INDIA, GUJARAT TRIBALE

MAHA SHIVRATRI


DAL 12 AL 24 FEBBRAIO 2023


TEXTILE HANDICRAFT EXPERIENCE



FOCUS DEL VIAGGIO:

  • IMPEGNO MEDIO
  • DURATA 13 GIORNI, 10 NOTTI
  • VIAGGIO CULTURALE, NATURALISTICO, ETNICO
  • GUIDA LOCALE IN LINGUA ITALIANA

STILE DEL VIAGGIO:

  • TURISMO CULTURALE, ETNICO, UNESCO HERITAGE, FESTIVAL HINDU, ARCHEOLOGICO, WEAVING WORKSHOP
  • TURISMO NATURALISTICO, WILDLIFE, SAFARI, BIRDWATCHING, RESPONSABILE,
  • TURISMO FOTOGRAFICO : LANDSCAPE, SKYLINE, PORTRAIT, LIFESTYLE, NATURA, STREET LIFE, FAUNA, ARCHITECTURAL PHOTO, REPORTAGE

VIAGGIO IN SICUREZZA:

  • COTTAGE & HOTEL – STRUTTURE CATEGORIA 4 e 5 * (STANDARD LOCALI)
  • MEZZI DI TRASPORTO IN SICUREZZA (Bus, Jeep)
  • CORRISPONDENTI CONSOLIDATI E AUTORIZZATI
  • ITINERARIO IN SICUREZZA
  • ACCOMPAGNATORE DALL’ITALIA DA 10 PARTECIPANTI
  • GARANZIA POLIZZE DI VIAGGIO EUROP ASSISTANCE

EMOZIONI DEL VIAGGIO: Uno spicchio d’India insolita permeato di contrasti e spiritualità. La frenetica Ahmedabad, dove il Mahatma Ghandi fondò il Sabarmati Ashram e cominciò a svolgere il ruolo di guida spirituale del Paese; il Rani-ki-Vav di Patan, il pozzo a gradoni Patrimonio Unesco; il meraviglioso Tempio del Sole a Modhera; le vaste e desolate pianure salmastre del Little Raan of Kutch, popolate da gruppi tribali (tra cui Dhaneta Jats e Rabari) e con le comunità pastorali dei popoli semi-nomadi nei dintorni di Bhuj, dove sopravvivono gli ultimi esemplari dell’asino selvatico dell’Asia; Lothal, importante centro della civiltà della Valle dell’Indo; la Riserva di Sasan Gir, dove sopravvivono i rarissimi leoni asiatici; gli splendidi monumenti dell’arte jainista a Palitana, cittadella religiosa arroccata sulla collina, luogo di pellegrinaggio importantissimo. Il Gujarat custodisce un patrimonio artistico, culturale, sociale e naturale di inestimabile valore, in cui sopravvive con le sue numerose tecniche la più importante produzione tessile del Gujarat, patrimonio artigianale diffuso in ogni villaggio, con opportunità di partecipare ad un Workshop. Il clou del viaggio è dato dalla partecipazione al Maha Shivratri & Bhavnath Mahadev Mela, celebrato come il giorno del matrimonio di Shiva e Parvati. Considerato il giorno più propizio per le donne che digiunano per ottenere una felice vita coniugale, si festeggia versando latte su Lord Shiva e adornandolo di fiori, con una emozionante processione di Nagas Babas nudi fino al grande Bath di mezzanotte nel Kund.


NOTA = Alcune variazioni nel programma possono essere realizzate dalla locale organizzazione, se ritenuto necessario per ragioni tecnico operative e di sicurezza, traffico e permessi/orari di visita. Si richiede flessibilità e spirito di adattamento.

NOTA BENE: Si prega di notare prima dell’adesione al viaggio, tutte le disposizioni Sanitarie Internazionali Anti-Covid come previsto da normative in uscita/entrata da/per l’Italia e nel luogo di destinazione del viaggio.


