CANADA FOLIAGE

LA MAGIA DEI COLORI AUTUNNALI


E CON ESTENSIONE NELL’INCONTAMINATO QUEBEC


DAL 25 SETTEMBRE AL 10 OTTOBRE 2021


COPERTINA FOLIAGE Parc National du Mont-Tremblant (1)


IMPEGNO MEDIO/FACILE
DURATA 16 GIORNI
VIAGGIO NATURALISTICO, CULTURALE, WILDLIFE, ETNOLOGICO

WHALE WHATCHING SAFARI, PHOTO EXPERT
GUIDA LOCALE IN LINGUA INGLESE


Il Foliage è un fenomeno naturale che inizia alla fine di settembre. In questo periodo infatti, per via di una serie di fattori climatici, le foglie di alcune specie di piante perdono il bel verde dato dalla clorofilla e cominciano a cambiare colore, prima di cadere definitivamente con l’inizio dell’inverno.


ITINERARIO SINTETICO

  1. Italia – Volo Internazionale
  2. Calgary – Cave and Basin Site – Sulphur Gondola – Banff (B,D)
  3. Banff NP – Yoho NP (B,D)
  4. Banff – Icefields Parkway – Ice Explorer – Jasper (B,D)
  5. Jasper – Mount Robson – Wells Grey Park – Clearwater (B,D)
  6. Clearwater – Fraser Valley – Whistler (B,D)
  7. Whistler – Sea-to-sky Highway – Shannon Falls – Horseshoe Bay – Nanaimo – Cathedral Cove – Tofino (B,D)
  8. Tofino – Pacific Rim NP – Whale Watching Tour – Long Beach – Tofino (B,D)
  9. Tofino – Chemainus – Duncan – Victoria (B,D)
  10. Victoria – Butchart Gardens – Ferry per Vancouver (B,D)
  11. Vancouver City Tour (B,D)
  12. Vancouver – volo per Montreal (B)
  13. Montreal – Mont Tremblant – Montreal (B)
  14. Montreal – Kingston – Thousand Islands – Montreal (B)
  15. Montreal City tour – volo internazionale per l’Italia (B)
  16. Arrivo Italia

PROGRAMMA di VIAGGIO: CANADA FOLIAGE

B= BREAKFAST – PRIMA COLAZIONE
L= LUNCH – PRANZO
D= DINNER – CENA


NOTA – Alcune variazioni nel programma potranno essere realizzate dalla organizzazione, se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo per ragioni tecnico operative e di sicurezza o per il clima o traffico stradale.


1° GIORNO: SABATO 25 SETTEMBRE  2021: ITALIA – CALGARY AEREO (D)

Ritrovo all’aeroporto delle rispettive città di partenza. Disbrigo della formalità di imbarco e partenza con volo di linea in classe economica per Calgary con pasti a bordo. Arrivo a Calgary in serata; dopo aver espletato le pratiche doganali in entrata, segue il trasferimento in albergo e la cena.


2° GIORNO: DOMENICA 26 SETTEMBRE 2021: CALGARY – CAVE AND BASIN HISTORIC SITE – SULPHUR GONDOLA – BANFF MINIBUS, CABINOVIA (B, D)

Calgary (circa 1.239.220 di abitanti), la città più grande della provincia canadese dell’Alberta, è celebre per l’ecoturismo e gli sport invernali, che nei dintorni hanno fatto nascere un gran numero di stazioni di villeggiatura. Calgary è anche nota per la sua specializzazione nell’industria petrolifera, su cui si regge l’economia cittadina, non a caso la più prospera del paese. Si inizia la giornata con un breve tour urbano. Uscendo dalla città alla volta di Banff, si percorre la Trans-Canada Highway subito suggestionati dalla prima visuale dell’imponente Front Range delle Canadian Rockies, che colma l’orizzonte e accompagna il percorso. Il paesaggio delle ondulate colline pedemontane delle Montagne Rocciose è in continua evoluzione e fornisce alcuni dei segni più chiari dell’ultima era glaciale e della loro creazione. All’arrivo a Banff, lontano dal trambusto del suo centro si raggiunge la grotta “Cave and Basin National Historic Site”, uno dei punti di riferimento più significativi per le aree protette del Canada, rappresentando il luogo di nascita dei parchi nazionali canadesi. Nel 1883, infatti tre ferrovieri si imbatterono nella grotta, un evento che diede origine al primo parco nazionale del Canada e alla fine al più grande sistema di aree protette del mondo. Questa zona con le sue acque termali è stata significativa per le popolazioni indigene per millenni. Con un tour si esplora l’impressionante architettura storica, le acque minerali gorgoglianti, la grotta sotterranea, i programmi interattivi del sito, prima di dirigersi in cabinovia sulla vetta della Sulphur Mountain. Dentro una panoramica Gondola chiusa in vetro, la salita e’ piacevole e man mano si sale, il paesaggio si apre davanti fino a sfociare nel panorama impareggiabile di Banff, della Bow Valley e di una vista a 360 gradi di sei catene montuose panoramiche da 2.281 mt. sul livello del mare. Ci si sente come in cima al mondo, quando ci si trova sull’ampio ponte di osservazione del livello principale, dove la passerella opzionale Sulphur Mountain Boardwalk (una passerella interpretativa autoguidata di 1 km) conduce al sito storico nazionale della stazione Cosmic Ray e della Stazione Meteorologica di Sanson’s Peak. Se il tempo disponibile lo permette, si può fare un giro nell’area urbana di Banff. Cena e pernottamento in albergo a Banff.


