COREA DEL NORD

VIAGGIO ESPERIENZIALE NEL PAESE INACCESSIBILE


DAL 3 ALL’ 11 LUGLIO 2020


tour-corea-Piazza-Kim-Il-sung

 


  • IN 9 GIORNI/7 NOTTI
  • IMPEGNO FACILE
  • DURATA 9 GIORNI
  • VIAGGIO CULTURALE, ESPERIENZIALE, LIFESTYLE, PHOTO EXPERT
  • GUIDA LOCALE IN LINGUA ITALIANA

PROGRAMMA: VIAGGIO COREA DEL NORD – IL PAESE INACCESSIBILE

B= BREAKFAST – COLAZIONE
L= LUNCH – PRANZO
D= DINNER – CENA


NOTA – Questa esperienza rappresenta una vacanza che forse ci metterà alla prova, ma che ci lascerà un ricordo indelebile per molti anni! Il viaggio è attentamente regolamentato, gli itinerari proposti sono stabiliti dal governo, che si riserva il diritto di modificarli anche in loco, e di concedere o meno il visto. All’arrivo in Corea si sarà accompagnati per tutto il viaggio da 1 o 2 guide parlanti inglese, che giornalmente comunicano il programma delle visite, e una guida parlante italiano. Le visite possono essere variate dall’organizzazione nel corso della giornata per motivi logistici e tecnico-operativi o per ragioni di sicurezza e solo la guida locale può assumersi la responsabilità del loro regolare svolgimento.


GIORNO 1°: VENERDì 3 LUGLIO 2020 : ITALIA –  FRANCOFORTE – PECHINO   AEREO

Ritrovo all’aeroporto delle rispettive città di partenza. Disbrigo della formalità di imbarco e partenza con volo di linea  per Francoforte. Dopo breve transito seguirà il reimbarco con nuovo aeromobile per Pechino con pernottamento e pasti a bordo.


GIORNO 2°:  SABATO 4 LUGLIO 2020 : PECHINO – PYONGYANG – AEREO, MINIVAN (D)

Espletate le formalità di transito cinese e ritirati i bagagli, si uscirà dal Terminal per raggiungere i banchi del check-in prima del volo Air Koryo JS152 in partenza dall’aeroporto di Pechino alle 13:00 ed in arrivo a Pyongyang alle 16:00. Dopo disbrigo delle formalità d’ingresso in Corea del Nord e l’accoglienza da parte delle guide locali, seguirà una breve visita guidata della città di Pyongyang, comprendente una sosta a Kim Il Sung Square, intitolata al leader e padre della patria Kim Il-Sung. La piazza centrale venne costruita nel 1954 secondo un piano di ricostruzione della capitale distrutta dalla guerra coreana. Dopo la cena in un ristorante coreano locale in Ryomyong Street, seguirà una passeggiata notturna lungo Ryomyong Street, di recente costruzione nel 2017 e conosciuta come la “Green Street” di Pyongyang. Quest’area intrattiene spesso professori e studenti della vicina Kim Il Sung University. Check in e pernottamento presso lo Yanggakdo Hotel.


GIORNO 3°:  DOMENICA 5 LUGLIO 2020 : PYONGYANG CITY TOUR 1 – MINIVAN   (B,L,D)