ITINERARIO SINTETICO

  • 1. ITALIA – VOLO INTERNAZIONALE – DELHI
  • 2. VOLO INTERNO – AHMEDABAD CITY TOUR FB
  • 3. AHMEDABAD – PATAN – SIDHPUR – MODHERA – BAJANA FB 
  • 4. BAJANA – WILD ASS SANCTUARY – AJRAKHPUR – BHUJODI – BHUJ LITTLE RAAN OF KUTCH FB 
  • 5. BHUJ – VILLAGGI BANNI – BHUJ FB
  • 6. BHUJ – JUNAGADH FB
  • 7. JUNAGADH MAHA SHIVRATRI & BHAVNATH MAHADEV MELA FB  
  • 8. JUNAGADH – SASAN GIR FB
  • 9. SASAN GIR – SOMNATH – DIU FB
  • 10. DIU – VANAKBARA – BHAVNAGARH FB
  • 11. BHAVNAGARH – PALITANA – LOTHAL – AHMEDABAD FB
  • 12. AHMEDABAD HERITAGE WALK TOUR – VOLO INTERNO KALAMKARI WORKSHOP HB  
  • 13. DELHI – VOLO INTERNAZIONALE PER L’ITALIA  

LEGENDA: HB = Colazione, pranzo / FB = Colazione, pranzo, cena


PROGRAMMA:


1° GIORNO: DOMENICA 12 FEBBRAIO 2023 – ITALIA – VOLO INTERNAZIONALE PER DELHI  AEREO

Ritrovo all’aeroporto di partenza. Disbrigo della formalità di imbarco e partenza con volo di linea per Delhi con transito europeo e pasti a bordo. Arrivo a tarda notte.


2° GIORNO: LUNEDI’ 13 FEBBRAIO 2023 – VOLO INTERNO – AHMEDABAD CITY TOUR  AEREO, BUS

Volo domestico per Ahmedabad, accoglienza staff locale e trasferimento in hotel. Ahmedabad, sulle rive del fiume Sabarmati, ha una forte relazione con la lotta per l’indipendenza dell’India. Nota come la “Manchester of the East” , una delle città più industrializzate, è anche la città tessile dell’India. Il city tour prevede la visita del tempio giainista Hathee Singh Jain, costruito in marmo bianco e dedicato a Dharamanath, il 15° Jain Tirthankar. Il Dada Hari Ni Vav, costruito da una donna dell’harem del sultano Begara, ha iconici e freschi pozzi a gradoni. La Moschea Sidi Sayyed presenta 10 finestre semicircolari che simulano una maglia intrecciata ai rami di un albero. Non può mancare la visita del Sabarmati Gandhi Ashram, dimora del Mahatma Gandhi durante la sua battaglia per l’indipendenza dell’India. Qui iniziò la leggendaria marcia del sale verso Dandi nel Golfo di Cambay per manifestare contro la tassa del sale imposta dagli inglesi. Il Mausoleo Sarkhej Roza è un complesso di moschee e tombe sufi, noto come “Acropoli di Ahmedabad” per il paragone che Le Corbusier fece con l’Acropoli di Atene. Si prosegue per Adalaj Baoli, pozzo-palazzo a gradoni a 5 piani, di raffinata architettura Solanki, riccamente adornato in onore delle divinità per ringraziarle del dono dell’acqua. Pernottamento ad Ahmedabad.


