non mangiare cibi crudi, anche negli alberghi e nei ristoranti;

  • bere solo bibite in bottiglia o acqua filtrata, senza aggiungere ghiaccio
  • evitare di acquistare cibi da bancarelle per strada

Individualmente consigliati da portare dall’Italia in autonomia Nutella e Cappuccino solubile per le colazioni, snacks, biscotti e frutta secca/disidratata.

GLI ALBERGHI: Sono tutti di buona qualità, ma causa della affluenza turistica durante il Festival e la insufficeinte ricettività a  Loiyangalani, la struttura è più  modesta, con possibilità di sostituzioni last minute.

PASTI: Consumati con la formula di B (sempre in albergo), L & D con n° 4  PACKED LUNCH (LUNCH BOX con sandwich/chapati/carne fredda come pollo, uovo sodo, frutta, patatine e un succo di frutta) arrangiati dallo Staff in corso d’itinere e compresi nel pacchetto.

CLIMA: Varia da una condizione metereologica di tipo tropicale sulle coste a quella molto arida dell’entroterra. La temperatura nella Rift Valley è più piacevole mentre nelle terre aride e nelle regioni semidesertiche (specie al Nord) è più secca e può superare i 38°C durante il giorno, scendendo la sera. Sugli altipiani (specie a Maralal) e nei parchi l’escursione termica giorno/notte è maggiore e le temperature notturne possono variare molto e scendere a 5°/7°. Esistono due stagioni più umide: da marzo a maggio e da ottobre a dicembre. Consigliato K-way/ombrello per possibili piogge ad aprile.

CAMBIO: La valuta locale è lo Scellino del Kenya KSH. 1€ = 115,055  KSH ; 1 USD = 101,555 KSH (novembre 2018). Si consiglia di portare banconote in piccoli tagli per safari, piccoli acquisti di bevande, ingressi individuali/mance e ultima cena, ad es. KSH 50,100,200.

LINGUA: Le lingue ufficiali sono il kiswahili e l’inglese.

FUSO ORARIO: 2 ora avanti rispetto all’Italia durante l’ora solare; 1 ora quando in Italia vige l’ora legale.

VOLTAGGIO/ELETTRICITA’: Il voltaggio è generalmente di 240 Volt con prese a lamelle piatte. Si consiglia munirsi di adattatore di tipo internazionale.

ALTRO: L’itinerario è effettuato con Jeep 4X4 Long Vehicle su cui prendono posto max 6 clienti + autista per veicolo. Sulla strada TransAfricana la rete stradale è buona, ma in prossimità del Lago Turkana e sugli altopiani il percorso è accidentato, per cui è impossibile dare i tempi di percorrenza esatti e anche il chilometraggio è indicativo; l’itinerario in realtà dipende molto dalle condizioni delle strade e del tempo. A volte lo stato delle carreggiate/piste/sterrati è tale che può comportare una variazione dell’orario di arrivo e/o del programma; questo potrà essere deciso solo sul posto e la guida opterà la scelta migliore in base alle condizioni di percorribilità del momento.

LINGUA: Le lingue ufficiali sono il kiswahili e l’inglese. Dialetti minori sono parlati al nord nelle zona di confine.

RELIGIONE: La Popolazione si suddivide tra presbiteriani, altri protestanti e quaccheri 45%, cattolici e ortodossi 35%, musulmani 11%. Molti abitanti praticano l’animismo, secondo cui le divinità sono legate alle forze della natura.

TELEFONIA: Per chiamare il Kenya il prefisso internazionale è 00254, seguito dal numero del corrispondente senza lo 0. Per chiamare l’Italia bisogna comporre lo 0039. Esiste una copertura GSM in quasi tutto il territorio, tranne alcune zone all’interno dei parchi.

ACQUISTI: Nei mercatini e nei negozi si trova molta bigiotteria con pietre dure di buona qualità. I prodotti dell’ebano lavorato sono tutti molto belli come i mascheroni che spesso rappresentano stregoni spiriti o volti del popolo guerriero Masai. Gli artisti locali espongono anche sculture in pietra saponaria rappresentanti animali stilizzati. Ci sono poi i tipici batik africani dipinti su tela, oppure teli di cotone coloratissimo, molto adatti a parei, borse, borsette, cestini, contenitori, stuoie, tamburi di tutte le forme e dimensioni. Anche le lance e le lame in genere attirano l’attenzione ma è bene sapere che non è semplice portarle a casa perché la dogana italiana le considera armi da guerra e come tali le tratta: bisogna denunciare la loro presenza alla polizia di stato e solo dopo l’autorizzazione possono essere sdoganate. Bisogna tenere presente che si contratta sempre sul prezzo della merce, non solo nei mercatini ma anche nei negozi. Il commerciante stesso se lo aspetta e fissa i prezzi prevedendo la discussione del turista. È severamente proibito portare fuori dal Kenya i seguenti articoli e loro derivati: avorio di elefante, corno di rinoceronte, tartaruga marina, coralli e madrepore, pelli di rettili. Da Regolamento Comunitario sono previste multe fino a 130.000 euro per chi porta in Italia souvenir fatti con animali protetti ed animali vivi, anche se possono essere acquistati legalmente nel paese di origine.

ABBIGLIAMENTO/BAGAGLIO: abiti comodi e leggeri, preferibilmente di lino e cotone (di colore chiaro nei Safari), ai quali aggiungere qualche capo più pesante per le serate fresche. Una giacca impermeabile o un K-way/ombrello per i  periodi piovosi. Scarpe comode, un copricapo, crema  solare, occhiali da sole e un foulard/bandana per il safari e la polvere. Munitevi anche di una torcia elettrica e di repellenti per le zanzare. Usare preferibilmente borse/sacche morbide.  

MANCE quote indicative

  • Ristorante cena finale a Nairobi /fuori pacchetto) circa USD 30 per persona = € 25/pax
  • Driver/guide – US$10 and upwards per day/per group (= € 10 al giorno/per gruppo)
  • Private safari guide – US$25 and upwards per day/per group (= € 20  al giorno/per gruppo)
  • Camp staff – US$10 to $20 per day/per group (= da € 8 a € 16 al giorno/per gruppo)
Programma Leggi tutto
Prenota il viaggio

KENYA, MARE DI GIADA – viaggio con l’esperto

Stampa

PARTENZA CON VIAGGIATORE ESPERTO DA 10 PARTECIPANTI

Durata
9 giorni, 7 notti
Quota per persona
2.930,00 
Prossime partenze
in programmazione
Data di partenza
Informazioni
Contattaci