3° GIORNO: LUNEDI’ 27 SETTEMBRE 2021: BANFF – BANFF NATIONAL PARK –  YOHO NATIONAL PARK –  MINIBUS (B, D)

Banff è una cittadina turistica e piacevole, sede dell’omonimo parco esteso su 6.641 km2. Un primo approccio al Banff National Park è il sentiero che conduce, attraverso il percorso boschivo e osservando alcuni bei punti panoramici lungo il fiume, alle Bow River Falls, costituite da alcune rapide e una piccola cascata.  Il Lake Louise, uno dei laghi più famosi e fotografati del Banff National Park, che con parte dei Parchi Canadesi delle Montagne Rocciose costituisce patrimonio mondiale dell’Unesco, è un sito turistico da non perdere. Si trova a breve distanza dall’omonimo villaggio, che prende il nome dalla principessa Louise Caroline Alberta. Con i suoi vibranti colori blu e turchese e il biancastro riflesso della neve delle cime circostante, Lake Louise è il lago di montagna canadese per eccellenza, che entusiasma molti visitatori. Nei suoi dintorni sono posizionate alcune delle più significative cime delle Montagne Rocciose Canadesi, come il Monte Niblock, il Monte Whyte e il Monte Temple. Ciò che offre opportunità uniche di escursioni nel parco è l’osservazione del fogliame autunnale “Foliage” grazie alle limitrofe foreste di larici (conifere di “Larix decidua”) con aghi che diventano di un giallo brillante prima di cadere con l’approssimarsi dell’inverno. Lake Louise è un classico luogo del Banff NP da non perdere; le piante che circondano questo lago blu da sogno diventano d’oro, rendendo l’intera scena una gioia per gli occhi! Lake Louise è una nota località sciistica, tanto da essere tradizionale tappa della Coppa del Mondo di sci alpino, generalmente per delle prove veloci disputate nei mesi di novembre e dicembre. Con 1.313 Km2 lo Yoho National Park è il più piccolo dei quattro parchi nazionali contigui. E’ così chiamato per l’espressione di stupore e meraviglia che suscita, il nome infatti Yoho deriva da una parola autoctona che significa “stupore che si crea nel vederlo”. Un luogo dal grande fascino al suo interno è Emerald Lake, il più grande dei suoi 61 laghi. Il lago è circondato dalla catena montuosa “President Range” e dal Mount Wapta, che si specchiano nelle sue acque creando uno scenario stupendo. Il nome del lago deriva dal colore verde smeraldo dato dalle polveri sottili dei sedimenti glaciali presenti sul fondale, dette anche “farina di roccia”. I depositi fossili delle montagne sopra il Lago Emerald hanno fornito testimonianze archeologiche importanti relative all’evoluzione della vita sulla Terra. Le cascate Takakkaw il cui nome significa “è magnifico” nella lingua indigena Cree, sono con 385 mt di altezza al secondo posto fra le più alte del Canada, inferiori in altezza solo alla cascata Della (alte 444 mt) nel Parco provinciale di Strathcona sull’isola del North Vancouver. Tempo e condizioni meteorologiche permettendo si tenta di visitare entrambe le Takakkaw Falls.  Alimentate dal ghiacciaio Daly, che fa parte della distesa di ghiaccio Waputik, sono un’ideale meta turistica per tutti gli appassionati di paesaggi naturalistici. Sono possibili passeggiate intorno al Lake Louse e per i più attivi hikers anche camminate fino a raggiungere il Lake Agnes. L’attrazione principale del Banff NP è certamente il Moraine Lake, 1884 mt di altitudine tra le Rocky Mountains, ma il suo raggiungimento è condizionato dalla accessibilità alla sua strada per chiusure stagionali. Questo lago si trova nella Valley of the Ten Peaks (Valle delle Dieci Vette) e la strada stretta e tortuosa che lo raggiunge regala belle vedute di queste cime lontane e imponenti. Il colore verde lattiginoso della sua acqua è dovuto alla presenza di minuscole particelle di roccia, che fluiscono nel lago a causa dell’erosione. Rientro a Banff con cena e pernottamento.