3° GIORNO: MARTEDI’ 14 FEBBRAIO 2023 – AHMEDABAD – PATAN – SIDHPUR – MODHERA – BAJANA   BUS  240 KM, 5 H

Partenza alla volta di Patan, ex capitale  medievale, famosa per i suoi sari in seta Patola realizzati con la tecnica di tintura del doppio ikat, di cui la famiglia Salvi è una delle principali depositarie, continuando l’arte tradizionale e preservandola. Mashru Weaving è la tecnica artigianale tessile per eccellenza, che intreccia fili di seta e cotone in una trama di raso, che vale la pena osservare a Tolara No Pol. Meritevole di visita è il Rani-Ki-Vav Baoli di Patan, un pozzo a gradoni, noto per le sue pareti laterali intagliate di pilastri e Patrimonio UNESCO. Nei dintorni Sidhpur consente un giro per il quartiere Vohra Vad, dove sono alcuni meravigliosi vecchi Havelies di legno e ville, che hanno un sapore marcatamente europeo, come una passeggiata in un’Inghilterra piena di accendini al tramonto. Si procede alla volta di Modhera per visitare il Tempio del Sole, miglior esempio dell’architettura indù nel Gujarat  ed una delle più belle architetture del XI sec, dedicato al Signore Surya. Di fronte al tempio c’è il colossale serbatoio, Surya Kund o Rama Kund. Notte a Bajana (cottage).


4° GIORNO: MERCOLEDI’ 15 FEBBRAIO 2023 – BAJANA – WILD ASS SANCTUARY – AJRAKHPUR – BHUJODI – BHUJ  JEEP, BUS  275, KM 5 H LITTLE RAAN OF KUTCH 

Little Rann of Kutch è una vasta distesa di pianure desertiche e screpolate dal sale, praterie, laghi e paludi. Oggi è previsto il Safari in jeep nel deserto di sale, un ecosistema istituito come Wild Ass Sanctuary con lo scopo di proteggere l’asino selvatico indiano in via di estinzione, localmente chiamato Ghudkhur. Vi sono varie specie di uccelli migratori che rendono questo luogo ideale per il birdwatching, tra cui fenicotteri, pellicani, anatre, gru e cicogne. Attraversando il deserto è possibile avvistare varie specie endemiche di gazzelle e altri mammiferi in via di estinzione, come lupi,volpi, sciacalli, gatti selvatici e iene. Da secoli gli artigiani del Kutch perfezionano la loro arte creando splendidi tessuti di qualità. Si visita un villaggio vicino per osservare le sue attività quotidiane, come il trasporto dell’acqua dal pozzo, la mungitura di mucche e bufali e la tecnica della tessitura Tangaliya lavoroali, usata dalle donne della comunità Bharwad utilizzando fili di diversi colori e perline. Le donne si vestono con camicie nere a pois con motivi contrastanti. Si prosegue per Ajarakhpur, villaggio artigianale di stampatori di blocchi a mano di religione musulmana Khatri con la tecnica Ajrakh, che privilegia il blu. Si sosta a Dhaneti, per vedere l’elaborato lavoro di ricamo della tribù Ahir, e a Bhujodi, comunità di maestri artigiani Vankar esperti nella tradizionale tessitura con telaio a mano. Il villaggio ospita anche la vivace comunità di etnia Rabari, le cui donne sono famose per la realizzazione di trapunte, borse e arazzi con motivi e specchi. Alcune donne delle etnie presenti nei villaggi in itinere (Dhaneta Jats, Harijan) hanno vestiti policromi, pesanti collane e portano al naso un anello d’oro Nathli, che indica il loro stato maritale. L’anello viene fissato con una corda nera legata ai capelli perché pesante. Notte a Bhuj. PS = Durante la visita odierna e del giorno seguente ai villaggi dell’area Kutch e Banni, la fotografia alle etnie Rabari, Jat, Dhaneta Jat, Harijan, Meghawal e Mutva può essere fatta solo dopo il consenso delle popolazioni tribali, a cui la guida deve chiedere preventivo permesso.