Pyongyang letteralmente significa“terra pianeggiante” ed è la capitale della Corea del Nord ed è una città dai forti contrasti. Centro culturale e commerciale del paese, è anche la città più industriale dell’intera Corea. L’anno di fondazione della città coreana è il 2334 a.C. e venne battezzata con il nome di Wanggŏmsŏng; durante la Dinastia Gojoseon la città iniziò ad acuire la sua importanza. Dopo il 1945 la città di Pyongyang, divenuta capoluogo provinciale nel 1856, cominciò ad assumere tratti sempre più emblematici. Nel 1948 Pyongyang diventò la capitale provvisoria della Repubblica Democratica Popolare di Corea; durante lo svolgimento della Guerra di Corea la città venne drasticamente danneggiata ma grazie agli ausili sovietici una volta terminata la guerra venne ricostruita. A livello architettonico ed organizzativo, la città si presenta caratterizzata da immensi viali, strade ampie, monumenti grandiosi ed imponenti, numerosi edifici monoblocco ed è interamente attraversata dal fiume Taedong. Nel city tour che segue si visiterà il faraonico Palazzo del Sole di Kumsusan, al cui suo interno sono custodite le salme di Kim II-Sung, il Grande Leader Eterno della Corea del Nord, e del figlio, il generale Kim-Jong li. Il Palazzo del Sole di Kumsusan prese forma e vita nel 1976 come residenza del Grande Leader e solo dopo la sua morte nel 1994, il Palazzo venne trasformato in un Mausoleo. Il Cimitero dei Martiri Rivoluzionari, dedicato ai caduti nordcoreani della Guerra di Corea, è un luogo di riposo del più grande combattente rivoluzionario anti-giapponese, ogni tomba presenta un busto di bronzo dell’eroe adagiato all’interno. Dopo il pranzo al ristorante Pottongan, proseguirà la visita. La biblioteca “Grand Peoples Study House” è stata costruita nel tradizionale stile coreano nell’aprile 1982 per un periodo di 21 mesi per celebrare il settantesimo compleanno del leader Kim Il-Sung. E’ stata aperta come “centro per il progetto di intellettualizzazione dell’intera società e santuario di apprendimento per l’intero popolo. Essa è la più grande biblioteca pubblica della RPDC con possibilità di vedere e persino prendere parte a una lezione di inglese. La Foreign Language Bookshop è una libreria di lingue straniere, con un’ampia selezione di libri con aneddoti dei leader (anche libri di cucina della Corea del Nord) in inglese e altre lingue europee, nonché di souvenir. All’interno del Korean War Museum, rinnovato nel 2014 e aggiornato in modo significativo, alcune sue mostre includono un diorama a 360 gradi della Battaglia di Taejon durante la guerra di Corea, insieme a materiale militare nordcoreano utilizzato in quel conflitto, carri armati, e attrezzature americane catturate. Desta particolare interesse la USS Pueblo, nave da sorveglianza elettronica statunitense,  che fu intercettata e bloccata nel 1968 durante una delle sue ricognizioni da un cacciasommergibili nordcoreano, diventando l’unica nave navale americana ancora oggi tenuta prigioniera da un’altra nazione. Nel 2009 venne aperta al pubblico diventando in breve tempo una delle maggiori attrazioni turistiche della città. Un breve relax  presso il Mansugyo Beer Bar, un bar molto frequentato e animato a Pyongyang (con birre economiche con oltre sette diverse specialità locali alla spina; disponibile anche caffè e bibite), precederà la cena presso il National Restaurant con performance a base di canti e balli, accompagnati da strumenti tradizionali. Pernottamento presso il Yanggakdo Hotel.


GIORNO 4°: LUNEDì 6 LUGLIO 2020 : PYONGYANG CITY TOUR 2 – KAESONG – MINIVAN  (B,L,D)

