ERITREA & ISOLE DAHLAK


Dal 25 APRILE al 6 MAGGIO 2020


ERITREA

VIAGGIO DI 12 GIORNI/10 NOTTI


VIAGGIO DI GRUPPO

GUIDA LOCALE ESPERTA PARLANTE ITALIANO


  • VIAGGIO VIA TERRA E MOTOBARCA
  • IMPEGNO MEDIO
  • DURATA 12 GIORNI
  • VIAGGIO CULTURALE, NATURALISTICO, ETNICO, PHOTO EXPERT
  • GUIDA LOCALE IN LINGUA ITALIANA

PROGRAMMA: VIAGGIO EITREA & ISOLE DAHLAK

B= BREAKFAST – COLAZIONE
L= LUNCH – PRANZO
D= DINNER – CENA


NOTA – Alcune variazioni nel programma potranno essere realizzate dall’organizzazione, se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo per ragioni tecnico operative e di sicurezza.


_MBF8284 (1)


PROGRAMMA DI VIAGGIO


1°GIORNO: Sabato 25 Aprile 2020, PARTENZA DALL’ITALIA/ASMARA (-/-/-) AEREO

Ritrovo all’aeroporto delle rispettive città di partenza. Disbrigo della formalità di imbarco e partenza con volo di linea per Addis Abeba. Dopo transito aeroportuale e cambio di aeromobile ci sarà il nuovo imbarco per Asmara con pasti a bordo.


2° GIORNO: Domenica 26 Aprile 2020, ARRIVO ASMARA/ASMARA CITY TOUR (-/-/D) BUS                                                                                                                                                 

Arrivo ad Asmara International Airport con accoglienza all’aeroporto. Seguirà il trasferimento in hotel per qualche ora di riposo. Asmara è la capitale, la città più popolata e il principale centro industriale, economico e culturale dell’Eritrea. Sorge su un altopiano ad oltre 2.300 m s.l.m. e gode di un clima particolarmente mite e salubre. Dall’8 luglio 2017 la città è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Occupata dalle truppe italiane nel 1889, ne divenne capitale della colonia nel 1897 con alterne vicende coloniali. Il 31 gennaio 1975 iniziò la guerra di liberazione dal dominio etiopico con l’attacco alla città da parte del Fronte di Liberazione del Popolo Eritreo (FLPE), che terminò il 24 maggio 1991, quando la città venne liberata definitivamente dalla dominazione etiopica dal FLPE. Il trionfale esito del plebiscito popolare per la definitiva separazione del Paese dall’Etiopia, che raccolse oltre il 98% di consensi, permise ad Asmara, nel 1993, di divenire la capitale di un’Eritrea repubblicana e indipendente. Oggi conserva una chiara impronta del periodo coloniale italiano, negli edifici e nelle strutture in stile razionalista e art déco, che portarono la città ad essere soprannominata la “piccola Roma”.  Si inizierà con una prima breve visita della città. Pernottamento in hotel.


3° GIORNO: Lunedì 27 Aprile, ASMARA/KEREN CITY TOUR/MERCATO DEL BESTIAME E DEI CAMMELLI/ASMARA (B/-/D) BUS 

Trasferimento a Keren, lungo una ripida e spettacolare strada che scende dall’altopiano fino a questa cittadina a quota 1.220 m. Keren, oltre ad essere stata un “resort” preferito dai visitatori europei per il suo clima mite e il terreno fertile, fu anche luogo di battaglie decisive della Seconda Guerra Mondiale tra gli inglesi e gli italiani. A Keren si visiteranno il famoso Santuario di Mariam Dearit, dove è venerata una Madonna nera inserita nella cavità di un maestoso baobab, considerata da tutti la regina e protettrici del paese; i cimiteri della Seconda Guerra Mondiale, in cui sono sepolti soldati italiani e ascari (gli indigeni eritrei che combattevano a fianco alle truppe italiane )e la vecchia Ferrovia che, con la mitica “littorina” o il treno trainato dalle locomotive Mallet, la collega ad Asmara con un percorso incredibilmente spettacolare attraversando le strettissime e selvagge gole delle “Porte del Diavolo”. La visita clou del giorno sarà il variopinto mercato di Keren (che si tiene solo nella giornata di lunedì). Molti cammelli, capre e asini formano stalle viventi, riposando al sole. Il mercato dei cammelli e del bestiame è dominato da uomini vestiti di kaftani e turbanti, in attesa che venditori e compratori si contendono i cammelli a colpo di rilanci. A poche centinaia di metri più avanti c’è un’altra area di mercato, circondata da mura: un luogo colorato dove le donne vendono utensili per la casa, cesti colorati decorati con perline e conchiglie del Mar Rosso, prodotti di paglia, ceramiche, gioielli in argento, vestiti, scarpe e spezie. Rientro ad Asmara. Pernottamento in hotel.