5° GIORNO: GIOVEDI’ 16 FEBBRAIO 2023 – BHUJ – VILLAGGI BANNI – BHUJ BUS

Un breve tour di Bhuj consente la visita del Museo Kutch, con mostre eclettiche su armi, argenteria, sculture, fauna selvatica, geografia e manufatti tribali e tessili Kutch. Segue la visita del Prag Mahal, un palazzo del XIX sec costruito in stile gotico italiano e del Shree Swaminarayan Mandir tempio in marmo. Intera giornata dedicata alla visita dei villaggi dove vivono popolazioni dedite al tradizionale artigianato tipico del Gujarat (lavorazioni della pelle, legno, argento, terracotta, tessuti). La popolazione vivente nell’area di confine tra India e Pakistan è eterogenea e suddivisa in diverse tribù, ognuna con lingua e tradizioni proprie; vestiti, ornamenti, case decorate e utensili, che trasportano il visitatore come dentro un museo vivente.  Nell’area Banni ci sono circa 20 villaggi noti in diversi tipi di artigianato, compreso il ricamo a specchio. Tra queste varie comunità sono Mukka, Halopotra, Rasipotra e Node. La tecnica del punto Gotam e del Mutva Emebrodery deriva il suo nome da Mutwa, una sottocasta di musulmani Banni. Un tipo di stampa praticato a Dhamadka, è il Patricate Prints. Il villaggio di Nirona è l’unico luogo al mondo dove è ancora praticata la pittura Rogan (metodo per produrre coloranti da risorse naturali e olio di ricino e creare disegni di lunga durata su cotone-seta). Dopo la visita delle belle case di fango tradizionali Bhungas con lavori di specchi e il raffinato ricamo Mutwa, si rientra a Bhuj.


6° GIORNO: VENERDI’ 17 FEBBRAIO 2023 – BHUJ – JUNAGADH  350 KM, 7 H   BUS

Trasferimento alla volta di Junagadh, dove si visita Uparkot Fort, costruito ai piedi della collina di Girnar durante il regno dell’Impero Maurya e con influenze buddiste fin dal II sec dC. Incisa su un grande masso sulla strada per Girnar Hill si trova Ashoka Edicts, sito con un’iscrizione di 14 editti buddisti dell’imperatore Ashoka, che impartiscono istruzioni morali su dharma, armonia, tolleranza e pace. Una delle stranezze architettoniche meno note, ma più sbalorditive dell’India è Mahabat Maqbara, miscela di ornamenti gotici occidentali e islamici; il complesso dal fascino unico rimane uno dei segreti meglio custoditi dell’India. Notte a Junagadh.

PS = Questi monumenti insieme a Girnal Hill posso essere soggetti a chiusura secondo le decisioni capodistrettuali a causa della folla di pellegrini che visitano Junagarh per la celebrazione del Maha Shivatri.


7° GIORNO: SABATO 18 FEBBRAIO 2023 – JUNAGADH  BUS  MAHA SHIVRATRI & BHAVNATH MAHADEV MELA

A Jungagadh si assiste all’evento Clou del viaggio, con opportunità di esplorarlo  giorno e notte, compatibilmente ai suoi tempi di attuazione. Lord Shiva è il terzo Dio della Triade Hindu (Brahma, Vishnu e Mahesh) ed è il distruttore di ogni male. Con oltre 1008 nomi, è rappresentato come un linga, simbolo di rigenerazione. Un’intensa vita spirituale scorre nel Gujarat, che in occasione di feste religiose traspare nella sua interezza, raggiungendo alti gradi di fervore mistico in occasione del Bhavnath Mahadev Mela. La Festa si tiene presso il tempio Bhavnath Mahadev, situato ai piedi di Girnar Hill. Girnar è la sacra dimora dei 9 Natha o santi che sono considerati eterni e degli 84 Siddha o maestri, anime religiosamente elevate. I visitatori possono trovare speciali bancarelle di thè, idoli o rosari, le cui corone costituiscono i sacri Mala “rudraksh” disponibili in diverse forme. Il Bhavnath Mahadev Mela, con una durata di 5 giorni, inizia la notte del festival Maha Shivratri con un’enorme processione di Naga Babas (saggi nudi), addobbati con ornamenti e seduti su elefanti, mentre innalzano bandiere e soffiano conchiglie sui divani. La processione, diretta verso il tempio e il cui suono risuona attraverso l’intero distretto, segna l’inizio di una Mahapuja molto partecipata ed è preceduta da un palanchino che porta un idolo decorato di Lord Dattatreya. Si ritiene che Lord Shiva stesso visiti il santuario in questa circostanza. Per l’occasione lungo la strada gruppi si esibiscono in danze e performances con spada. Raggiunto il tempio a mezzanotte i Naga Babas fanno il bagno nel Mrugi Kund (serbatoio). A differenza del Kumbh Mela, solo tre Akhada (tre gruppi di Sadhu) prendono parte al Kund Bath. Pernottamento a Junagadh.