Si Prosegue il Pyongyang city tour. Dopo aver attraversato il Mansudae Fountain Park, area ricreativa circostante la collina Moranbong, e ammirato le immagini a mosaico del presidente Kim Il Sung e del leader Kim Jong Il, si visiterà il Mansudae Grand Monument, complesso di 229 monumenti sul colle Mansu, atto a commemorare la lotta rivoluzionaria della popolazione nordcoreana e i leader del paese. La parte più celebre del monumento consiste nelle due statue di bronzo di Kim Il-Sung e Kim Jong-il, alte 20 metri. È uno dei luoghi più sacri della RPDC, pertanto ci si aspetta che i visitatori mostrino rispetto (opzionale : si può fare omaggio con un mazzo di fiori per 5 € ). Il sistema della famosa metropolitana di Pyongyang è il più profondo al mondo (110 metri sotto il livello del suolo). Gli interni delle sue stazioni sono spesso opulenti, con colonne di marmo, lampadari e dipinti di Kim Jong-il; fare un giro percorrendo le 5 principali fermate può rivelarsi una delle esperienze più significative, anche per lo spaccato di vista quotidiana che vi si può osservare, fino ad uscire in superficie presso l’Arco del Trionfo. Esso è il più grande Arco della Vittoria al mondo, ispirato all’arco di trionfo di Parigi  e costruito per celebrare il ritorno trionfale di Kim Il-Sung dopo la guerra anti-giapponese. Pranzo presso il Food Court dei grandi magazzini Kwangbok, unendoci alla gente del posto nella zona di pausa pranzo più famosa di East Pyongyang. Questo è l’unico posto a Pyongyang dove potremo scambiare la nostra valuta estera con la valuta locale e scegliere tra una vasta gamma di cibi a buffet. Dopo pranzo si raggiungerà Kaesong (3 ore), l’unica città della Corea del Nord ad aver evitato i bombardamenti durante la guerra di Corea e nota come il più importante mercato del ginseng coreano, famoso in tutto il mondo. Fatto un breve giro nella sua piazza principale, raggiungeremo il Kaesong Folk Customs Hotel con cena e pernottamento.


GIORNO 5°: MARTEDì 7 LUGLIO 2020 : KAESONG – DMZ (38° PARALLELO) – KAESONG – SARIWON – PYONGYANG – MINIVAN   (B,L,D)

A pochi km a sud da Kaesong, dopo una sveglia presto per evitare le code all’ingresso, si raggiungerà il confine presso DMZ, la zona demilitarizzata coreana. Dopo la guerra di Corea, la Corea del Sud e la Corea del Nord hanno stabilito un confine lungo il 38 ° Parallelo Nord  che ha diviso la penisola coreana all’incirca a metà. La zona demilitarizzata (DMZ), che si estende per 2 km su entrambi i lati di questo confine conteso, è una delle ultime reliquie della guerra fredda, attirando molto interesse da parte dei viaggiatori che visitano la Corea. La DMZ è lunga 250 chilometri e larga circa 4 chilometri ed al suo interno vi è un punto di incontro tra le due nazioni ovvero l’Area di sicurezza congiunta (ASC). Qui si può sentire la palpabile tensione tra queste due nazioni, in uno dei luoghi più tesi della terra, e il loro dialogo continuo verso la pace, assistendo ad una pagina di storia contemporanea. Si può fare una visita guidata con la spiegazione di un ufficiale del KPA (Korean People’s Army), scattando tranquillamente fotografie e persino con un soldato. Rientrando a Kaesong sarà interessante visitare il Koryo Museum, antica scuola confuciana dedicata alla dinastia Koryo medievale (918-1392 d.C.), di cui ospita reliquie e oggetti esposti tematicamente per dare una panoramica della storia, vita e tempi dell’antica dinastia Koryo. Il sito sotto tutela del “Korea UNESCO World Heritage” fu la prima università della Core, ma oggi è soprattutto un luogo dove la politica non pervade l’ambiente come altrove. Esso ospita anche il miglior negozio di poster, francobolli e propaganda della RPDC. Pausa pranzo presso il ristorante Thongil di Kaesong, dove si può provare la tradizionale cucina coreana Pansangi, una serie di piatti serviti in scodelle di bronzo (Supplementi opzionali: Zuppa di cane 5 €, Pollo intero ripieno di ginseng 30 € – divisibile tra diverse persone). Nei suoi pressi si transiterà presso il Mausoleo del re Kong Min (tombe reali gemelle della dinastia Koryo del XIV secolo), l’unica tomba originale del genere ancora in piedi nella RPDC. Si proseguirà per la città di Sariwon (capitale della provincia di North Hwanghae), che essendo stata quasi interamente rasa al suolo dagli USA durante il conflitto di Corea, è stata parzialmente ricostruita con l’architettura tradizionale dei villaggi rurali. Si farà una passeggiata nel parco popolare locale, per vedere la città dalla pagoda sulla cima di una collina. Non mancherà di visitare il locale bar Makkoli per provare la tradizionale bevanda coreana di riso fermentato (5 rmb a ciotola). Risalendo lungo l’autostrada Thongil (tra Kaesong e Pyongyang), nota come “autostrada della riunificazione”, ci sarà l’opportunità di fotografare il monumento dedicato alle “Three Charters of National Reunification” o Arco della Riunificazione, un arco di pietra raffigurante  due donne coreane che abbracciano la penisola coreana. Rientrando a Pyongyang, attraversando il fiume Taedong si trova la Juche Tower, che eredita il nome di battesimo dalla forte ideologia del Juche, creata e sviluppata da Kim II-Sung e che abbraccia autosufficienza, autarchia, patriottismo, Marxismo-Leninismo e tradizionalismo coreano. La torre si trova a 170 metri, sulla riva sinistra del fiume, e vale la pena salire con l’ascensore (€ 5 facoltativi) in cima, da cui si può osservare una splendida vista sulla capitale. Uno stop presso la birreria Mansugyo Beer Bar è  invece un ottimo modo per socializzare con i locali che vengono qui a frotte dopo il lavoro, prima di andare a cena presso il Duck Barbecue Restaurant. Pernottamento presso lo Yanggakdo Hotel.