4° GIORNO: Martedì 28 Aprile 2020, ASMARA/MASSAWA CITY TOUR/GURGUSUM/ MASSAWA (B/-/D) BUS   

Si raggiungerà la città portuale di Massawa, città di isole, denominata la “Perla del Mar Rosso”, città che per secoli è stata uno dei porti più importanti della regione. In passato nota anche come Mits’iwa e Batsi è oggi capoluogo del distretto omonimo. È il principale porto dell’Eritrea ed è generalmente considerata come la seconda città per importanza del paese dopo la capitale Asmara. Fu capitale dell’Eritrea italiana dal 1890 al 1897. Sorge su due isole, Massaua e Taulud, collegate alla terraferma da due dighe. Il suo centro storico presenta un connubio di architettura italiana, egiziana e ottomana, che riflette la storia multiculturale della città, ricco di archi a sesto acuto, Moschee, Palazzi costruiti in pietra di corallo, costruzioni bianche con finestre blu. I suoi deliziosi edifici, i centri commerciali, le belle moschee e gli squisiti frutti di mare fanno di Massawa una destinazione perfetta per soddisfare ogni gusto. Oltre alle attrazioni della città, a poca distanza dal centro si trovano spiagge incontaminate, come Gurgusum, con possibilità di relax e fare il bagno in mare con l’acqua così bassa da consentire di allontanarsi moltissimo dalla spiaggia. Nei sui pressi si andrà alla ricerca degli accampamenti dei Rashaida, per visitare il loro villaggio nomade. L’etnia Rashaida fu l’ultimo popolo semita ad arrivare in Eritrea nella metà del secolo scorso. Fu la più recente onda di antiche migrazioni dalla penisola arabica verso il Corno d’Africa. La loro terra d’origine era Hejaz, dove una battaglia persa con altri gruppi arabi li obbligò ad attraversare il Mar Rosso verso il Deserto Nubiano, che si estende sul confine tra l’Eritrea e il Sudan. Qui poi si stabilizzarono, circondati dai Beja, e come i Beja, i Rashaida vivono allevando cammelli. Organizzati in clan per linea patriarcale, sono fieramente indipendenti. Si sposano solo tra di loro e così hanno mantenuto la loro peculiare cultura. Pernottamento in hotel.


5° GIORNO: Mercoledì 29 Aprile 2020, MASSAWA/CROCIERA ISOLE DAHLAK /DAHRET (B/L/D) BARCA A MOTORE                                                                                                 

Dopo la prima colazione trasferimento al porto e partenza con barca a motore privata per la Crociera alle Isole Dahlak, un insieme di circa 350 isole, in gran parte aride, spoglie e pianeggianti situate su una bassa piattaforma continentale al largo della costa eritrea. Questo arcipelago è unico al mondo; la lontananza del turismo lo ha lasciato intatto, nonostante alcune devastazioni causate dal periodo bellico, durante il quale alcune delle isole principali sono state usate come basi militari. Costituisce uno degli ecosistemi più variegati del pianeta, superato solo dall’Amazzonia. La sua riserva naturale è costituita da fauna marina e spiagge incontaminate nell’acqua colore smeraldo del Mar Rosso meridionale. Logicamente i servizi non esistono in questi luoghi e lo spirito d’adattamento è d’obbligo. La prima meta sarà l’isola di Dahret, con i suoi variopinti fondali ricchi di coralli e una vivacissima fauna ittica di barriera, dove se si sarà fortunati, un branco di delfini verrà a dare il benvenuto volteggiando a pochi metri dalla spiaggia. Ma questo sarà solo l’anticipo di una full immersion nella natura, tra acque turchine del mare, bianche spiagge e una tra le più belle barriere coralline del Mar Rosso, popolate dai suoi variopinti pesci tropicali. Pensione completa e pernottamento in campo tendato (camping) sulla spiaggia.