4° GIORNO: MARTEDI’ 28 SETTEMBRE 2021: BANFF – ICEFIELDS PARKWAY – ICE EXPLORER (COLUMBIA ICEFIELD/ATHABASCA GLACIER) – JASPER  MINIBUS, ICE EXPLORER (B, D)

Puntando verso nord sulla famosa Icefields Parkway, che si innesta da Lake Louise  a Jasper, si attraversa una delle più spettacolari e belle strade panoramiche non solo del Canada ma del mondo. L’Icefields Parkway (ossia la Highway 93) è un tratto di 142 miglia (circa 232 km) che attraversa il cuore di due parchi nazionali – quello di Jasper e quello di Banff – che sin dall’800 era nota ai cacciatori di pellicce con il nome di Wonder Trail. Questo susseguirsi ininterrotto di imponenti montagne, laghi color blu zaffiro, ghiacciai, ricche cascate, prati e foreste è tutto una meraviglia con l’improvvisa apparizione di un orso bruno, una marmotta, un lupo, un bisonte, un caribou o un cervo (o forse un alce) con i suoi enormi palchi lunghi fino a 1,99 cm, a dimostrazione ulteriore della scelta di un modo meraviglioso per osservare la tipica natura selvaggia fiancheggiata da catene montuose di drammatica bellezza. Il percorso è stato chiamato Strada dei Ghiacciai o come dicono più romanticamente i francesi “Promenade des Glaciers”. Una delle prime soste panoramiche è presso il Lake Peyto, alla convergenza di valli circondate da maestose montagne e ricche foreste. Il suo profilo a testa di lupo ed il colore blu, di un blu mai visto, regalano un altro panorama indimenticabile. Il lago è alimentato dal ghiacciaio Peyto, alla sinistra del punto di vista e questo dà al lago un magnifico colore blu nei mesi estivi a causa del contenuto di minerali. Nei pressi il panorama sulle sponde del Bow Lake, piccolo lago di origine glaciale, è impressionante; alcuni  colori sono verdi, alcuni sono di un blu brillante, altri turchese e talvolta (dopo una forte pioggia) alcuni sono marroni. I colori del lago possono persino cambiare con il tempo e ghiacciai e montagne rocciose che si riflettono si tingono dei colori del lago. Il lago è la fonte del fiume Bow e si trova lungo una parte del Great Continental Divide, che crea il confine tra le province di Alberta e British Columbia. Dal Discovery Center una delle più emozionanti esperienze è la fantastica escursione a bordo dell’Ice Explorer o “Snocoach”, un enorme veicolo/bus cingolato con pneumatici giganti (capace a trasportare fino a 56 passeggeri) e appositamente progettato per muoversi sul ghiacciaio, con cui si visita il Columbia Icefield. Il mezzo consente di camminare sul più grande campo di ghiaccio delle Montagne Rocciose e di osservare da vicino gli enormi ghiacciai. Il Columbia Icefield copre una sorprendente area di 325 km2 (più grande del Liechtenstein e delle Maldive) e le vette  che circondano questo bacino glaciale sono tra le più alte delle Rocky Mountains, superando ben 9 cime oltre i 3000 mt. L’acqua glaciale proveniente dall’Icefield, sciogliendosi scorre verso tre oceani: Pacifico, Artico e Atlantico attraverso la Baia di Hudson. L’avventura inizia con un tour sulla superficie del ghiacciaio Athabasca a bordo del tipico fuoristrada. Una guida esperta condividerà una vasta gamma di affascinanti informazioni sui ghiacciai, i campi di ghiaccio e il loro impatto sull’ambiente. Il tour include una passeggiata sbalorditiva lungo la passerella sul bordo della scogliera del Glacier Skywalk, osservabile dal pavimento in vetro, e la possibilità di riempire la propria bottiglia con acqua fresca del ghiacciaio. Riprendendo il percorso sulla Highway si sosta presso le spettacolari Sunwapta Falls, il cui termine è una parola in lingua Stoney che significa “acqua turbolenta”. Le cascate alimentate dal ghiacciaio Athabasca, spesso condividono i toni blu dei laghi vicini ed hanno uno splendido sfondo di montagne mentre scendono in una profonda gola calcarea. Si giunge in serata a Jasper, con cena e pernottamento.