GIORNO 6°: MERCOLEDì 8 LUGLIO 2020 : PYONGYANG – NAMP’O – CHONGSAN – PYONGYANG  – MINIVAN   (B,L,D)

Ci si dirigerà per 50 km a sud-ovest della capitale Pyongyang (2 ore) a Namp’o, città portuale che s’affaccia sulla baia di Corea, alla foce del fiume Taedong. Di fatto è il porto commerciale di Pyongyang, il più grande della Corea del Nord, e la seconda città del paese per numero di abitanti. Si raggiungerà la West Sea Barrage, imponente diga lunga ben 8 km che si staglia maestosa in mezzo al Mar Giallo, esempio stupefacente di costruzione socialista. Fu costruita per evitare che l’acqua salata del Mare occidentale rendesse inutili parti del fiume Taedonggang e dei terreni agricoli circostanti (praticamente sotto il livello del mare come in Olanda), oltre a domare il mare. Pranzo in un ristorante locale a Namp’o . Si proseguirà con la visita di “Tae’an Friendship Glass Factory”, una fabbrica di vetro molto retrò gestita in collaborazione con i cinesi, che produce la maggior parte del vetro utilizzato nella RPDC. E’ molto interessante visitarla per conoscere l’intero processo produttivo, in cui durante le sue varie fasi il vetro imperfetto viene distrutto, cadendo in basso. Nell’area urbana è visitabile anche la“Kangso Mineral Water Bottling Factory”, sede dell’acqua gassata più famosa della RPDC, dove si possono seguire le sue varie fasi di imbottigliamento con assaggi finali. Lungo la strada del ritorno  è solito fermarsi presso “Chongsan Co-operative Farm”, una fattoria cooperativa. Qui si possono visitare ed incontrare famiglie di agricoltori locali e parlare con la popolazione locale dell’agricoltura coreana, visitando un asilo nido, una scuola, un ospedale e altre strutture oltre che le case degli agricoltori. La fattoria Chongsan, che produce colture, frutta e verdura, riso, mais e fagioli, è associata ai risultati rivoluzionari del presidente Kim Il Sung, che ha creato lo spirito Chongsan-ri e il metodo Chongsan-ri, l’incarnazione dell’idea di Juche. Si rientrerà infine a Pyongyang con cena e pernottamento presso lo Yanggakdo Hotel.