6° GIORNO: Giovedì 30 Aprile 2020, CROCIERA ISOLE DAHLAK / DAHRET/DOHUL/DAHRET (B/L/D) BARCA A MOTORE

Nelle giornate dedicate all’esplorazione delle meraviglie delle isole Dahlak ci si sposterà con una barca a motore da un’isola ad un’altra meraviglia da esplorare. In questo ecosistema eccezionale, che soddisfa l’interesse di amanti del mare e di appassionati di avifauna, sono ospitate colonie di uccelli migratori che qui sostano per nutrirsi e riposarsi. Oggi si approderà a Dohul, grande tavolato di roccia madreporica dove vi sono alcuni resti militari risalenti alla Seconda Guerra Mondiale, con pezzi di artiglieria italiana ancora in ottimo stato di conservazione. Pernottamento in camping.


7° GIORNO: Venerdì 1 Maggio 2020, CROCIERA ISOLE DAHLAK / DAHRET/ DURGAAM/DURGHELLA/DURGAAM (B/L/D) BARCA A MOTORE

Oggi si raggiungerà un area per godere una intera giornata di nuoto con la possibilità di fare snorkeling nel bellissimo e variopinto paradiso sottomarino di Durgaam e Durghella, coppia di isole gemelle, concentrato naturale di bellezza dai colori incredibili. Queste isole sono indimenticabili e ideali per chi ama il relax su spiagge deserte e lo snorkeling tra mante, pesci pappagallo e tartarughe marine. Pernottamento in campeggio.


8° GIORNO: Sabato 2 Maggio 2020, CROCIERA ISOLE DAHLAK /DURGAAM/ DESSEI/MADOTE/MASSAWA/GHINDA’E /ASMARA (B/L/D) BARCA A MOTORE, BUS

Oggi si proseguirà la crociera alla volta di Madote Island, che si staglia come una striscia luminosa dalle acque turchine del mare. Si approderà prima alle incontaminate isole Dessei. Queste isole, caratterizzate da aridità vulcanica, si trovano 22 miglia a sud di Massawa e costituiscono l’estrema propaggine della regione della Dancalia che, con una serie di rilievi e insenature rendono semplice l’ormeggio. Le isole Dessei sono tra le poche isole abitate dell’arcipelago. Lì vive una piccola comunità di pescatori Afar, le cui donne accolgono i visitatori allestendo sulla spiaggia un improvvisato bazar di bracciali e collane di conchiglie. Ci sarà anche possibilità di fare snorkeling e di osservare rari coralli, piante marine ed ammirare il paradiso sottomarino del Mar Rosso (dentici, cernie, tartarughe, delfini etc.). Di seguito si visiterà Madote Island, che si trova a 17 km a sud di Massawa, con bellissime spiagge di sabbia, coralli, conchiglie, luogo incontaminato di rare specie di uccelli marini. Nel pomeriggio, giunti al porto di Massawa, seguirà lo sbarco con il trasferimento tutto in salita fino alla città di Asmara, in un susseguirsi di tornanti impressionanti, attraversando la città di Ghinda’e, godendo del paesaggio mozzafiato, composto da picchi ed immense valli, panorami splendidi con un’aria fresca man mano si sale. Pernottamento in hotel.


9° GIORNO: Domenica 3 Maggio 2020, ASMARA/DEKEMHARE/SEGHENEYTI (VALLE DEI SICOMORI) /ADI KEYH (B/-/D) BUS

Dopo la prima colazione sarà la partenza per Adi Key. Si viaggerà verso sud lungo la strada di costruzione italiana che, attraversando la Piana D’Ala, raggiungeva l’Etiopia al tempo dell’Impero. Transitando per Dekemhare, cittadina di provincia che conserva numerosi edifici costruiti dagli italiani, che intendevano farne la capitale industriale della colonia, si visiterà il mercato locale. Si giungerà infine alla Valle dei Sicomori, una magnifica vallata punteggiata da maestosi ficus sycomorus, albero simbolo del paese, con esemplari vecchi di almeno 300 anni. Arrivo in serata a Adi Keyh e pernottamento in hotel.