5° GIORNO: MERCOLEDI’ 29 SETTEMBRE 2021: JASPER – MOUNT ROBSON – WELLS GREY PARK – CLEARWATER MINIBUS (B, D)

Lasciando Jasper e la provincia di Alberta si entra nella Columbia Britannica, la più occidentale delle province canadesi. Percorrendo l’Highway su percorsi tracciati da cacciatori e mercanti, si fa una sosta con vista panoramica su Mount Robson, la cima più alta delle Montagne Rocciose, spesso circondata dalle nuvole. La sua cima raggiunge i 3.954 mt. sul livello del mare. È presente un ghiacciaio sulla sua sommità, le cui acque scendendo dai versanti, a seconda, possono raggiungere due oceani. In quest’area non si può mancare di visitare Wells Grey Park, esteso circa 5400 km2 e che si pone al quarto posto in ordine di grandezza nella classifica dei parchi canadesi, quasi come il Banff NP. Wells Grey Park è anche soprannominato il ” Waterfall Park-Parco delle Cascate” grazie alla vasta storia vulcanica e glaciale della zona, che per la loro caratteristica attribuiscono alle cascate il nome di “laghi nati in culle di lava”. Difatti strati di lava dalle eruzioni vulcaniche, insieme all’effetto di intaglio dell’attività glaciale, hanno creato la Clearwater River Valley, e molti dei suoi affluenti hanno scolpito le montagne per scoprire bellissime e spettacolari cascate. Tra le sue 39 cascate, una delle principali è Spahats Falls, alta 75 mt. e che scorre su un letto di lava che è nato circa 600.000 anni fa. Lo Spahats Creek ha scavato il canyon fino alla sua posizione attuale dalla Clearwater River Valley che era già stata formata. Il torrente è stato in grado di farlo a causa dell’elevato volume di scioglimento glaciale carico di limo della precedente era glaciale che scorreva lungo il torrente. La più famosa è Helmcken Falls, la quarta cascata più alta del Canada, che si tuffa per 141 mt. oltre il bordo di uno di questi altopiani vulcanici. La sua scoperta è stata attribuita a Robert Henry Lee, che ha scoperto le cascate lavorando lungo il fiume Murtle come geometra per il governo della Columbia Britannica. Si diceva che il 24 luglio 1913 lasciò il suo campo remoto e camminò lungo il fiume Murtle quando si imbatté nelle cascate. In seguito scrisse al Premier del governo della Columbia Britannica, Sir Richard McBride, chiedendo che le cascate si chiamassero “McBride Falls”. Invece le cascate furono chiamate Helmcken Falls in onore di John Sebastian Helmcken, un medico che lavorava per la Hudson Bay Company, benchè il dottor Helmcken in realtà non le avesse mai viste! Si giunge in serata a Clearwater, con cena e pernottamento.


6° GIORNO: GIOVEDI’ 30 SETTEMBRE 2021: CLEARWATER – FRASER VALLEY – WHISTLER MINIBUS (B, D)

Giornata di trasferimento (circa 430 km) lungo la Fraser Valley, attraversando una terra di ranch e grandi mandrie, quel tratto noto come l’Arizona del Canada. Sono luoghi che videro svolgersi la leggendaria Corsa all’Oro, nella metà dell’Ottocento. La strada tortuosa attraversa un arido paesaggio che gradualmente lascia il posto a boschi rigogliosi su cui si stagliano catene montuose innevate. Si raggiunge infine Whistler, rinomata località turistica che nel 2010 ha ospitato alcune gare di sci alpino dei XXI Giochi Olimpici Invernali. La cittadina è anche rinomata per il particolare design della sua zona pedonale. Sistemazione in hotel e cena.


7° GIORNO: VENERDI’ 1 OTTOBRE 2021: WHISTLER – SEA-TO-SKY HIGHWAY – SHANNON FALLS – HORSESHOE BAY – NANAIMO – CATHEDRAL COVE – TOFINO  MINIBUS, FERRY (B, D)

