VIAGGIARE SICURI IN MOZAMBICO

mercoledì, 23 novembre 2016

Attualmente il Mozambico è da considerarsi un paese relativamente sicuro. Ormai lontano dalle violenze della guerra civile, il paese garantisce una cordiale accoglienza al viaggiatore, il quale tuttavia, deve continuare a considerare le consuete ed elementari regole per la propria sicurezza. Le città, in particolare Maputo e Pemba, sono il luogo ideale per la proliferazione della piccola criminalità; furti e rapine sono tanto più probabili quanto più si ostentano beni preziosi, quali orologi, gioielli, macchine fotografiche.

In ogni centro abitato, le zone più a rischio sono ben note e, per evitarle, è opportuno informarsi preventivamente. Molte zone sono da evitare durante le ore di oscurità.

Nell’entroterra, la criminalità è pressochè assente, ed in ogni villaggio si verrà ospitati con generosità mista a curiosità. Sulla costa, soprattutto quella meridionale, maggiormente frequentata dal turismo, è necessario prestare più attenzione; a Vilanculos per esempio, è opportuno non frequentare la zona del mercato con oggetti di valore e denaro, ed è bene non lasciare bagagli sul tetto dell’automezzo (anche quando si viaggia), nel centro abitato si può rimanre vittima di bande di ragazzini specializzate nell’arrembaggio dei veicoli.

Per quanto riguarda le strade ed il traffico, invece, è prudente non abbassare mai la soglia di attenzione e, piuttosto, cedere il passo a veicoli (specialmente gli autotreni) che si avvicinano con stile un po’ troppo “spericolato”.

 

Pericoli e precauzioni

Oggi, il Mozambico è un paese quasi completamente bonificato, nel quale la presenza delle mine costituisce soltanto più un pericolo marginale.

Esistono aree remote ancora minate, ma sono località ben note ed altrettanto segnalate. Tuttavia, a causa delle inondazioni che hanno flagellato il paese, è probabile che una notevole quantità di ordigni sia stata trascinata lontano dagli originali campi minati e sparpagliata sui vaste aree, facendone perdere le tracce. E’ opportuno quindi, evitare di abbandonare le piste o addentrarsi incautamente nella boscaglia, soprattutto in prossimità delle principali strade, di porti o di aree con importanza strategica. E’ importante usare cautela anche lungo i corsi d’acqua principali, gli estuari e le aree che hanno rivestito importanza strategica durante il passato conflitto (ad esempio l’area di Gorongoza). Qualora si intenda visitare aree remote, è bene ottenere preventivamente informazioni dagli enti Governativi preposti, oppure dalla popolazione locale, considerando le informazioni con l’opportuna cautelahttp://www.viaggiaresicuri.it/?mozambico

 

Pertanto è di fondamentale importanza affidarsi a Tour Operator locali autorizzati e profondamente conoscitori delle aree sicure da visitare.

Sfoglia gli altri articoli