10° GIORNO: Lunedì 4 Maggio 2020, ADI KEYH/METERA E COLOE (KOHAITO)/ SENAFE’/ASMARA (B/-/D) BUS

Trasferimento da Adi Keyh a Senafè, facendo sosta a Kohaito, dove si ergono le rovine delle antiche città axumite di Metara e di Coloe. Qui si trova il sito di Belew Kelew, importante centro antico dal nome Koleo, citato dal famoso geografo egiziano Claudio Tolomeo nel II° secolo dC, e situato a 20 km a sud di Kohaito, tra i più importanti siti storici dell’Eritrea. Tra i suoi numerosi reperti è rinvenuta una enigmatica stele di 2,5 m, nota per il suo simbolo pagano risalente al periodo pre-cristiano e raffigurante il sole e la luna crescente, una divinità con il volto inciso che si affaccia verso est, unico ritrovamento di questo genere in Eritrea. Si visiteranno anche il Palazzo Reale e una antica tomba. Continuando il trasferimento in salita verso Asmara, godendo del paesaggio magnifico, si visiterà la città di Saganèiti, una lussureggiante area fertile. Qui si visiterà l’enorme sicomoro localmente noto come Daaro, venerato dalla gente locale, dove la comunità si riunisce per dibattiti e comunicazioni importanti. L’albero è stato immortalato sulla banconota da cinque Nakfa. Si giungerà in serata ad Asmara con pernottamento in hotel.


11° GIORNO: Martedì 5 Maggio 2020, ASMARA CITY TOUR (B/-/D) BUS

Asmara, chiamata con il nome di “Piccola Roma”, fu dichiarata nel 2017 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO grazie alla straordinaria commistione di stili architettonici che impreziosiscono il suo tessuto urbano, combinando armoniosamente avanguardie novecentesche e ardite tecniche costruttive dell’urbanesimo razionalista italiano, rilette in chiave locale. Da segnalare lo stile architettonico della città che si rifà allo stile Art Decò, caratterizzato da forme stilizzate e disegni geometrici, in uso negli anni 1920 e 1930. Si potranno osservare i principali edifici, come il rinomato Cinema Impero, che in 80 anni di vita non ha subito alcuna modifica strutturale e ancora oggi intrattiene gli asmarini con saltuarie proiezioni di film e incontri sportivi. Si visiteranno la Cattedrale Cattolica consacrata alla Beata Vergine del Rosario, in stile neogotico-lombardo, sulla quale svetta un’altissima torre campanaria che domina la città. Non meno interessante la chiesa copta Nda Mariam, che costruita nel 1938 è una curiosa combinazione di architettura italiana ed eritrea. Al Khulafa Al Rashiudin Mosque è la più grande moschea di Asmara ed una dei tre più importanti edifici religiosi della città. Tra le attrattive della capitale spicca l’animato mercato cittadino, che si tiene tutte la mattina, escluso la domenica. Il suo bazar sembra un gigantesco laboratorio a cielo aperto dove si ricicla tutto e non si butta via niente, pieno di donne di vari gruppi etnici. Tipico è anche il Medeber, l’antico Caravanserraglio, oggi trasformato in un vivace mercato del riciclo, dove vecchie lamiere e anticaglie arrugginite prendono nuova vita. Interessanti infine sono il Museo Nazionale, il cui scopo è la promozione della storia eritrea sia a livello nazionale che internazionale, e l’edificio Fiat Tagliero, stazione di servizio in stile futurista completata nel 1938 e progettata dall’ingegnere italiano Giuseppe Pettazzi, come inno architettonico alla fabbrica del Lingotto della Fiat a Torino. Un po’ di tempo libero per lo shopping finale e l’ultima cena eritrea, precederanno un breve riposo in albergo, prima del volo di rientro per l’Italia.


12° GIORNO: Mercoledì 6 Maggio 2020, VOLO PER L’ITALIA

Trasferimento in nottata verso l’aeroporto, per il rientro in Italia con il volo di linea. Arrivo nei principali aeroporti italiani.