Partenza lungo l’autostrada BC Hwy 99, chiamata “Sea-to-Sky Highway” per il percorso che dal livello mare si arrampica su per le Coast Mountains e attraverso boschi di conifere e paesaggi incastonati fra ghiacciai e delimitati da fiordi scoscesi. Dopo una breve sosta alle Shannon Falls, la terza cascata più alta della British Columbia, che geologicamente sono il risultato di un ghiacciaio in ritirata, che ha lasciato sia l’Howe Sound che una valle sospesa in alto sopra il profilo a forma di U della Valle Squamish. Si prosegue fino a Horseshoe Bay, dove si prende il traghetto per attraversare lo Stretto di Georgia fino all’isola di Vancouver (circa 100 minuti di traversata). All’arrivo a Vancouver Island (Nanaimo) si prosegue via terra per Tofino fino a raggiungere Cathedral Grove, un residuo raro e in via di estinzione di un antico ecosistema di abeti di Douglas. Osservare un insieme di alberi attraversando la foresta lungo un sentiero battuto in piano è davvero spettacolare. Non lontano dai giganteschi abeti di Douglas, nel cuore di Cathedral Grove, ci sono reperti archeologici non protetti. Questi “alberi culturalmente modificati” sono cedri rossi a cui è stata tolta la corteccia per scopi aborigeni e cerimoniali da parte di popolazioni indigene, che hanno utilizzato l’area per scopi rituali prima dell’arrivo dei coloni europei a metà del XIX secolo. Cena e sistemazione in hotel a Tofino.


8° GIORNO: SABATO 2 OTTOBRE 2021: TOFINO – PACIFIC RIM NATIONAL PARK – WHALE WATCHING TOUR – LONG BEACH – TOFINO MINIBUS (B, D)

Con meno di 2.000 abitanti, Tofino è situata nella costa ovest dell’Isola di Vancouver, affacciandosi sull’Oceano Pacifico. Spesso oggetto di fraintendimenti con la città di Vancouver, a cui ha dato l’origine al nome, l’Isola di Vancouver è un’enorme isola sul Pacifico, con oltre 32.000 km2, grande praticamente come Campania, Calabria e Molise messi insieme. Tofino si trova proprio ai margini del magnifico Pacific Rim National Park, un ecosistema unico nel suo genere che costituisce uno straordinario ambiente di diversità ecologiche e geografiche. Al suo interno esso presenta dense foreste pluviali, burroni scoscesi e spiagge battute dal vento da esplorare lungo una rete di sentieri. Le attrazioni principali di Tofino e del Pacific Rim N P sono infatti tutte legate alla natura: dalla pratica del surf, ai sentieri del parco nazionale, alle balene, agli orsi e al relax in acque termali. Durante l’autunno i colori delle foglie del suo parco sono un ulteriore motivo di visita per il particolare fenomeno del “foliage”. E’ previsto il Whale Watching Tour (osservazione di balene o Seafari) di circa 2,5 ore. Di solito le balene che si vedono a Tofino sono quelle grigie, ma a volte si possono ammirare anche le balene orca e le megattere. Inoltre, si possono osservare anche foche, leoni marini, delfini e aquile. Da giugno a ottobre nei mari di Bering e Chukchi, le balene trascorrono l’estate nutrendosi. Difatti per la gioia degli osservatori delle balene dell’isola di Vancouver, alcune balene grigie si fermano a mangiare a questa latitudine invece di proseguire verso nord con il resto della popolazione. A fine giornata si conclude con un’escursione a Long Beach, a metà strada (15 km) tra Tofino e Ucluelet, la più popolare e frequentata dai surfisti, di ogni genere di età, dove passeggiare alla ricerca di conchiglie e legni lavorati dal mare. Opzionalmente si possono svolgere attività sportive, a secondo il proprio gradimento, come tour in kayak. Cena e sistemazione in hotel a Tofino.


9° GIORNO: DOMENICA 3 OTTOBRE 2021: TOFINO – CHEMAINUS – DUNCAN – VICTORIA MINIBUS (B, D)                                                                                                                            Partenza da Tofino al mattino con ritorno verso la costa orientale dell’isola di Vancouver e più a sud alla volta di Victoria. Lungo la strada sosta a Chemainus per ammirare i grandi murales che formano una singolare galleria d’arte a cielo aperto, dedicata alla storia locale, e a Duncan, celebre perché vi sorgono ben 80 totem tipici della tradizione degli indiani Cowichan. La giornata si conclude a Victoria, capitale della British Columbia, soprannominata “City of Gardens” per le sue strade ornate di fiori. Quest’incantevole città ha un ricco passato marittimo e ha preservato con cura il proprio fascino coloniale, evidente nei numerosi monumenti del 19° secolo disseminati nel suo centro. James Douglas fondò Fort Victoria sul sito dell’attuale Victoria in previsione dell’esito del Trattato dell’Oregon nel 1846, estendendo il confine britannico del Nord America/Stati Uniti lungo il 49° parallelo dalle Montagne Rocciose allo Stretto di Georgia. Un breve tour urbano conduce presso l’area di Inner Harbour, dove sono gli edifici neobarocchi British Columbia Parliament Buildings, sede dell’assemblea legislativa del British Columbia, e il Fairmont Empress Hotel, dove concludere la giornata in modo elegante per un tradizionale “tè all’inglese”. Cena e sistemazione in hotel a Victoria.


