I nostri viaggiatori raccontano

ISRAELE & NEGEV, L’ALTRA FACCIA DI ISRAELE

Israele 23 APR - 04 MAG 2022 Di ritorno da Israele, in attesa di imbarco, confermo la mia idea sulla caratteristica del tour operator Viaggi Tribali. Chi sceglie i vs tour deve avere spirito di adattamento. Accogliere con spirito positivo le variazioni del programma. Per quanto riguarda il ns: 1) impossibilità di entrare alla spianata delle moschee e 2) il mancato accesso al campo tendato beduini, sostituiti con un valido tour al tunnel sotto il muro e da un’ottima cena beduina. Il tour è stato - culturale sia conoscendo le innovazioni tecnologiche presentate al Centro Peres di Tel Aviv che x tutto lo storico visto, - non è stato eccessivamente religioso, come gli aderenti a qst tipo di viaggio probabilmente chiedevano, e l’imprinting della guida Alessandra è stato di qst genere, che ho molto apprezzato. - ha fatto conoscere la vita vera degli abitanti anche solo con le soste pranzo in posti frequentati dai loro abitanti. Chapeau alla guida Alessandra che ha dimostrato gran cultura personale, professionalità, empatia, disponibilità. È riuscita a trasmetterci la passione x qst paese che ha acquisito. Un grazie a Giuseppe, x tutto, x le parole e le emozioni, la personalità. Il programma così come proposto x me va bene, forse ampliare i tempi di permanenza a Gerusalemme. Unico suggerimento: evitare il periodo di Ramadan xche così si riusciva a realizzare il programma presentato. Cordialmente, P.

ISRAELE & NEGEV, L’ALTRA FACCIA DI ISRAELE

Israele 23 APR - 04 MAG 2022 Buongiorno, Sono appena tornata da Israele, con il desiderio di tornarci. Perché ho conosciuto un paese orgoglioso e complicato che offre molti spunti di approfondimento e perché sono stata bene. Le persone in questo caso hanno fatto la differenza. Grazie S.P.

OMAN, l’incontro con il Deserto e il suo Mare

Carissimi Barbara e Massimo vi scrivo una breve relazione sul viaggio in Oman. In linea generale devo dire che il viaggio è andato molto bene. Abbiamo trovato una bella compagnia con la quale ci siamo subito integrati e questo ha sicuramente facilitato le cose. L'organizzazione è stata impeccabile anche grazie all'applicazione di Marianne puntuale precisa e competente. Non ci sono stati problemi. Riunito il gruppo in aeroporto siamo sempre stati insieme anche al check in e all'imbarco sempre sorvegliati da Marianne qualora ci fossero problemi. Ottima la guida locale Cristina che si è fatta apprezzare oltre che per la competenza anche per l'estrema disponibilità manifestata nei confronti delle varie esigente dei viaggiatori. Ottimi i mezzi con i quali ci siamo spostati e ottimi anche gli autisti. Le strutture dove abbiamo dormito e mangiato erano adeguate ai luoghi visitati e anche se non erano di livello alto non significa che ai fini del viaggio fossero peggiori. Il viaggio in se ha dimostrato che l'Oman è una meta per viaggiatori e non per turisti. A noi è piaciuto. Abbiamo apprezzato tante cose che vanno dalle zone montuose al deserto dalle coste alle città. Abbiamo apprezzato l'ospitalità della gente e il desiderio di reciproca conoscenza. Se posso permettermi qualche consiglio direi che sarebbe meglio partire un mese prima a marzo è troppo caldo. Non sarebbe male spendere un giorno in più nel deserto e magari fare un wadi in meno. Distribuire meglio alcune visite in modo da non avere grosse concentrazioni ad esempio al mattino e poi avere il pomeriggio libero. Altro non aggiungerei. Siamo soddisfatti torneremo a viaggiare con voi in futuro speriamo anche entro l'anno in corso. Tanti saluti. Gianna e Giacomo

OMAN, l’incontro con il Deserto e il suo Mare

OMAN 11/24 MARZO 2022 Cari Barbara e Massimo, voglio ringraziarvi per l'organizzazione del Viaggio in Oman. E' stato un bellissimo e interessante viaggio. Le guide sono state bravissime, soprattutto alla guida delle jeep per le impervie strade di montagna. La presenza di Marianne e Cristina è stata molto importante per me, perché non capisco l'inglese e loro mi hanno aiutata, soprattutto Marianne che conosce da più di dieci anni. Un caro saluto e buon lavoro. Margherita Parisini