8° GIORNO: DOMENICA 19 FEBBRAIO 2023 – JUNAGADH – SASAN GIR KM 60, 1 H JEEP, BUS

Trasferimento al Sasan Gir N P, istituito per salvare gli ultimi leoni asiatici che si sono già estinti in India dal 19° sec. Gir Wild Life Sanctuary è l’unico posto al mondo al di fuori dell’Africa dove è possibile avvistare il leone nel suo habitat naturale, vivendovi allo stato brado. Emozionante safari serale al Gir Jungle Trail, durante cui a bordo di jeep si può osservare questo magnifico predatore. Nella stagione più calda a volte i leoni possono essere avvistati di notte vicino ai lodge. Nel parco vivono anche altre due specie protette, il leopardo e il coccodrillo plaudente, oltre a cervi, cinghiali, antilopi e varie specie di uccelli, tra cui il pavone. Sistemazione in cottage a Sasan Gir.


9° GIORNO: LUNEDI’ 20 FEBBRAIO 2023 – SASAN GIR – SOMNATH – DIU KM 150, 3 H  JEEP, BUS

Ancora un safari mattutino prima di raggiungere Diu. Lungo il percorso sosta presso il tempio Hindu di Somnath, importante meta di pellegrinaggio per i devoti del dio Shiva, noto come il Santuario Eterno e primo dei 12  santuari Jyotirlinga. Si prosegue per Diu, ex colonia portoghese. Questa piccola isola, situata al largo della punta meridionale della penisola di Saurashtra, è una perfetta miscela di sabbia e sole con spiagge esotiche superbe. Diu è stata colonia portoghese fino al 1961 ed era un importante scalo commerciale e base navale da cui i governanti controllavano le rotte marittime nella parte settentrionale del Mar Arabico tra il XIV e il XVI sec; oggi è territorio dell’Unione Indiana, separato da Goa nel 1987. Si visitano la chiesa di San Paolo, il Diu Fort e i mercati. La Chiesa di San Paolo (1961), dedicata alla Madonna dell’Immacolata è adornata con motivi simili a conchiglie e la magnifica scultura in legno è considerata la più elaborata di tutte le chiese portoghesi in India. Diu Fort è una struttura ampia e imponente, che si erge sulla costa dell’isola di Diu a sentinella con un gigantesco faro, godendo di una magnifica vista sul mare. Pernottamento a Diu.


10° GIORNO: MARTEDI’ 21 FEBBRAIO 2023 – DIU – VANAKBARA – BHAVNAGARH  KM 200, 5 H  BUS

Al mattino presto visita del vivace mercato del pesce nel villaggio di pescatori Vanakbara. È fantastico girovagare per il porto, pieno di colorati pescherecci e di attività animate, meglio tra le 06:30 e le 8:00, quando la flotta peschereccia ritorna e vende il pescato. Dopo una passeggiata sulla spiaggia, si riparte per Bhavnagarh. La storia del commercio oceanico, la vivace cultura, i bazar e l’incantevole architettura rendono Bhavnagarh una tappa obbligata. Si visita il Museo Barton, con una collezione di monete e una biblioteca ricca di libri. Il Takhteshwar Mahadev Temple, costruito in marmo in stile gujarati con 18 pilastri decorati e arroccato in cima a una piccola collinetta, offre splendide viste sul Golfo di Cambay. Pernottamento a Bhavnagar.