10° GIORNO: LUNEDI’ 4 OTTOBRE 2021: VICTORIA – BUTCHART GARDENS – FERRY PER VANCOUVER MINIBUS, FERRY (B, D)

Prima di partire da Victoria, è prevista una visita alle bellissime composizioni floreali, famose nel mondo, dei suggestivi Butchart Gardens, ambientati all’interno di un’antica cava di pietra. Qui nel 1930 su volontà di Jennie, moglie del ricco industriale Robert Butchart, da qui il nome, e su progetto di Isaburo Kishida di Yokohama, sono stati impiegati architetti e giardinieri per creare uno stupefacente giardino, seguendo un vero ricupero ambientale con rispetto per la natura. Il microclima di questa parte del Canada (Beautiful British Columbia, come la chiamano) permette di coltivare migliaia di rose e fiori. I giardini sono molto curati e rispecchiano lo stile britannico anche se poi suddivisi anche per stili (giapponese, italiano, infossato). Perdersi lungo i tortuosi sentierini e ammirarne la magistrale sistemazione è un must. Ci si dirige poi al porto di Swartz Bay, ad appena una trentina di chilometri da Victoria, per salire sul traghetto che in un’ora e mezza circa attraversa lo Stretto di Georgia fino a raggiungere la British Columbia continentale. Durante la navigazione si possono ammirare le verdi silhouette delle Gulf Islands. Si sbarca infine all’imbarcadero di Tsawwassen, da dove si prosegue fino a Vancouver con cena e pernottamento in hotel. 


11° GIORNO: MARTEDI’ 5 OTTOBRE 2021: VANCOUVER CITY TOUR MINIBUS, FERRY (B, D)

Giornata dedicata al city tour di Vancouver, autentica metropoli multietnica affacciata sull’Oceano Pacifico. Il nome è in onore del capitano George Vancouver, esploratore britannico. La città, la cui popolazione è di 603.500 abitanti, mentre l’area urbana ne conta 2.135.000, è considerata tra le migliori al mondo per qualità della vita ed offre molti spunti, da quelli culturali a quelli naturalistici. Situata in una magnifica posizione fra il mare, le spiagge, il porto e le ripide Coast Mountains, Vancouver è considerata il gioiello della costa Pacifica nordamericana, con la sua atmosfera cosmopolita, le possibilità culturali, ricreative, di shopping e di cucina, in grado di soddisfare tutti i gusti. Nella tappa odierna si ha modo di apprezzare la seducente città di Vancouver, con diverse visite. Situato proprio al confine del centro di Vancouver e per lo più circondato dalle acque del Burrard Inlet e della English Bay, lo Stanley Park offre la vista delle foglie autunnali più spettacolari della città per osservare il fenomeno del “foliage” durante una passeggiata attraverso l’interno del suo enorme spazio verde. Foglie di viola intenso, rosso, bronzo e oro costeggiano lo Stanley Park Seawall, che i visitatori possono percorrere anche in bicicletta o sui rollerblad. Lo Stanley Park è il parco più antico della città; fu inaugurato nel 1888 da Frederick Stanley, XVI conte di Derby, allora governatore generale del Canada. Si stima che il parco abbia circa otto milioni di visitatori all’anno, ed è una delle maggiori attrazioni turistiche di Vancouver. Gran parte del parco è costituito da una foresta con un numero di alberi stimato intorno al mezzo milione di unità, alcuni dei quali raggiungono altezze di 70 mt. e hanno oltre un secolo d’età. Gastown è il quartiere più antico di Vancouver. Deve il suo nome a Jack “Gassy” Deighton, marinaio e capitano di battello a vapore, che si stabilì qui nel 1867 aprendo il primo saloon. La più famosa icona di Gastown è l’orologio a vapore collocato all’angolo fra Cambie Street e Water Street, progettato per coprire una grata di sfiatamento del sistema di riscaldamento della città. Interessante visitare il quartiere di Chinatown, la più grande area a maggioranza cinese del Canada, ubicata intorno a Pender Street e che rimane una delle più grandi Chinatown storiche del Nord America. La presenza di più immigrati di prima generazione da Hong Kong, ha meritato alla città l’appellativo di “Hongcouver”. Ideale per lo shopping è l’area di Granville Island, dove si trovano decine di negozi, boutique e ristoranti. Per concludere non si può mancare di raggiungere la principale attrazione turistica, il Capilano Suspension Bridge, ponte lungo 140 mt. sospeso sopra un canyon a 70 mt. dal suolo, con imponenti alberi sempreverdi e foresta pluviale ricoperta di cedri, che attraversa l’omonimo fiume. Cena e pernottamento a Vancouver in hotel.


