LA FLORA IN MOZAMBICO

lunedì, 21 novembre 2016

Il Mozambico è caratterizzato da una grande varietà di ecosistemi, tra cui i terreni paludosi, le foreste di mangrovie nel centro e nel nord, i ricchi habitat marini al largo della costa, habitat montani fra cui i monti Chimanimani a ovest, ed il massiccio di Gorongosa nella zona centrale. Il Paese ospita una flora abbondante che comprende molte specie endemiche, sono circa 5600 specie di piante. La zona di Maputaland è considerata di importanza botanica mondiale, con foreste costiere e piante vascolari.

La foresta di “miombo”, ricca di Brachystegia (chiamata appunto miombo) è il tipo di vegetazione più diffuso in Mozambico e copre gran parte del nord e del centro del paese. La foresta di Mopane, albero alto e ramoso che cresce su terreni argillosi, più frequente nelle zone meridionali interne tra il fiume Limpopo e Save, nell’alta valle dello Zambezi.

La regione litoranea è in molte zone ricoperta di vegetazione tropicale, soprattutto negli sbocchi dell’oceano Indiano. Non mancano nella parte meridionale, lunghi tratti sabbiosi privi di vegetazione. Nelle pianure dell’intero, le savane si alternano con zone di boscaglia rigogliosa e fitta con territori stepposi.

La foresta tropicale è scarsamente rappresentata nel Mozambico settentrionale, si trova di frequente nelle regioni montuose. La pianta erbacea largamente diffusa è l’erba elefante, che cresce rigogliosa durante la stagione delle piogge e subito dopo si disseca e viene raccolta dagli indigeni che la usano come combustibile. Tra le piante arboree sono frequenti il baobab, specie nelle steppe più aride, il mogano, l’ebano, il bambù, il tamarindo, varie e numerose specie di acacie.

 

 

Sfoglia gli altri articoli