11° GIORNO: MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO 2023 – BHAVNAGARH – PALITANA – LOTHAL – AHMEDABAD KM 275, 6 H  BUS

Partenza(60 km) per Palitana, Città dei templi (11° sec), il più grande complesso templare del Gujarat, tra i luoghi più sacri al culto e al pellegrinaggio jainista. Ogni jainista è convinto che una visita alla collina sia l’occasione per raggiungere il nirvana (la salvezza). Sulla collina di Shatrunjaya ad un’altezza di 591 metri, si trovano circa 900 magnifici templi costruiti in marmo bianco e raggiungibili tramite una scalinata che si sviluppa per circa 2 km (occorrono circa 2 ore per salire – possibile utilizzare le portantine). I fedeli vanno a piedi, i ricchi invece visitano questo luogo su elefanti riccamente bardati. Il tempio principale dedicato a Shri Adiswara è decorato con oro e diamanti. Proseguendo si sosta a Lothal, una delle città più importanti dell’antica civiltà della valle dell’Indo, risalente al 3700 aC. e nominata per essere iscritta al patrimonio Unesco. Il molo di Lothal, il più antico al mondo conosciuto, collegava la città a un antico corso del fiume Sabarmati sulla rotta commerciale tra le città di Harappa nel Sindh e la penisola di Saurashtra, quando l’attuale deserto del Kutch faceva parte del Mar Arabico. Era un centro commerciale fiorente nei tempi antichi, con il suo commercio di perline, gemme e ornamenti preziosi che raggiungeva gli angoli più remoti dell’Asia occidentale e dell’Africa. Proseguimento per Ahmedabad.


12° GIORNO: MERCOLEDI’ 23 FEBBRAIO 2023 – AHMEDABAD HERITAGE WALK TOUR – VOLO INTERNO   PIEDI, BUS, AEREO KALAMKARI WORKSHOP

E’ previsto l’Heritage Walk of Ahmedabad, una passeggiata guidata (2,30 h) a cura di giovani volontari del Swaminarayan Trust. Inizia dal pittoresco Swaminarayan Mandir a Kalupur e termina nella Jumma Masjid (un mix architettonico hindù e giainista), scoprendo tra i numerosi pols, havelis, facciate ornamentali, luoghi di lavoro di artigiani e numerosi magnifici templi indù e giainisti. Se i tempi lo consentono, si visita anche il Calico Textile Museum (soggetto a prenotazione preventiva), che contiene una delle collezioni più belle al mondo di tessuti e costumi indiani risalenti all’inizio del XVII sec. Si procede alla volta di Pethapur (dintorni della capitale Gandhinagar), noto centro di produzione tessile del Gujarat, specializzato in Block making printing. La stampa a blocchi è un’arte tessile in cui i blocchi di legno vengono scolpiti a mano per formare un disegno sui tessuti, con motivi tradizionali o contemporanei. A questa tecnica, insieme alla Patola e ai ricami, è stato riconosciuto il simbolo IG, identificativo per prodotti con specifica origine geografica aventi qualità e identità di provenienza. Rientrando ad Ahemdabad si ha modo di conoscere il Kalamkari (Kalam significa penna, Kari significa lavoro), un antico mestiere di tintura e stampa dei tessuti, praticata dalla comunità Vagharis (pittori) e approfondirne la tecnica, partecipando all’interessante Workshop di Kalamkari, noto anche come Mata Ni Pachedi (circa 2 h). A tarda sera il transfer in aeroporto per il volo per Delhi.


13° GIORNO: VENERDI’ 24 FEBBRAIO 2023 – DELHI – VOLO INTERNAZIONALE PER L’ITALIA AEREO

Espletate le formalità doganali di uscita, è l’imbarco e la partenza con volo di linea per l’Italia con transito europeo e pasti a bordo.  

Fine del viaggio Viaggitribali “INDIA, Gujarat Tribale”


QUOTA + VOLI + PASTI:

€ 2530.00 A PERSONA

CON GUIDA LOCALE IN LINGUA ITALIANA



LE SISTEMAZIONI IN CORSO DI VIAGGIO:

ALBERGHI categorie 3**4**5**

  • Ahmedabad: Hotel Fortune Land Mark  5** o similare (2 notti)
  • Bajana: Royal Safari Camp  (Deluxe Cottage) o similare
  • Bhuj: Hotel Regenta Resort 4** o similare (2 notti)
  • Junagarh: Hotel Bellevue Sarovar Portico 4** o similare (2 notti)
  • Sasan Gir: Gir Lion Safari Camp 4*  o similare
  • Diu: Hotel Parsin 3** o similare
  • Bhavnagar : Hotel Efcee Saroval Portico 4** o similare

NB = Gli alberghi, specie nell’area Kutch (benché garantiti Cottage e Hotel 4* 5*) non corrispondono a standard occidentali, potrebbero presentare carenze nella manutenzione.