12° GIORNO: MERCOLEDI’ 6 OTTOBRE 2021: VANCOUVER – QUEBEC / MONTREAL AEREO VOLO (B)

Giornata di trasferimento con un volo interno da Vancouver, che dalla costa pacifica conduce nel cuore del Canada a Montréal, la più popolosa città nella provincia canadese del Québec e la seconda città più popolosa del paese. Volando con 3 h di differenza di fuso orario del Québec (Montréal) +3 h rispetto al British Columbia (Vancouver), si arriva nell’area metropolitana di destinazione in serata. Cena libera e Pernottamento in hotel.


13° GIORNO: GIOVEDI’ 7 OTTOBRE 2021: MONTREAL – MONT TREMBLANT – MONTREAL MINIBUS (B)

Seguendo l’Highway 15 e la Route 117 in direzione nord si raggiunge Mont-Tremblant, un comune situato nella provincia del Québec, nella regione di Laurentides. La cittadina è dominata dal Mont Tremblant, monte alto 968 mt e uno delle sommità più alte del Québec meridionale. L’adiacente Parc National du Mont-Tremblant è uno dei luoghi migliori per ammirare il variopinto fenomeno naturale del foliage (la colorazione delle foglie in autunno). Mano a mano che ci si avvicinerà al parco, si lascerà la civiltà per ritrovarsi immersi in distese di boschi a perdita d’occhio. Si usa, nei paesi anglosassoni, l’espressione “estate indiana” per indicare il periodo di tempo senza piogge che si verifica tra fine ottobre e inizio novembre: un momento magico per il Canada, specie per le tonalità infuocate che assumono le foreste mentre le foglie assumono i loro caratteristici rossi, gialli e arancioni. Con supplemento si potrà raggiungere la vetta con la cabinovia/Gondola (25 Cad/pax) per una vista panoramica dall’alto. Il parco du Mont-Tremblant è il principale polo sciistico del Canada orientale, come Whistler lo è per il Canada occidentale. La zona è quindi frequentata anche nei rigidi inverni canadesi, per sciare e praticare gli sport invernali. Si rientra in serata a Montréal per il pernottamento.


14° GIORNO: VENERDI’ 8 OTTOBRE 2021: MONTREAL – KINGSTON – THOUSAND ISLANDS – MONTREAL  MINIBUS, BATTELLO (B)

Si raggiunge in mattinata la cittadina di Kingston, posta sul versante orientale del lago Ontario dove il lago sfocia nel fiume San Lorenzo, confine naturale tra Usa e Canada. Essa un tempo era noto cantiere navale e oggi una delle capitali della vela del Nordamerica, da cui partono numerose crociere della regione delle Thousand Islands sul fiume San Lorenzo. Il paese è composto da belle case in pietra calcarea che riflettono i fasti di un passato ricco. Ci si imbarca in battello per una breve navigazione lungo il tratto del fiume San Lorenzo, denso di fascino e bellezza in quanto consente di ammirare la natura verdeggiante, attraversando un migliaio di minuscole isole disseminate tra Kingston e le cittadine di Gananoque, Brockville e Rockport. Si passa da piccole isolette abitate solo da uccelli a isole meravigliosamente lussureggianti e costellate di lussuosi cottage e vaste proprietà, contrassegnate solo da un’enorme casa con spaziosi giardini e ovviamente l’immancabile molo. Si rientra al porto di Rockport proseguendo via terra fino a Montréal per l’ultimo pernottamento in terra canadese.


15° GIORNO: SABATO 9 OTTOBRE 2021: MONTREAL CITY TOUR – PARTENZA PER ITALIA AEREO (B)

Montréal, fondata nel 1642 come Ville-Marie, o “Città di Maria”, prende il nome dal Mount Royal, la collina a tre punte nel cuore della città. La città è centrata sull’isola di Montreal, che prende il nome dalla stessa origine della città, e alcune isole periferiche molto più piccole, la più grande delle quali è Île Bizard. La città è situata a 196 km (122 miglia) a est della capitale nazionale Ottawa, e 258 km (160 miglia) a sud-ovest della capitale provinciale, Quebec City.  Si visiterà la Basilica di Notre-Dame, sita nella Place d’Armes. La chiesa venne costruita tra il 1824 e il 1829 secondo lo stile neogotico dall’architetto James O’Donnell e divenne basilica con la consacrazione di Papa Giovanni Paolo II durante una sua visita nel 1984. I suoi interni sono eccezionali. L’oro e il blu creano contrasti meravigliosi accostati al viola, all’azzurro e al rosso delle colonne e delle volte. A differenza della maggior parte delle chiese, le vetrate di Notre Dame non ritraggono scene della Bibbia, bensì della storia religiosa di Montréal. Si raggiunge in serata l’aeroporto di Montréal per il volo di rientro in Italia. Svolte le pratiche burocratiche di uscita, ci si imbarca sul volo di linea in classe economica con pernottamento e pasto a bordo.


