I PARCHI NAZIONALI E LE RISERVE DEL MOZAMBICO

lunedì, 21 novembre 2016

La grande varietà di ecosistemi e l’elevato numero di specie endemiche, rende il Mozambico estremamente interessante dal punto di vista naturalistico. Con il 15% del territorio dedicato alla conservazione naturale, il paese vanta un buon numero di aree protette e parchi nazionali, retaggio dell’amministrazione coloniale Portoghese. Purtroppo, i decenni di guerra che hanno devastato il paese hanno lasciato una pesante eredità, anche nel settore della conservazione. La maggior parte dei parchi mozambicani è ancora priva dell’abbondanza di fauna che li caratterizzava un tempo e molti non possono nemmeno vantare la presenza di specie che li rendano interessanti al turismo. Molto si è fatto e molto si sta ancora facendo per porre rimedio alla distruzione operata e grandi progetti sono in corso per riportare queste aree di incomparabile bellezza allo splendore originale. Ci vorranno diversi anni prima di ritrovare la fauna come era all’origine, ma alcuni sono tornati in buono stato come il Parque Nacional da Gorongosa o la Reserva do Niassa.

Nel sud del paese il Parque Nacional do Limpopo rappresenta l’area di conservazione più vasta; parte dall’ambizioso progetto di parco transfrontaliero (Parco della Pace) che comprende anche il Kruger National Park sudafricano e il Gonarezhou National Park dello Zimbabwe, quest’area si è candidata per diventare una meta ambita del tirismo eco-sostenibile dei prossimi anni. Ancora in condizioni di arretratezza sono, invece, i Parchi Nazionali di Banhine e Zinave, mentre la presenza degli elefanti, lo sbocco sulle splendide spiagge oceaniche e la vicinanza alla capitale fanno della Reserva Especial do Maputo una meta frequente anche per il turismo interno.

Sulla costa spiccano la Reserva de Pomene ed il Santuariorio de Fauna Bravia de Cabo San Sebastian, mentre l’arcipelago di Bazaruto è il cuore di uno dei Parchi Nazionali marini più straordinari del pianeta.

Tra i fiumi Zambesi e Save, nel Mozambico centrale, il Parque Nacional da Gorongosa rappresentauna vera perla, sia per la varietà di ecosistemi che per l’abbondanza della fauna. Sul delta dello Zambesi si trova la Reserva de Marromeu, mentre ad ovest di Chimoio, i Montes Chimanimani costituiscono un Parco Nazionale montano interessante.

A nord dello Zambesi, si trova la piccola Reserva do Gilè, lo splendido Parco Nazionale marino e terrestrre delle Quirimbas e la meravigliosa Reserva do Niassa, rimasta praticamente intoccata dalla guerra, a causa della sua popolazione remota, al confine con la Tanzania.

Nella maggior parte delle aree protette del Mozambico non esistono strutture ricettive, salvo qualche modesta struttura di base. Fanno eccezione la parte meridionale del Parque Nacional da Gorongosa, con l’attrezzato campo Principal do Chitengo, i Parchi Nazionali Marini di Bazaruto e Quirimbas (con strutture ricettive di altissimo livello) e la Reserva do Niassa.

Sfoglia gli altri articoli