VOLI INDICATIVI/COMPAGNIA AEREA LUFTHANSA:

MILANO Malpensa:                                        

  • LH9513 12FEB  MXPMUC  09:45 10:55
  • LH 762 12FEB  MUCDEL  12:15 00:10+1
  • LH 763 24FEB  DELMUC  01:50 05:45
  • LH1850 24FEB  MUCMXP  07:20 08:25

VOLI Interni:                                                                                                                                          

  • Delhi – Ahmedabad 13 febbraio  05:35 07:50
  • Ahmedabad – Delhi 23 febbraio  19:35 21:10                 

NB: Sui voli interni la franchigia bagaglio è di 15 kg (1 pezzo) con borsa a mano da 5 a 7 kg (1 pezzo). I costi per i bagagli extra da 15 kg sono mediamente di € 30 per 5 Kg di bagaglio aggiuntivo per tratta.

NB: Operativi voli quotati al 14.06.2022 e soggetti a variazione all’atto della stampa del biglietto aereo.


LA QUOTA COMPRENDE:

  • Voli di linea internazionale in classe economica
  • Volo interno
  • Sistemazione in camere doppie in Cottage & Hotel 4* 5*
  • Pensione completa durante tutto il viaggio (dal pranzo del 2°g al pranzo del 12 °g)
  • Trasferimenti con autista, A/C e carburante: Micro Van da 4/7 pax/Mini bus oltre 8 pax (secondo il numero dei pax)
  • Ingresso e Jeep Wild Ass Sanctuary (Little Rann of Kutch) minimo 4 pax – 1 Safari
  • Ingresso e Jeep Sasan Gir (5 pax in ogni jeep) – 2 safari
  • Attività Kalamkari, Ahmedabad; Tangalia Weaving, Bajana; Rogan paintings, Bhuj
  • Guida locale in lingua italiana
  • Accompagnatore dall’Italia da 10 partecipanti
  • Ingressi a tutte le visite indicate
  • Partecipazione alle attività programmate
  • Assicurazione medico/bagaglio Base To (massimali € 20.000/€ 1.000)
  • Quota d’iscrizione € 100 inclusa

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Tasse aeroportuali definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti ed eventuali adeguamenti carburante al 14.06.2022 € 421,96
  • E-Visa d’ingresso da pagarsi on line $ 68
  • Test PCR
  • Adeguamento quota volo definibile alla stampa della biglietteria aerea
  • Supplemento camera singola € 430
  • Bibite soft drinks, acqua minerale ai pasti (indicativamente ogni soft drink INR 20-30 ; in Gujarat gli alcolici sono proibiti)
  • Extra costi per i bagagli da 15 kg (mediamente € 30 per 5 Kg di bagaglio aggiuntivo per tratta)
  • Portantina (DOLI) a Palitana (circa € 55/pax trasportata da quattro persone)
  • Le spese di fotografia e videocamera non sono incluse
  • Assicurazione Integrazione Spese Mediche (massimali € 200.000) € 91.50
  • Assicurazioni Extra prolungamento soggiorno Covid € 39 
  • Assicurazione annullamento da € 99
  • Mance per autisti, guide e staff hotel; mance per foto-video
  • Spese di natura personale, telefonate, lavanderia, facchinaggio, etc.
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende” 
Programma Leggi tutto
Prenota il viaggio

INDIA, GUJARAT TRIBALE

Stampa

Con accompagnatore dall’Italia da 10 partecipanti

Durata
13 giorni, 10 notti
Quota per persona
2.530,00 
Prossime partenze
Dal 12 al 24 Febbraio 2023
data di partenza