16° GIORNO: DOMENICA 10 OTTOBRE 2021: ARRIVO IN ITALIA – AEREO

Arrivo del volo di linea in classe economica e, espletate le pratiche doganali di ingresso, proseguimento per la destinazione finale.

Fine dei servizi di Viaggi Tribali “Canada Foliage


Quota di partecipazione adulti in camera doppia:

€ 6655.00 a persona


Quota di partecipazione adulti in camera tripla:

€ 6510.00 a persona


Con guida locale in inglese


9 Vancouver Stanley Park foliage ok


Le sistemazioni in corso di viaggio

NB = I nomi delle sistemazioni DEFINITIVI saranno comunicate prima della partenza con Foglio Comunicazioni. Il programma di visite potrà subire modifiche temporali, dipendenti da fattori contingenti, ma senza ometterne il loro svolgimento.


VOLI INDICATIVI – COMPAGNIA AIR CANADA + LUFTHANSA                                                       

Aeroporto indicativo Venezia Marco Polo

  • AC1919 25SEP VCEYUL 1340 1625
  • AC 323 25SEP YULYYC 1800 2040
  • AC 308 06OCT YVRYUL 1255 2044
  • AC1918 09OCT YULVCE 2100 1045+1

Da Milano Malpensa e Roma Fiumicino SU RICHIESTA


CONDIZIONI GENERALI & DETTAGLI PER CANADA FOLIAGE

✤ Quota d’iscrizione: € 100 COMPRESA
✤ Tasse aeroportuali indicativamente € 312.81 confermabili solo all’atto della prenotazione ESCLUSE
✤ Assicurazione medico e bagaglio (con massimali fino a € 10.000) COMPRESA
✤ Supplemento assicurazione integrativa spese mediche da € 50 (con massimali da € 50.000) ESCLUSA
✤ Assicurazione annullamento viaggio da € 357 ESCLUSA
✤ Supplemento camera singola € 905 ESCLUSA
✤ Durata 16 giorni, 14 notti


LA QUOTA COMPRENDE:

  • Volo di linea internazionale in classe economica.
  • 1 Voli interno.
  • Sistemazione in camere doppie o triple in Hotel.
  • Trasporto: con autista in Minivan o Minibus, secondo il numero dei partecipanti.
  • Mezza Pensione (da Calgary a Vancouver): 2 pasti completi al giorno (Colazione e Cena) con acqua minerale inclusa a pasto + Solo Colazione (dal 12° g. arrivo a Montreal fino al 15° g. partenza per l’Italia).
  • Servizi di guida locale di lingua inglese.
  • Accompagnatore dall’Italia da 8 partecipanti.
  • Ingressi a tutte le visite indicate.
  • Partecipazione alle attività programmate.
  • Assicurazione medico/bagaglio base (massimali € 10.000).
  • Quota d’iscrizione € 100 inclusa.
  • NB: Possibilità di richiesta Test PCR Covid negativo a 48/72 ore dalla partenza o su diversa indicazione.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Tasse aeroportuali internazionali definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti ed eventuali adeguamenti carburante.
  • Assicurazione integrazione sanitaria.
  • Assicurazione annullamento viaggio.
  • E-Visa di ingresso in Canada (eTA) $CAD 7 = € 4,50 indicativi.
  • Camera singola.
  • Cabinovia/Gondola a Mount Tremblant (25 $Cad/pax – prezzo stimato).
  • Mance, extra personali, mance per foto-video, servizio lavanderia.
  • Bibite analcoliche/alcoliche, bevande extra durante i pasti e pasti non menzionati da programma alcol (birra 8 CAD – bicchiere di vino $CAD 11).
  • Pranzi e pasti non menzionati da programma (per ognuno indicativamente da 12 a 20 $CAD).
  • Escursioni o ingressi non indicati nel programma.
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
Programma Leggi tutto
Prenota il viaggio

CANADA FOLIAGE

Stampa

CANADA FOLIAGE CON ESTENSIONE IN QUEBEC

Durata
16 giorni, 14 notti
Quota per persona
6.655,00 
Prossime partenze
Dal 25 Settembre al 10 Ottobre 2021
Data di partenza