                                                                                                                                     Fine dei Servizi di Viaggi Tribali – Eritrea & Isole Dahlak


Quota di partecipazione in camera doppia:

€ 3.445.00 a persona

Su base 10 partecipanti


_ROB3307


Le sistemazioni in corso di viaggio:

  • Asmara: Hotel Amba Soira o similare
  • Keren: Albergo Sarina o similare
  • Massawa: Grand Dahlak o similare
  • Adi Keyh: Albergo Centrale o similare
  • Isole Dahlak : camping (tende)

NB = L’itinerario si svolge in un paese non ancora organizzato per ricevere il turismo, che fuori dalla capitale offre strutture ricettive semplici con standard al di sotto della tipologia occidentale; le camere degli alberghi fuori dalla capitale e le principali città hanno scarsa manutenzione. In nessuna delle isole Dahlak sono presenti strutture fisse, pertanto avere il privilegio di apprezzare questa natura incontaminata richiederà un buono spirito di adattamento, con notti in tenda (igloo o grandi tende con brandine), assenza di servizi igienici, acqua dolce per la doccia razionata, pertanto è doveroso informare di essere preparati ad un buon spirito di adattamento. Pranzi e cene al campo preparati dal nostro cuoco, pernottamento in tenda doppia sotto milioni di stelle.


Voli indicativi Ethiopian Airlines da Milano Malpensa (o Roma Fiumicino)

  • ET 703 T 25APR 6 MXPADD 2115 0640+1
  • ET 312 T 26APR 7 ADDASM 0930 1055
  • ET 315 T 05MAY 2 ASMADD 1810 1935
  • ET 734 T 05MAY 2 ADDMXP 2345 0545+1

Avvicinamenti su richiesta


CONDIZIONI & SUPPLEMENTI:

✤ Quota d’iscrizione: € 100 COMPRESA
✤ Tasse aeroportuali indicativamente 338,91 al 26.08.2019 confermabili solo all’ atto della prenotazione ESCLUSE
✤ Assicurazione medico bagaglio (con massimali fino a € 10.000) COMPRESA
✤ Supplemento assicurazione integrativa spese mediche € 50 (con massimali fino a € 50.000) ESCLUSA
✤ Assicurazione annullamento da € 178 ESCLUSA
✤ Supplemento camera singola € 250 ESCLUSA
✤ Durata 12 giorni, 10 notti (di cui 3 in Camping/Tenda)


LA QUOTA COMPRENDE:

  • Volo di linea internazionale in classe economica.
  • Sistemazione in camere doppie in hotel e in Camping/tenda.
  • Mezza pensione.
  • Pensione completa durante la crociera alle Isole Dahlak.
  • Trasporto: Coaster Bus, mini bus Toyota, fuoristrada 4×4 in ottime condizioni. I bagagli sono quasi sempre caricati sopra il mezzo di trasporto. Imbarcazioni locali a motore per visite sulle isole.
  • Visite come da itinerario con ingressi compresi.
  • Escursioni in barca.
  • Servizi di guida locale in italiano.
  • Accompagnatore dall’Italia da 10 partecipanti.
  • Assicurazione medico/bagaglio base come indicato nel programma (massimali € 10.000).
  • Quota d’iscrizione € 100 inclusa.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Tasse aeroportuali, definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti ed eventuali adeguamenti carburante.
  • Visto d’ingresso turistico € 50 e pratiche agenzia visti.
  • Assicurazione spese mediche integrative.
  • Assicurazione annullamento.
  • Supplemento Camera/Tenda singola (su richiesta abbinamento / da confermare).
  • L’uso della fotocamera o videocamera nelle chiese, musei, nella ripresa di persone, abitazioni, cerimonie tradizionali.
  • Bibite, analcoliche/alcoliche e pasti non menzionati da programma.
  • Mance, extra personali, mance per foto-video, servizio lavanderia.
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
Programma Leggi tutto
Prenota il viaggio

ERITREA & ISOLE DAHLAK

Stampa

VIAGGIO IN ERITREA & ISOLE DAHLAK

DAL 25 APRILE AL 06 MAGGIO 2020

Durata
12 giorni, 10 notti
Quota per persona
3.445,00 
Prossime partenze
Dal 25 Aprile al 06 Maggio 2020
Data di partenza