GIORNO 7°: GIOVEDì 9 LUGLIO 2020 : PYONGYANG – MT. MYOHYANG – MINIVAN  (B,L,D)

Dopo una passeggiata mattutina lungo il fiume Taedonggang, che divide Pyongyang nei distretti ovest e est, si visiteranno 2 interessanti studi. Il Mansudae Art Studio, il più grande e il più importante  centro artistico della Corea del Nord, fondato nel 1959, è un’opportunità per ogni visitatore di incontrare artisti locali dove vengono prodotti monumenti, ritratti, sculture per il paese. Occupa un’area di 120 mila metri quadrati (più o meno come 20 campi da calcio) e ci lavorano circa quattromila persone, tra cui un migliaio di artisti formati nelle migliori accademie d’arte del paese. Tutto il ricco materiale iconografico di propaganda del regime – dipinti, le celebri statue alte 20 metri, manifesti, monumenti – proviene da lì. Gli artisti del Mansudae sono gli unici incaricati di raffigurare i membri della dinastia Kim e i loro familiari. Il Film Studio, noto a livello internazionale come Studio SEK, è uno studio d’animazione. La società produce cortometraggi e serie animate destinati al pubblico interno, ed inoltre spesso realizza, dietro subappalti, l’animazione di diversi prodotti televisivi e cinematografici soprattutto europei. Qui sono stati prodotti oltre un migliaio di film nordcoreani con fondali di luoghi falsi come Seoul, Cina, Giappone e persino l’Europa. Si avrà anche la possibilità di travestirsi con costumi di scena e reinventare una scena della dinastia Koryo. Dopo il pranzo al Moran Hill Chicken restaurant, seguirà la partenza per il Mt. Myohyang (2 ore e mezza a nord di Pyongyang). Prende il nome dalle forme mistiche e dai profumi che si trovano nella zona. È un sito sacro poiché, secondo la leggenda, era la casa del re Tangun, antenato del popolo coreano. A Mt. Myohyang si visiterà il sorprendente complesso museale “International Friendship Exhibition”, che espone in 2 grandi edifici una collezione di oggetti regalati ai leader Kim Il-Sung e Kim Jong-Un da vari dignitari stranieri, secondo il ben stabilito protocollo presente nella cultura coreana. Cena e pernottamento presso l’Hyangsan Hotel, hotel deluxe a 5 stelle situato tra le catene montuose di Mt. Myohyang.

GIORNO 8°: VENERDì 10 LUGLIO 2020 : MT. MYOHYANG – RYONGUMN CAVERN – PYONGYANG – MINIVAN   (B,L,D)

Prima di lasciare Mt. Myohyang si visiterà il  complesso del Pohyon Temple, il tempio buddhista più importante  e più grande della Corea del Nord occidentale. Esso risale al 1044, con numerosi restauri nel corso dei secoli. Presenta diverse piccole pagode e una grande sala che ospita immagini di Buddha, oltre a un museo che ospita una collezione di blocchi di legno delle scritture buddiste, la Tripitaka Koreana. Rientrando a Pyongyang, lungo la strada ci si fermerà alla Ryongmun Big Cavern, uno dei complessi di grotte più famosi della RPDC, lungo 6 km e famoso per le sue formazioni di stalattiti e stalagmiti. Le attrazioni includono anche la piscina della lotta popolare antimperialista, la caverna Juche e la cima della montagna del grande leader. Pranzo al ristorante New Hope. Raggiunta la capitale, si visiteranno il Party Foundation Monument, alto 50 metri che rappresenta i simboli del Partito (ovvero la falce, il martello e il pennello), e il rinnovato Pyongyang Metro Museum. Esso descrive dettagliatamente i ruoli dei Grandi e Cari Leader nella costruzione della metropolitana di Pyongyang, sebbene le informazioni tecniche al di là di questo siano quasi inesistenti. L’ingresso al “Meari Shooting Range”, poligono di tiro recentemente rinnovato, dove sono concentrate tutte le strutture sportive di Pyongyang, rende la serata insolita. Al costo di 0,50 USD o € 1 per proiettile, con un fucile o una pistola da 2,2 mm, un ex tiratore olimpico potrebbe mostrare come sparare. Presso la birreria “Rakwon Beer Bar” si potrà infine concludere il tour con un drink con la guida locale e ringraziarla. Dopo la cena presso il Liberation Restaurant, l’ultima serata  in Corea del Nord potrà concludersi allegramente presso il Kaeson Funfai, noto parco divertimenti che può offrire la grande opportunità di vedere la gente del posto passeggiare e godersi una serata libera. Il luna park è di sera e apre dalle 19:00 alle 23:00 (Ingresso 2 € – Corse da 3 a 5 € in più a seconda di quanto siano fantastici). Pernottamento presso lo Yanggakdo Hotel.

GIORNO 9°: SABATO 11 LUGLIO 2020 :  PYONGYANG – PECHINO – FRANCOFORTE – ITALIA  – AEREO

Raggiunto presto l’aeroporto ed espletate le formalità doganali in uscita dalla Corea del Nord, seguirà l’imbarco per Pechino sul volo Air Koryo JS151 alle 08:50 con arrivo all’aeroporto cinese alle 09:50 ora locale. Disbrigo della formalità di transito cinese e ritirati i bagagli, si uscirà dal Terminal per raggiungere i banchi del check-in prima del volo internazionale per l’Italia, via Francoforte con pasti a bordo. Arrivo in serata presso l’aeroporto di destinazione.


      Fine del viaggio e dei servizi COREA DEL NORD


NB: I Grandi Giochi di Massa o ARIRANG sono uno spettacolo di Prestazione Artistica che si tengono annualmente e periodicamente presso lo stadio Rungrado di Pyongyang. Alla stesura del suddetto programma non si hanno conferme dell’organizzazione di Arirang durante le date programmate del Tour dal 3 al 11 luglio 2020. Tuttavia, se ne venisse data comunicazione o conferma, verrà consentita la partecipazione (Costo supplementare del biglietto d’ingresso a decorrere da € 100/pax).  I Giochi di Massa radunano nello stadio folle oceaniche (circa 100.000 persone); nel corso delle varie esibizioni, danzatori, ginnasti e spettatori sugli spalti si esibiscono in esercizi di sincronia con cartoncini colorati e altri oggetti. I Giochi sono tesi ad esaltare il Partito del Lavoro di Corea, le forze armate nazionali e i leader Kim Il-sung, Kim Jong-il e Kim Jong-un. Le varie coreografie presentano un’iconografia complessa ed allegorica.


Quota di partecipazione in camera doppia:

€ 2790.00 a persona

Con guida locale in lingua italiana


  18_MANSUDAE


Le sistemazioni in corso di viaggio

  • PYONGYANG : Yanggakdo Hotel – (5 notti)
  • KAESONG : Kaesong Folk Customs Hotel – (1 notte)
  • MT. MYOGHYANG : Hyangsan Hotel – (1 notte)

VOLI INDICATIVI/COMPAGNIA AEREA LUFTHANSA+AIR CHINA                                 

Voli da Roma FCO, Bologna e Venezia

Roma FCO

  • LH 231  03JUL  FCOFRA   1010 1210
  • CA 966  03JUL  FRAPEK   1355 0515+1
  • CA 931  11JUL  PEKFRA   1400 1815
  • LH 242  11JUL  FRAFCO   2155 2345

Bologna                                                                               ·

  • LH 283  03JUL  BLQFRA   1050 1220   ·
  • CA 966  03JUL  FRAPEK   1355 0515+1 ·
  • CA 931  11JUL  PEKFRA   1400 1815   ·
  • LH 290  11JUL  FRABLQ   2155 2315

Venezia

  • LH 325  03JUL  VCEFRA   1045 1210
  • CA 966  03JUL  FRAPEK   1355 0515+1
  • CA 931  11JUL  PEKFRA   1400 1815
  • LH 332  11JUL  FRAVCE   2110 2230

AIR KORYO                                                                                                                                       

  • 04 LUGLIO JS152  Pechino 1300 – Pyongyang 1600                                                                                                                   
  • 11 LUGLIO JS151  Pyongyang 0850 – Pechino  0950

✤ Quota d’iscrizione: € 100 COMPRESA
✤ Tasse aeroportuali indicativamente € 395.06 confermabili solo all’atto della prenotazione ESCLUSE
✤ Assicurazione medico bagaglio (con massimali fino a € 10.000) COMPRESA
✤ Supplemento assicurazione integrativa spese mediche € 50 (con massimali fino a € 50.000) ESCLUSA
✤ Assicurazione annullamento € 150 ESCLUSA
✤ Supplemento camera singola € 310 ESCLUSA
✤ Durata 9 giorni, 7 notti


LA QUOTA COMPRENDE:

  • Voli di linea internazionale in classe economica
  • Visto transito cinese gratuito (per transiti inferiori a 72 ore, con proseguimento aereo e stampa biglietto)
  • Sistemazione in camere doppie (solo twin beds) in Hotel
  • Possibilità di condivisione camera Hotel in sistemazione doppia con compagna/o a richiesta
  • Pensione completa in Corea del Nord (compresi alcuni drinks, se non specificato nell’itinerario diversamente)
  • Tutti i trasferimenti in Minivan o Bus con A/C e autista (a secondo il numero dei pax)
  • Visite come da itinerario con ingressi compresi
  • Guida locale ( 1 o 2) + 1 guida/traduttore in lingua italiana
  • Accompagnatore dall’Italia da 10 partecipanti
  • Assicurazione medico/bagaglio base come indicato nel programma (massimali € 10.000).
  • Quota d’iscrizione € 100 inclusa.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Tasse aeroportuali, definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti ed eventuali adeguamenti
  • Visto Corea del Nord con assistenza dell’agenzia corrispondente indicativamente € 60 (soggetta a riconferma quota)
  • Assicurazione spese mediche integrative
  • Assicurazione annullamento
  • Camera singola
  • Bevande extra, soft drinks (aranciata, coca cola)
  • Birre, spina, caffè o altre bevande (presso Mansugyo Beer Bar e Rakwon Beer Bar) e tradizionale bevanda coreana di riso fermentato (5 rmb a ciotola) presso Bar Makkoli a Sariwon.
  • Menù speciale extra (Supplementi opzionali: Zuppa di cane 5 €, Pollo intero ripieno di ginseng 30 € – divisibile tra diverse persone) presso Ristorante Thongil a Kaesong
  • Ascensore per la Juche Tower € 5
  • Omaggio floreale presso Mansudae Grand Monument € 5
  • Meari Shooting Range”, poligono: sparare con un fucile/pistola, al costo di 0,50 USD o € 1 per proiettile
  • Eventuale biglietto ingresso Arirang/Mass Games a decorrere da € 100/pax (alla fase attuale di stesura programma non confermabile, perché dipendente da effettiva sua programmazione durante le date dell’itinerario)
  • Kaeson Funfai parco divertimenti di Pyongyang (Luna Park : Ingresso 2 € – Corse da 3 a 5 € )
  • Mance, extra personali, mance per foto-video, servizio lavanderia
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende” 
Programma Leggi tutto
Prenota il viaggio

COREA DEL NORD

Stampa

COREA DEL NORD

CON VIAGGIATORE ESPERTO DA 10 PARTECIPANTI

Durata
9 giorni, 7 notti
Quota per persona
2.790,00 
Prossime partenze
Dal 3 all'11 Luglio 2020
Data di partenza